Italiano

Sostituti degli aguzzini fiscali

Ho finiro di leggere ora “Le balle degli imprenditori italiani” del magnifico Uriel Fanelli.

Tutto bellerrimo. Ora io non vorrei fare il maestrino dalla penna rossa e sicuramente le cifre non sono esattamente quelle ma dalle mie parti 70000€ annui sono 5000-5800 lordi al mese a seconda se conteggi 14 o 12 mensilità … ok sono di più dei 2000 netti in busta che corrispondono a 4800 al mese ma non siamo affatto distanti.

Poi son d’accordissimo con lui: son soldi del dipendente.

Se solo sapesse che son soldi suoi. Spesso parlo del sostituto d’imposta con il mio datore di lavoro e lui sarebbe ben contento di dare tutti i soldi che i dipendenti gli costano direttamente al dipendente lasciandogli anche il “piacere” di versare contributi previdenziali, infortunistici e pensionistici. Si accontenterebbe anche di poter mostrare in busta paga tutti i soldi che il dipendente guadagna ma che vanno direttamente nella pancia degli inefficienti burocrazie come INPS ed INAIL. A moltissimisi cittadini lombardi per esempio piacerebbe poter scegliere come fa Uriel quale assicurazione sanitaria, infortunistica e pensionistica sottoscrivere. Questo però vorrebbe dire togliere l’ottocentesco monopolio detenuto dal suo tanto amato stato-leviatano che opprime lombardi, veneti, emiliani e piemontasi, altro che krankenkasse! Per inciso vedrò di fare un bel post sul bilancio regionalizzato dell’INPS che ce ne sono delle belle da raccontare….

Tornando a noi, la maggior parte dei “sudditi ” di questa repubblica da siparietto neppure sa di guadagnarli, quei soldi .

Mi cita poi il cattivissimo proprietario di Esselunga ma – guarda caso – Caprotti è da un po’ che ha affiancato ai supermercati tradizionali un bel sito di e-commerce. Registrato nell’ottobre 2011. Amazon.com è del 1994, amazon.it del 2008, esselunga.it del 2007. Non vuol dire niente, ma a me pare che Caprotti si sia svegliato tardi, ma che una volta sveglio si sia dato una bella mossa. Poi magari il sito di e-commerce non è bello, magari non sarà due-punto-zero e di sicuro non è efficiente come Amazon – in pratica son dipendenti “normali” che ti fanno la spesa ad un normale punto vendita e te la consegnano quando vuoi tu, però il patron di Esselunga si picca di avere magazzini ed infrastrutture di supporto altamente automatizzate. È talmente sicuro che siano moderne ed efficienti che ha fatto produrre perfino un DVD da un regista “di grido” (per la cronaca Tornatore) per pubblicizzare la cosa.

Boh… forse siamo così fessi che lui può permettersi di spendere soldi che poi fa pagare a noi per bullarsi di essere fico. Evidentemente è davvero sicuro che i suoi concittadini siano un branco di pirla. Forse è una prova del cartello,  una specie di “excusatio non petita accusatio manifesta“.

Annunci

Un pensiero su “Sostituti degli aguzzini fiscali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...