Pubblicato in: Uncategorized

Le parole giuste

Daniele Oppo

L’altro giorno in redazione ho avuto sott’occhio un comunicato stampa della Coldiretti: diceva che andavano a spiegare “il caso Coldiretti” -l’impegno per il made in Italy, la valorizzazione della figura dell’agricoltore ecc ecc- agli studenti di Economia dell’Università di Ferrara, provando a trattare la questione in chiave di marketing.

Nel mio piccolo, vi faccio anche io una piccola lezione (sto scherzando) sul “caso Coldiretti”, cercando di evidenziare con un recente caso di studio come si possa fare marketing inventandosi una realtà che non esiste, fidelizzando al contempo i consumatori.

Vero disastro ambientalerischio, allarme, provocazione, mancata assunzione di responsabilitàsituazione gravissima, reale pregiudizio per l’identità del patrimonio agroalimentare non solo regionale

Parole a caso? Quelle che ho raccolto sopra sono tutte descrizioni di un medesimo fatto tratte dalle dichiarazioni di Coldiretti (che fra i suoi mantra ha l’opposizione assoluta agli OGM e…

View original post 443 altre parole

Annunci

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.