Pubblicato in: Citazioni, Farlocchi

Sciocchezze superficiali

Stamane venendo al lavoro ho ascoltato su Radio 24 la sciocca e superficiale scenetta di Crozza su Salvini ed il presepe. La trovate qui e qui.

Salvini lei dovrebbe odiarlo il Presepe … c’è una coppia di extracomunitari senza casa, abusivi…. Se Giuseppe e Maria fossero arrivati nella Milano di Salvini Gesù non sarebbe mai nato. …..

Caro Crozza io capisco che il tuo lavoro è far ridere e che qualche licenza poetica ti è anche permessa. Ma quella lì sopra è una filata di sciocchezze dall’inizio alla fine. Il Vangelo proprio non lo conosci. Neanche il pezzo della Natività.

Andiamo a leggere il vangelo di Luca, capitolo 2:

[1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. [2]Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della Siria Quirinio. [3]Andavano tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua città. [4]Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemme, [5]per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta. [6]Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. [7]Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo.

Qualche piccola, piccola puntualizzazione:

  1. Maria e Giuseppe NON erano clandestini. E non erano neanche extracomunitari ovvero stranieri. Erano Israeliti che andavano da un villaggio ad un’altro villaggio dello stesso “stato”: andavano da Nazareth a Betlemme, che è come dire che lui era nativo di Monza ma viveva a Brescia e per il censimento doveva tornare a Monza a farsi registrare.
  2. Era un normalissimo cittadino Israelita/Israeliano regolare che andava a farsi registrare per pagare le tasse a Roma. E ne pagava TANTE all’occupante romano.
  3. Tra Nazareth e Betlemme ci sono – a piedi – 163 km, stando a Google mappa e facendo una bella deviazione. Occhiocroce la distanza tra Monza e Verona. A piedi son 5-6 giorni di cammino, tenendo conto che a camminare era una donna incinta. Non attraversavano alcun confine, rimanevano dentro ai confini di Israele. Da Monza a Verona.
  4. Non è che erano senza casa. Erano in “viaggio burocratico”, andavano ad adempiere un obbligo burocratico. Ed i soldi li avevano perché Giuseppe era benestante. Soldi alla mano sono andati in albergo. Per il censimento mezza regione era andata a Betlemme che era un piccolo paesello. Pacifico che se mezza regione si riversa in un pasesello gli alberghi risultano un po’ pieni. E allora mica c’era il fax e le email e neppure il telefono per prenotare. Ah, no caro Crozza, non c’erano neanche le app per prenotare l’albergo.
  5. E poi, ma quale abusivo d’Egitto! Giuseppe era di nobili origini. Era della stirpe di Davide. Era di stirpe reale. E faceva il costruttore edile. E a quel tempo fare il carpentiere, ovvero il costruttore era uno dei mestieri migliori, quello che ti faceva guadagnare di più.

Quindi in conclusione:

  1. NON erano extracomunitari, stranieri,
  2. NON erano senza casa,
  3. e NON erano abusivi.

Bella Crozza ne hai dette tre e son tre sciocchezze!

E già che stiamo a parlare d’Egitto, non uscitevene con la storia che sono immigrati clandestinamente in Egitto perché all’epoca Israele ed Egitto erano parte dell’impero romano. Per un Israelita andare a lavorare in Egitto è esattamente analogo all’italiano di oggi che va a lavorare in Germania. L’Impero Romano era una specie di Schengen d’antan.

Guardare la TV non è solo una gran perdita di tempo. Ti riempie la testa di scemenze.

PS: qualcuno ha trovato lo spezzone di video da qualche parte?

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

17 pensieri riguardo “Sciocchezze superficiali

  1. Non mi stupisce, molti non conoscono la storia o la religione, conoscono solo le versioni edulcorate che piacciono (come le crociate trasformate in bianchi imperialisti e colonialisti contro pacifici boboli islamici) e della religione.
    Logico che strafalcioni simili capitino.

    Piace a 1 persona

  2. L’ha ribloggato su Cavolate in libertàe ha commentato:
    Non mi stupisce, molti non conoscono la storia o la religione, conoscono solo le versioni edulcorate che piacciono (come le crociate trasformate in bianchi imperialisti e colonialisti contro pacifici boboli islamici) e della religione.
    Logico che strafalcioni simili capitino.

    "Mi piace"

        1. Dai, era riferito a Maria e Giuseppe?
          Io lo avevo letto in una favola africana.
          Doh! Dobbiamo citare per plagio le triBBù africane! 🙂
          Comunque non c’è bisogno di dire che scherzavi. Mica sono musulmano, io. Ci ho dietro decine di secoli di civiltà che include l’autoironia. E il diritto romano al posto della legge del taglione e la legge dell’amore di un certo Joshua.
          Già quello che tra i primi ha propugnato la separazione tra potere religioso e civile.
          Solo che siccome era un rabbi “un filo ascoltato” la cosa era inaudita. Tanto inaudita che persino i suoi ci han messo una quindicina di secoli a digerirla. Ma sai gli uomini (e le donne) han la cocozza de coccio….. 🙂

          "Mi piace"

          1. La favola non era riferita a Giuseppe e Maria, non volevo dire questo. Credo che ogni cultura abbia la propria versione e chi me l’ha raccontata me la spacciò per locale. Molti cristiani tendono a dimenticare il “date a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio” del tale Joshua Ben Joseph che citi.

            Piace a 1 persona

                    1. Ouch! How foolish I am, I was thinking about someone else.
                      But being multilingual is a clear advantage in this world. That’s why I’m actively trying to speak Lumbaard in family, while my wife has restarted studying German: Florentine and English aren’t enought these days.

                      Piace a 1 persona

  3. Pingback: Buseca ن!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.