Pubblicato in: Confronti - comparisons, Due pesi due misure, Germania, Notizie bruttine, Tedesco, Vaticini

Morire per una bistecca al sangue.

Mi spiace per voi, ma oggi posso dire “ve l’avevo detto”1. Ve lo avevo scritto in “Culto suino”. Novembre 2013: allevamento-intensivo-maiali_zoom

Ora, non per fare il catastrofista ma non bisogna chiedersi se, bisogna solo chiedersi quando l’Mrsa2 arriverà in cibi che non vengono consumanti cotti. Chi ha detto le verdure, che da crude son così ricche di vitamine? Ma suvvia, lo sanno tutti che le carote crude sono una schifezza. Specialmente quelli che le centrifugano nei succhi.

Non ci siamo ancora, ma grazie ai teutonici idoli di Uriel e di Lambrenedetto XVI ci stiamo arrivando a larghe falcate.

Gustate e leggete su Il Mitte de “Il problema dei discount tedeschi con la carne”.

Va bene, il bubbone è scoppiato dopo l’indagine della Bund che ha comprato tacchino fresco da Aldi, Lidl, Real, Netto e Penny.

50 campioni di carne su 57  conteneva germi resistenti agli antibiotici, dunque potenzialmente fatali per gli esseri umani.

Bravi, bravi, un bell’applauso. Attendo con ansia che questi batteri vadano a contaminare la verdura.

Pistola, siete dei pistola, cari tedeschi. O meglio, gli avidi industriali tedeschi che consumano 1.450 tonnellate di antibiotici l’anno.

Cari tedeschi, cominciate a pensare quanti tra i 30-40mila morti l’anno per malattie non curabili con gli antibiotici sono provocate dall’abuso di antibiotici negli allevamenti..

E come al solito scopriamo che il principio di Pareto è sempre valido: stando al presidente della Bund Hubert Weiger, il 5% dei veterinari prescrive l’80% delle prescrizioni di antibiotici.

La brama smisurata di daneé dell’1% di straricchi tedeschi ci costerà un’ecatombe.

Se qualcuno conosce quell’intelligentone del Lambrenedetto XVI (ed anche su G+ vada a dirglielo per piacere.

Ma glielo avranno già fatto notare quelli di “Tutte le cazzate di Lambrenedetto XVI (su Facebook“.

Ci siamo un po’ rotti i coglioni che i riccastri tedeschi fanno quel cazzo che vogliono.

Son sempre quelli che non vogliono che si scriva da dove proviene il cibo che mangiamo. Così dei tonti degli italiani e tutti quegli altri poveri pirla allevano ancora le bestie con regole un cicinìn più severe dei tedeschi falliscono e questi pazzi arricchiscono.

Sempre grazie all’eurocrazia dei burocrati e delle lobbi.

La lobby dell’industria della carne tedesca. Vi ricordo che sono gli stessi industriali che sottopagano i propri dipendenti. Ricordiamole anche queste cose. Che non è che loro van bene ed i lavoratori tedeschi ne colgono i frutti. No. I lavoratori tedeschi, quelli dei minijob, i 6 milioni sotto la soglia di povertà come tanti milioni di pirla italiani, loro sono i primi a prenderla in quel posto, a beccarsi le infezioni dei batteri resistenti agli antibiotici ed a lasciarci le penne.

 


  1. vediamo se i più iNparati tra voi colgono la citazione colta. 
  2. batterio resistente agli antibiotici 

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Un pensiero riguardo “Morire per una bistecca al sangue.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.