libriccino definitivo contro i vanagloriosi che…

Gli spunti di abr sono uno degli ottimi motivi per rimanere su Tumblr. Che se chiudesse sarebbe un dramma ripescare lui e gli alti che segue.

Come in questo “Jonatahn Swift – Predica sul dormire in chiesa” che pare davvero meritevole di lettura!

il libriccino definitivo contro i vanagloriosi che la trinciano da gran sultani rimproverando limitatezza intellettuale a una chiesa più antica e più saggia di loro, contro i brillantoni da social network che strappano risate acide con mirati paralogismi, contro i sacrileghi insinuatori di colpe generalizzate che spacciano la blasfemia per intelligenza.

Utilissimo oggi e domani, inevitabilmente un libro così virulento e sfacciato non poteva essere stato scritto ai nostri tempi mosci: la “Predica sul dormire in chiesa” di Jonathan Swift è un gioiellino del 1776, che mantiene molto più di quanto il titolo prometta.

Intende mettere a disagio l’uditorio (…)   A livello base è solo un appello ai dormiglioni, un’esortazione a svegliarsi per non essere confusi coi “cristiani tiepidi”, quelli che secondo l’Apocalisse nel giorno del giudizio verranno vomitati dalla bocca di Dio. Se lo si legge obliquamente diventa una nemmanco velata critica agli ecclesiastici, tipicamente caratterizzati da voce e dizione sgradevoli, espressioni piatte, stile monotono, ragionamenti scorretti e assurdi, argomenti pesanti, banali e insipidi quando non meschini e ridicoli; (…). Infine c’è (…) l’attacco alla sbruffoneria degli atei che disinnesca  (…)  la superiorità intellettuale di cui oggi gli esempi sovrabbondano: così che, quando su Twitter o Facebook qualcuno aggredirà il cristianesimo per sentirsi istruito e moderno, potrete rispondergli che è già stato confutato duecentoquarant’anni fa.

Ora caro il nostro abr ora però devi spiegarci il tuo segreto: ci devi davvero dire come fai a pescare perle come questa di Swift “Predica sul dormire in chiesa” che in rete è quasi introvabile se non nel libro che hai citato!

Per i curiosi in ebook non l’ho trovato ma si trova agevolmente stampato su alberi morti (presempio qui e qui ma non solo). Credo che me lo comprerò.

E poi ti ricordi che il buon Jonathan Swift

Da ultimo, caro abr, non te ne volere se non titillo il tuo ego con un “reblogga” su Tumblr: cerco di non usarlo più se non per i mi piace. Meglio scrivere su piattaforme libere come WordPress dove mi sento meno un prodotto. Perlomeno qui chi scrive non è “il prodotto” mentre mi sembra che lo sia palesemente il lettore: infatti qui su WordPress posso pagare per ottenere il servizio di pubblicazione con tutti i frizzi e lazzi che voglio. Oh per l’amor del cielo è valido anche per Tumblr con la grossa differenza che quelli lo fanno con programmi proprietari mentre WordPress è software libero, rilasciato sotto GPL.

Il che se devo “uscire la grana” preferisco farlo per qualcosa che posso controllare interamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...