Cioccolato americano

Merda allo stato edibile

Cioccolato americanoMerda allo stato puro come il cioccolato statunitense. Una robaccia vomitevole che dovrò descrivervi prima o poi.

Così scrivevo in “Dobbiamo far male all’Europa. A lungo”. Mi pare sia venuto il momento di parlare un po’ di quella merda edibile che negli Stati Uniti d’America possono chiamare cioccolato.

Ho avuto la sfortuna di provare – e poi buttare – quella roba che negli USA chiamano “cioccolato” una decina d’anni or sono in viaggio di nozze.

Pieno di conservanti, coloranti, edulcoranti grassi di tutte le origini. Poi forse c’è anche del cacao. Però oh, abbiamo abbattuto i dazi e le barriere doganali.

Più o meno lo stesso che dicono in questo video

Capita così di leggere di gente che come Claudio Franco (tramite La Stampa) esulta scrivendo

Viva il libero commercio, senza dazi e limiti.E se non si riesce a stare sul mercato, si migliora o si chiude.

Che sarei anche d’accordo ma… poi mi sovviene per altre vie che questo NON è un caso di concorrenza leale!  Vi riporto paro paro quello che scrivevo un anno fa in Mega-berry:

Certo, facile usando fitofarmaci che si sono dimostrati cancerogeni ecc
  • O come si fa in Marocco (cercate fitofarmaci vietati in Marocco):
  • O come si fa in Tunisia vedi per esempio “FITOFARMACI VIETATI: IL DORMEX NON E’ ANCORA IN PENSIONE?”
  • Per tacer poi di tutte le gioie burocratiche che “assillano” il suddito italico che è considerato un criminale ecoterrorista evasore di merda a prescindere, una feccia da spolpare da tutti i burocrati di Equitaglia, inps, inail ecceterì eccertà. Tutta roba che paesi come la Tunisia fortunatamente NON hanno!

    Tutta questa cosa dei diserbanti l’ha fatta ricordare quel “giornalone” che tutti i più intelligenti considerano ‘na munnezza, ossia Il Giornale in “Diciamo no all’invasione dell’olio sporco tunisino” quando ho letto questo passaggio:

    Chi lo sa, per esempio, che in alcuni di quei paesi terzi da cui provengono certe ciofeche olearie sia ancora autorizzato l’uso di pesticidi vietatissimi da oltre un ventennio su tutto il territorio della UE?

    Poi ha voglia Daniele Lanza a sostenere che

    I campioni al pari di quelli di oli comunitari vengono analizzati da EFSA, in Tunisia possono fare quello che vogliono per il consumo interno, l’olio che arriva in UE invece deve rispettare gli standard UE esattamente come ora. Solo che viene meno il dazio, non è ora non siamo invasi di olio nordafricano. Probabilmente lo avete in cucina, nessuno usa Carapelli, Sasso, Dante, Bertolli ecc? Penso proprio di si.

    In teoria ha ragione. In pratica dei controlli fottesega che – per esempio cambiando settore – anche i calcestruzzi ed i cementi dovrebbero essere iper-controllati ed invece quello turco fa schifo. Ma oh, passa i controlli. E se il cemento fa schifo le case crollano e la gente muore…. sarò pessimista ma credo proprio andrò direttamente da produttori che conosco e di cui mi fido…. come per l’appunto potete leggere nei commenti di «Olio» VinVivendo si manifesta come il produttore di http://www.podereficareto.it che vende olio bio certificato a 11-13€/lt!!! Buon per lui che dice di averlo già venduto tutto! Meno bene per me che devo cercarmi un altro produttore! Ogni suggerimento è ben accetto!

    10 commenti su “Merda allo stato edibile

    1. Il video mi ha spaventato. Il problema dei fitofarmaci vietati e permessi secondo me è molto serio. Per vino ed olio io acquisto dalla cantina dove conferisco l’uva. Per il resto però devo accontentarmi, cercando di scovare il meno peggio locale.

      Mi piace

    2. Pingback: ECCO IL 69° SEGNALE DELLA RIPRESA: CHIUDE CARAPELLI, 98 SENZA LAVORO – MiglioVerde | Buseca ن!

    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...