Gradi di libertà

Preso da un pezzo di Rocca Maurizio su Google+

Preso da un pezzo di Rocca Maurizio su Google+

Da https://plus.google.com/108080714650151148856/posts/jdBQAEJQKy7

Già, peccato che l’euro non sia una moneta sovrana.

I difetti della moneta sovrana sono l’inflazione vedi Zimbabwe ma direi che al momento sono l’ultimo dei nostri problemi.

Il vero problema della moneta sovrana è assicurarsi che sia spesa in modo efficace.

E no, la lira dal divorzio tra Banca d’Italia e ministero del tesoro non era una moneta sovrana. E forse neanche prima….

Certo – come nota anche Maurizio – la moneta sovrana non è la panacea di tutti i mali, però è un grado di libertà in più di cui noi avremmo un disperato bisogno…

Mi piace il termine “grado di libertà” fa molto meccanica razionale… ☺

4 commenti su “Gradi di libertà

  1. il venezuela dimostra che la moneta sovrana non è la panacea. In realtà la moneta è solo una convenzione per valutare il valore degli oggetti.
    l’errore concettuale di molti è pensare che se misuriamo usando i centimetri invece che i metri (stampiamo più moneta) allora gli oggetti diventano 100 volte più lunghi. Purtroppo no, cambiare l’unità di misura cambia il valore numerico della misura ma la proprietà, che vogliamo misurare, dell’oggetto rimane inalterata.

    Liked by 1 persona

    • Ottimo, ottimo esempio che spiega l’effetto di un inondazione di moneta.
      Ora resta da spiegare in modo comprensibile l’effetto dell’uso di una moneta in un’area economica non ottimale, ossia quello di rendere le zone forti sempre più forti a danno di quelle meno sviluppate che si impoveriscono sempre di più.
      Vedi per esempio Regno delle Due Sicilie vs Padania fino a che c’è stata la lira ed ora Germania vs Italia-Grecia-Spagna ora.

      Mi piace

      • semplice: italia, fine anni ’70 e inizio anni ’80; le “svalutazioni competitive” davano boccate di ossigeno alle imprese e favorivano l’export visto che con le monete “forti” potevi comprare più roba.
        Il contro erano una maggiore inflazione dovuto alla perdita di potere d’acquisto della moneta per le materie prime provenienti dall’estero. E l’italia era molto, ma molto, petroliodipendente.

        Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...