Fiorentinizzazione fascista

sud-tirol-ist-nicht-italien“Ministro Costa, che cosa aspetta a intervenire in Alto Adige?” titola Formiche.net  tutto scandalizzato per la proposta di legge sud-tirolese che

seppellirà per sempre il bilinguismo dei nomi italiano-tedeschi dell’Alto Adige

Sic! Infatti continua così:

Senza sradicare e umiliare cent’anni di storia e di tradizione italiane, che vivono anche attraverso i toponimi e che rappresentano un intoccabile diritto alla libertà d’espressione: il diritto che gli italiani possano continuare a usare la secolare dizione italiana dei nomi di luogo bilingui in Italia.

Altro che bilinguismo! Qui ci vorrebbe qualche Sud Tirolese aborigeno, ma aborigeno veramente che spiegasse meglio la cosa perché a me risulta che negli ultimi cento anni lo stato italiano si sia caparbiamente impegnato nel tentativo cancellare la vera natura del Sud Tirol che era, è e resta puramente germanofona.

L’uso del dialetto fiorentino – che si ostinano a chiamare lingua italiana – è stata una delle più vili imposizioni del fascismo. E l’italianizzazione forzata dei toponimi è il modo più visibile per far sentire ai sudtirolesi che sono sudditi di Roma.

Immagino che ci qualcuno che abita in Trentino – o forse nelle prealpi bresciane – che si ergerà dicendo “non è vero!”.

Già. Peccato che sostenere che il Süd Tirol non sia germanofono – con una punta di Ladino – sia negare la realtà. Prova ne è la mappa dei gruppi linguistici de censimento 2011 (fonte Wikipedia):

762px-language_distribution_in_south_tyrol_italy_2011

Questa mappa dice che il nome di quella regione è “Süd Tirol” e non altri e che la lingua è il tedesco. E che quella “macchia” rosso gialla sia una ferita fascista.

Già perché giova ricordare che è stato il fascismo che ha cercato di imporre il dialetto fiorentino ai Sud Tirolesi. E chi fascista non è immagino dovrà ricorrere a piroette logiche non indifferenti per sostenere che nel trentennio fascista non si sia cercato di italianizzare la popolazione.

Aggiornamento! Ho finito di leggere «verso la fine del Sued Tirol?». Sia chiaro, io sono per l’autodeterminazione dei popoli. Concetto che piaccia o meno un certo signor Bossi ha introdotto nella politica di questo disgraziato ed infame stato. Sì lo stato italiano che io scrivo rigorosamente con la minuscola da un po’ di tempo a questa parte, quando non lo etichetto “italico stato” lo considero una infame e crudele creatura massonica che ha sempre cercato di distruggere le identità dei vari popoli. E la sinistra radical-chic di Renzi ed il buonismo di Algerino Afgano (Alfano) stanno ulteriormente distruggendo.

Certo sto divagando. Apprezzo chi riconosce nell’autodeterminazione un valore come pure apprezzo la battaglia di chi vuole cacciare dal potere Lenticchia-Renzi ed i suoi sodali affaristici.

2 commenti su “Fiorentinizzazione fascista

  1. Ti dirò, son favorevolissimo alla loro autodeterminazione a patto che la facciano con i loro soldi. Trovo ipocrita essere indipendentisti per tutto tranne che verso i soldi di roma quando, per incassare, si diventa italianissimi, più italiani di mazzini, cavour e garibaldi messi assieme.

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...