Che peccato….

Too bad refugees don't have any nearby countries rich in resources who could help them out -Peccato che i "rifugiati" non abbiano nazioni confinanti ricche di risorse che possano aiutarli!

Peccato che i “rifugiati” non abbiano nazioni confinanti ricche di risorse che possano aiutarli!

Ecco, con una singola foto si debunkano tutti i deficenti che dicono che vengono qui perché “scapano-da-guera”. Andare dai loro “fratelli” musulmani no neh?

Da: The Conservative Choice: Don’t Tread On Me – Diario

4 commenti su “Che peccato….

  1. deficIenti con la i…, grazie.

    come al solito, con la i o senza, scrivi sciocchezze: informati sul numero dei rifugiati nei paesi arabi: sono milioni, a cominciare da quelli provocati da Israele nei decenni.

    si leggono interventi di questo genere, scritti del tutto a vanvera e in spregio di ogni verita` di fatto, e si capisce che i terroristi islamisti hanno molte piu` ragioni di quanto io non voglia ammettere di solito.

    il loro unico torto e` di sparare nel muchio: pigliassero meglio la mira…

    Mi piace

    • http://www.interno.gov.it/sites/default/files/modulistica/riepilogo_dati_2014_2015.pdf

      Nazionalità dei “migranti”:
      1 – Nigeria. Terra ricchissima di petrolio. L’economia dello Stato è in forte crescita, Nessuna guerra
      2 – Pakistan. Non c’è guerra in pakistan. C’è invece una potente e strisciante cristianofobia. Ma quelli che vengono son tutti mussulmani chissà perché.
      3 – Gambia – piccolo paese islamico. Vada per il dittatore. Perché i confinanti paesi con forte presenza musulmana non accolgono chi scappa dal dittatore?
      4 – Senegal “Dal punto di vista economico, il Senegal appare come una delle nazioni africane meno fragili, con un discreto livello di sviluppo del settore industri
      ale (industria manifatturiera ed estrattiva) e dei servizi”. Ah, niente guerra.
      5 – Bangladesh. Ok qua hanno problemi di alluvioni. E sovrappopolazione. Ok questi hanno devvero bisogno. Ma sono meno del 10% dei richiedenti. Perché i loro “fratelli” pakistani non li aiutano? Sì, il mio è un acido sarcasmo sì. O a
      6 – Mali – ok. “gùera givile”. Ed i vicini e “pacifici” paesi musulmani che cosa ci stanno a fare?
      7 – Ukraina – solo la Crimea è coinvolta nella crisi. Il resto del paese non è in grado di accogliere meno di diecimila persone su una popolazione di oltre 40 milioni?
      8 – Afghanistan. Ok Qui c’è un gran casino impossibile da riassumere. Ovviamente Turkmenistan, l’Uzbekistan e il Tagikistan – paesi confinanti e musulmani sunniti o neutri non possono accogliere 5-6 mila “fradeli musulmani”.

      E con questo ho coperto il 75% dei richiedenti asilo del 2015. Dati del ministero dell’interno.
      Ricordo che meno del 10% delle richieste sono accolte.

      La convinzione che noi si debba accoglierli tutti è assurda e se non riesci a capire i motivi che stanno dietro alle provocazioni che ho buttato lì non so proprio come spiegarmi in altro modo.

      Quando lo faranno i tedeschi allora diventerà una cosa intelligente. Ma ora secondo te e molti altri no.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...