Non è abolito (#IoVotoNo)

E vogliamo parlare della clausola di supremazia?

E de fatto che il senato avrebbe ANCORA il potere di bloccare il lavoro della camera, oltre al fatto che la sua composizione è appositamente congegnata per favorire il PD?

Se voti sì di fatto consegni il paese a Renzi per almeno vent’anni.

Il fascismo è andato al potere con una costituzione che era meno favorevole al partito di maggioranza relativa.

Il PD avrebbe la possibilità di fare cappotto, di occupare TUTTE le cariche dello stato, pur avendo meno del 30% dei votanti: presidente della repubblica, corte costituzione eccetera.

6 commenti su “Non è abolito (#IoVotoNo)

    • Non è quello il senso della vignetta.
      Vuol fare la stessa porcata che ha fatto con le provincie. Rimangono quasi tutti i costi (sedi, dipendenti eccetera) ma il comando viene passato a gente nominata. Nominalmente i consiglieri provinciali ed i senatori dovrebbero essere “eletti” rispettivamente dai consigli comunali e regionali ma s’è visto nel caso dei provinciali, di fatto han deciso gli oligarchi dei partiti.
      Ed hanno perfino la faccia di bronzo di chiamarla democrazia.
      Non è la cosa proposta con la devoluzione. È incommensurabilmente peggio questa

      Mi piace

    • sono sistemi ellettorali come lo sono in altri posti in tutto il mondo,nn abbiamo inventati noi e neppure lo abbiamo fatto ora l’elezione di 2° grado.
      Qunado De Gaulle fece la sua riforma fu subissato di critiche perchè ne veniva avvantaggiato,poi però Mitterand ci ha governato 20 anni.
      forse c’era della democrazia in quella riforma…forse c’è pure in questa.
      Il centrodestra sta addossando alla riforma il suo nulla politico.
      se avessero la possibilità di recuperare il consenso che hanno dilapidato in questi anni correrebbero a votare si,ma allo stato attuale il tanto peggio tanto meglio è il massimo a cui possono aspirare.
      Da elettore del centrodx sono abbastanza schifato.

      Mi piace

      • La tua visione della “destra” italiana mi pare condivisibile sebbene io tenda a dar ragione a Salvini quando dice che destra e sinistra sono concetti assololutamente sorpassati.
        Quanto ai sistemi elettorali quelli a più livelli proprio non mi piacciono, forse perché preferisco l’approccio svizzero della democrazia il più possibile diretta, vicina ai detentori del potere, ossia al popolo.
        Preferenza personale che mi sembra sostenuta dal ragionamento che però non riesco a sviscerare qui…
        Ad ogni modo, grazie per la pazienza….🙂

        Mi piace

  1. Il paragone con Mussolini viene spontaneo (anche Pannella lo fece, ma in un modo più inquietante: paragonandone la caduta, non solo l’ascesa), ma dipenderebbe anche da un fatto che non possiamo ipotizzare: se l’Italia verrà trascinata in una guerra, e il problema non è tanto se questa ci sarà ma solo quando, o riuscirà ad evitarlo. Allora più che con Mussolini il paragone reggerebbe con il portoghese Salazar.
    Non è una bella prospettiva nemmeno la seconda.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...