Facce da gluteo, Farlocchi, L'ignoranza è una brutta bestia, Maestrino dalla penna rossa

Prevenzione stronzate

Il buon Giovanni Nev oggi ci ricordache la madre dei deficienti è sempre incinta. Sicché vediamo di mettere un po’ di puntini sulle i, ma anche sulle ö, sulle ü eccetera.

Tra quattro giorni è il compleanno del Capo. Sì, di Gesù di Nazaret, il Cristo. Il Figlio di Dio.

Questa roba qua:

Vediamo di chiarire due-tre cosette, prima che i soliti deficienti se escano con scempiaggini sequipedali.

  1. Giuseppe, Maria e Gesù NON erano stranieri a Betlemme
  2. Giuseppe, Maria e Gesù NON erano senza casa,
  3. Giuseppe, Maria e Gesù NON erano abusivi, non erano immigrati, tantomeno clandestini.

Come già scrissi due anni or sono, ribadendo la cosa l’altranno, Maria e Giuseppe erano cittadini onesti – ebrei, per inciso! – ed andavano ad adempiere un obbligo burocratico imposto dal dominatore romano.

Erano Israeliti che andavano da un villaggio ad un altro villaggio dello stesso “stato”: andavano da Nazareth a Betlemme, che è come dire che lui era nativo di Monza ma viveva a Brescia e per il censimento doveva tornare a Monza a farsi registrare.

Erano un normalissimo sudditi Israelita/Israeliano regolare che andavano a farsi registrare per pagare le tasse a Roma. TANTE tasse.

Tra Nazareth e Betlemme ci sono – a piedi – 163 km, stando a Google mappa e facendo una bella deviazione. Occhiocroce la distanza tra Monza e Verona. A piedi son 5-6 giorni di cammino, tenendo conto che Maria che era al nono mese cavalcava un asinello.

Non attraversavano alcun confine, rimanevano dentro ai confini di Israele. Da Monza a Verona.

Giuseppe era benestante. Anzi, Giuseppe era di nobili origini. Era della stirpe di Davide. Era di stirpe reale. E faceva il costruttore edile. E a quel tempo fare il carpentiere, ovvero il costruttore era uno dei mestieri migliori, quello che ti faceva guadagnare di più.

Soldi alla mano sono andati in albergo.

E poi, ma quale abusivo d’Egitto!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...