INVALSI 2017

mobile-header-logo-piccolo.png

La scuola spacca l’Italia: i bravi sono tutti al Nord

Posted 7 agosto 2017

In Politici

PROVE INVALSI: IN SECONDA LICEO NESSUNA REGIONE DEL SUD RAGGIUNGE LA MEDIA NAZIONALE

Le prove Invalsi svolte alle scuole superiori nel 2017 restituiscono l’immagine di un’Italia spaccata: le differenze tra Nord e Sud non potrebbero essere più sfacciatamente evidenti. Ed appare ancora più spaccata se prendiamo in considerazione gli studenti più grandi, della seconda superiore in particolare. In questo caso non conta se un ragazzo frequenta la suola paritaria o quella statale perché le prove sono state fatte in tutte le scuole a livello nazionale.

CHE COSA E’ L’INVALSI

Le prove svolte Invalsi, che servono per verificare le competenze degli studenti delle scuole italiane, sono state quelle di italiano e matematica e i risultati sono stati raccolti in un punteggio facile da leggere. Nel primo caso, cioè nella prova Invalsi 2017 di italiano, la classifica delle regioni italiane nelle quali gli studenti di seconda superiore hanno maggiori abilità di lettura e comprensione di un testo è quella del grafico sopra. La media Invalsi italiana è di 200 ed è superata di 15 punti nella provincia di Trento, mentre la Sardegna si ferma a 177.
Tutta la classifica appare quasi come un elenco dell’ordine geografico delle regioni, da Nord a Sud. Dopo la provincia di Trento abbiamo il Veneto con 212 punti, la Lombardia con 211, e poi via via tutte le altre regioni del Nord. La prima del Centro è l’Umbria, 203, che supera il Piemonte. E’ piuttosto incredibile come al di sotto della media di 200 ci siano solo regioni del Sud e che tutte le regioni del Sud siano sotto la media.

I RISULTATI DI MATEMATICA

Situazione ancora peggiore per quanto riguarda le prove Invalsi 2017 di matematica in seconda superiore. Qui, considerando sempre la media di 200, la distanza tra la regione con il punteggio più alto, la provincia di Trento con 229, e quella con il più basso, la Sardegna con 174, è enorme, ben 55 punti. Anche in questo caso non vi sono regioni meridionali al di sopra della media e non ve ne sono del centro-Nord al di sotto. C’è come una barriera invalicabile tra le due Italie come mostra impietosamente il grafico sotto.

Possiamo citare come dato certamente degno di nota il fatto che anche qui il Piemonte sia solo di poco al disopra della media di 200, con un risultato peggiore di quello delle Marche. Già in altre classifiche socio-economiche ormai il Piemonte si posiziona in modo più simile a quelle del centro che alla vicina Lombardia, che qui è terza dopo Trento e il Veneto con 215 punti.

MEGLIO IL TECNICO O IL LICEO?

Di seguito sono indicati i punteggi in italiano che abbiamo visto prima distinguendo tra licei, i pallini blu, istituti tecnici, in rosso, e professionali, in verde.
In ogni regione sono i liceali ad ottenere i risultati migliori, ma la sorpresa giunge nel confronto tra regione e regione. I risultati dei test Invalsi 2017 delle regioni del Nord sono così maggiormente positive di quelle del Sud che capita che il punteggio degli studenti dei tecnici di Veneto e Lombardia, al di sopra della media globale nazionale di 200, sia più alto di quello dei liceali della Sardegna, la regione peggiore.
risultati-invalsi-2017.png
Ancora più evidente è tutto ciò nel caso della matematica, come si vede nel grafico sotto. Qui sono anche di più le regioni in cui gli studenti degli istituti tecnici superano in punteggio quelli dei licei delle regioni del Sud. E’ il caso di Trento, Veneto, Lombardia, Friuli, dove fanno meglio dei liceali di Sicilia, Calabria, Sardegna.
risultati-invalsi-2017-1.png
E dire che alle elementari è tutto differente. Nelle prove di italiano della seconda elementare la regione migliore è il Molise con 211 (la media è sempre 200), in generale il Sud è a 192 e il Nord Ovest a 204, le differenze non sono così enormi, la Campania è a 198 e la Lombardia a 204. Risultati quasi identici in matematica.
Quindi cosa succede? E’ evidente che non si nasce meno dotati in base alla regione, ma che poi è la situazione sociale ed economica che con il passare degli anni trasforma bambini con potenzialità in studenti che invece rimangono indietro rispetto ai coetanei del Nord.

I dati si riferiscono al: 2017

Fonte: Miur

Annunci

2 commenti su “INVALSI 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...