Pubblicato in: Bel Paese di merda, Lombardia, Sinistro

Quasi mi sfuggiva

Ciumbia, quasi quasi mi sfuggiva! Come, cosa?

La questione dell’affluenza al referendum lombardo per l’autonomia!

Già perché mentre quello veneto ha superato di un bel po’ il quorum dandogli forza morale, l’affluenza al referendum lombardo si è “fermata” al 38 e rotti percento: il sito ufficiale riferisce di 3.017.707 votanti, ossia un bel po’ meno di quelli delle ultime elezioni regionali del 2013: quando votarono il 76,73% (5.938.044 votanti su 7.738.280 aventi diritto al voto). Ossia tipo la metà.

E subito a sinistra hanno strillato mille stupidaggini. Per fortuna ci sono persone come Daniele Fiorido

che saggiamente ci ricordano che

In Emilia Romagna alla regionali ha votato il 32% degli elettori, così come in tante regioni, alle politiche non tanti di più, governavano più o meno felici e goduti , amano la loro democrazia, e poi ci vengono a raccontare che il referendum veneto con quasi il 60% dei votanti e una pagliacciata che non vale e conta nulla…… ma il trenino di Renzi quando passa in Veneto?

Eh, cosa, solo il trentadue percento?

Già me li vedo i sinistri che ragionano per preconcetti strillare come galline «Maddai, sarà la sola faicnius dei populisti». Col cacchio, perché se è vero che all’epoca Repubblica – e non La Padania o Libero – titolava così

Regionali, l’astensione vince in Emilia Romagna e Calabria

Dati clamorosi per l’affluenza: in Calabria solo 43,8% degli elettori al voto, -15%. Ma va peggio in E.R.: non si arriva al 38%. Per Civati sono “numeri disarmanti”. Prodi parla di “segnali di malessere”

I dati sono ufficiali: guardate cosa si legge sul sito della regione Emilia Romagna:

Elezioni Regionali 2014 – Affluenza alle urne: 37,70%
(sì, trentasette virgola sette percento!)

Alle precedenti elezioni regionali del 2010 la percentuale era del 68,06%.

Quindi cosa avete da fracassare la uallera? Vi ricordo due o tre cosette, così giusto per:

  1. i referendum notoriamente hanno affluenza più bassa delle elezioni politiche, regionali eccetera,
  2. figurati poi un referendum consultivo ossia senza cogenza alcuna,
  3. tutto l’apparato mediatico e tutta la gioiosa macchina da guerra del PiDDì s’è mossa per incentivare il boicottaggio delle urne.

E nonostante questo si è raggiunto il 38%. Nonostante Milano, ove il piddì spadroneggia.

Andate a scopare il mare che è meglio

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.