Pubblicato in: Coincidenze

Incredibile dictu!

Ecco, credo di aver fatto proprio bene a seguire cotal SergioGS2 che propone spunti di riflessione molto interessanti. Come questo:

Ho sempre trovato Facebook fazioso, il suo presidente ha dovuto ammettere che censurava post e “pensieri” di destra (con una scusa PATETICA: “noi censuriamo i post violenti e offensivi, e di solito li scrivono quelli di destra”).

Tuttavia adesso è capitata una cosa.

Soros ha dichiarato guerra a Facebook e da quel giorno “magicamente” capitano un sacco di “eventi avversi” a Facebook.

Non solo: uno dei soci iniziali all’atto della quotazione era persino una banca dei Rothschild, quindi sembrava FB fosse IL bastone di comando del sistema mondialista-liberal.

Chiediamoci bene: cosa mai è capitato per far cadere FB in disgrazia? No, non è certo il suo sfruttamento totale dei nostri dati personali. Lo fanno TUTTI, a partire da Google e nessuno alza un dito in proposito.

E’ successa la cosa peggiore: Facebook è stato “craccato” nel suo essere profondo. Da veicolo del pensiero unico-benpensante-atlantista-liberal, è diventato anche strumento di dissenso, organizzazione di proteste, di manifestazioni. E, alcune di queste, non sono gradite ai padroni del pianeta.

Peggio ancora, i Russi sono riusciti ad introdurre “disinformazia”, gente come Trump, Salvini o Orban hanno potuto raggiungere elettori “non previsti”, persino la Brexit pare essere stata in qualche modo “aiutata” o (cosa già GRAVE e IMPERDONABILE per i padroni) non ostacolata.

E quindi, Facebook va distrutto. Bisognerà “inventare” un sistema ancora meno libero, qualcosa tipo la TV o i giornali, dove un’elite minuscola decide chi, cosa e quando si pubblica.

Pensate ai fatti degli ultimi giorni, alla vicenda dei gas in Siria. Prima dei social, avremmo ** ESCLUSIVAMENTE ** ricevuto (dis)informazioni di sistema in stile IRAQ. Avremmo ciecamente creduto a TUTTO, semplicemente perché non sarebbe mai stato mandato in onda o pubblicato nulla che obiettasse anche solo minimamente alla neoverità imposta da TV e giornali occidentali.

Invece, per colpa di FB, Twitter ecc, adesso abbiamo anche una contro-informazione. Una critica. Un dubbio.

Ecco il focus di tutto: il dubbio.

Il dubbio è un insopportabile tarlo per il potere costituito. Rende la gente consapevole e sospettosa. Persino critica. Adirittura – IMPERDONABILE!!!! – la rende libera.

Non si può tollerare il pensiero critico o, peggio, quello libero. Vanno SOPPRESSI senza pietà.

È bastato che Facebook consentisse un *** minimo *** di dubbio (minimo, perché dal fondatore in giù sono tutti piddin-liberal-mondialisti) per scatenare Soros e la sua sentenza di morte.

E quindi, “incredibile dictu”, oggi difendo Facebook. Perché è uno strumento viscidamente di sistema, ma non abbastanza. E quel non abbastanza va difeso, se non allargato!

Perché se ci tolgono anche questa piccola “crepina” nella neoverità di sistema, torniamo agli anni 80, dove la neoverità veniva calata dall’alto senza contradditorio, senza dubbio, senza libertà.

E porca paletta, se ha ragione. Avrà millemila difetti, ma difendiamolo questo limitato spazio di libertà.

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

6 pensieri riguardo “Incredibile dictu!

    1. Diciamo che me lo han suggerito per le criptovalute. Quel pezzo in realtà non è suo ma di tal Dario Fumagalli, ossia https://www.facebook.com/dario.fumagalli.71?hc_ref=ARQO3lQPPA7i_Bg1go41Okz9cTEsVggxWRofHvb82kSGAP32okUqR_RhS3dn_N92gEE&fref=nf
      Deliri a parte, vorrei cogliere il buono, ossia che anche se FB ha delle pesanti tare e tanti difetti è comunque ancora uno strumento eccezionale. Certo, se facessero la versione “full privacy”, anche a pagamento, dove non sei il prodotto ma il cliente, io pagherei anche!

      "Mi piace"

      1. Cogliere una cucchiaiata di gelato da un barile di merda? La vedo un po’ dura. E comunque se ti sembra nonostante tutto positivo il fatto che FB bene o male uno spazio te lo dà, non vedo per quale motivo per dire questa semplicissima cosa tu abbia sentito il bisogno di riportare un delirio da TSO. Il link che mi metti naturalmente mi guardo bene dall’andarlo a leggere.

        "Mi piace"

        1. Il link è il collegamento all’originale. È questione di netiquette.
          Il fatto positivo però permane, ossia che FB, le altre reti sociali, i blog eccetera permettano una circolazione delle idee un tempo impensabile. E questo dobbiamo conservarlo e non farci prendere dall’isteria del momento.

          "Mi piace"

          1. Tesoro, sarà positivo quanto ti pare, ma non è che sia positivo perché l’ha detto un complottista. Io trovo estremamente positivo che uno si batta per la causa in cui crede, ma per sostenerlo non riporto un paragrafo del Mein Kampf in cui Hitler dice esattamente quella cosa lì.

            "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.