Pubblicato in: Bel Paese di merda, La pianura che non deve essere nominata, Le tasse sono una cosa bellissima

Spesa pubblica regionalizzata, ecco quali sono i veri privilegiati

Già il compianto Gilberto Oneto ne scrisse su L’Indipendenza e prima ancora ne “I quaderni padani” con la sua “Rubrica silenziosa” dove si mostra con dati oggettivi come nello stato italiano convivano due o più realtà completamente differenti.

Fa piacere notare che anche siti come truenumbers.it arrivino alle medesime conclusioni, come potete leggere qui:

Spesa pubblica regionalizzata, ecco quali sono i veri privilegiati

Gilberto è stato inascoltato perché bollato. Bolleranno come razzisti zotici secessionisti anche quelli di truenumbers.it? Ai posteri l’ardua sentenza

PS: come mio solito riporto il testo a pagina 2, per combattere l’evanescenza della rete.

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Un pensiero riguardo “Spesa pubblica regionalizzata, ecco quali sono i veri privilegiati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.