Pubblicato in: Sio-che-cosa?, Sottomessi e sanguinari

I canarini della civiltà

 

“I cristiani sono perseguitati in tutto il mondo e la Francia è al passo con questa crescita generale della cristianofobia. Daniel Hamiche, redattore capo dell’Observatoire de la Christianophobie, osserva la stessa tendenza, divenuta particolarmente febbrile nel febbraio 2019. “Dal gennaio 2015, in cui abbiamo cominciato a fare sintesi statistiche mensili sugli di atti di cristianofobia in Francia, non avevamo mai registrato un mese così nero come il febbraio 2019”, ha spiegato Hamiche. “Abbiamo registrato e documentato 47 atti gravi commessi in 18 diversi dipartimenti: 15 casi di vandalismo, 15 furti, 10 profanazioni e un incendio doloso contro i luoghi di culto. Nei primi due mesi del 2019, abbiamo già assistito a 65 gravi attacchi (il 25 per cento in più rispetto al primo bimestre 2018). Questa è una realtà che può essere descritta solo come preoccupante”.”

https://www.ilfoglio.it/occidentalia/2019/03/07/gallery/nel-paese-della-cristianofobia-241886/

Prima gli ebrei (che rappresentano il “canary in the coalmine” della civiltà), subito dopo parte immediato l’attacco ai Cristiani.

Spazzar via la memoria: ecco quel che càpita dove le “risorse” le hanno accolte prima, dove “l’integrazione” è più avanti. Infatti lo è: nel senso che dovete adeguarvi voi, occidentali di merda.

(Su abr: via falcemartello)

Annunci

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.