Pubblicato in: Complottismo, La rete evanescente

Andar su minds.com

Aggiornamento:

Parebbe che in effetti andar su minds.com non sia proprio una grande idea. Come suggerisce DG è assai meglio impratichirsi con TOR (o FreeNet, ma la vedo ancor più da smanettoni)

Dopo aver suggerito a più riprese ad ApostateProphet ed a Acts17Apologetics di spostarsi su reti sociali dove potevano avere il controllo e non essere censurati così facilmente come accade su faccialibro e twitter E di metter su un loro blog alla fine mi sono accorto che io un account su minds.com non lo avevo ancora aperto. Così ho rimediato, mi trovate su https://www.minds.com/rpallavicini. Ora disgraziatamente nelle opzioni di condivisione c’è faccialibro – ma funziona solo se hai una pagina – Twitter, Linkedin e Tumblr ma la connessione automagica a minds.com non c’è; non c’è neanche il comodo pulsante per condividere su minds.com. Amen, vorrà dire che per un po’ farò a mano.

Nel frattempo ho aperto una richiesta a riguardo sul forum di  WordPress.com

È verissimo che minds.com è “ancora centralizzato”. Ma la gigantesca differenza è che minds.org è “opensource”!

Vi aspetto su Minds.com! Accorrete!

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

5 pensieri riguardo “Andar su minds.com

  1. date le premesse (vedere la storia) sembra principalmente una minchiata fatta per speculare sulle “cryptocurrencies”. ci sono oltre un milione di registrazioni, e meno del 10% sono attivi – che suggerisce che il grosso del contenuto sia un’orgia di spam e di registrazioni finte, fatte principalmente per raggranellare qualche cryptospicciolo. giudizio critico: tavanata galattica.

    inoltre. se hai paura di un padrone che si approfitta di te, vale probabilmente la pena di NON buttarsi a braccia aperte su UN ALTRO padrone – minds è opensource, ma è comunque nelle mani di una manciata di privati.

    "Mi piace"

    1. Come al solito hai ben sviscerato la cosa. Ora la questione è: su quale rete sociale andare? Deve essere distribuita, deve permettere un ragionevole anonimato, deve avere un modello economico per “stare in piedi”. Suggerimenti?

      "Mi piace"

      1. se hai VERAMENTE paura che ti censurino, freenet: non è la più sicura di tutte, ma i contenuti, una volta che entrano, se hanno circolato abbastanza, è praticamente impossibile toglierli a forza.

        per tutti gli altri casi TOR. ti affitti un server dedicato, ci monti tor, e ci seppellisci dentro un hidden service. risalire alla macchina su cui è installato un hidden service è una roba difficilissima. volendo potresti affittare il server dedicato in maniera anonima, direttamente da dentro a tor. il problema sono i soldi. perché cose come i bitcoin sono proprio il contrario di “anonimo”: posso non sapere di chi è il borsellino numero “X”, ma ogni singola transazione è perfettamente accessibile, quindi bisogna che l’agente di cambio che trasforma i tuoi “Soldi Veri™” in bitcoin non tenga nessuna traccia del collegamento tra il borsellino numero “X” e il tizio che ci ha messo dentro Y€. ovviamente non c’è nessuna garanzia che lo faccia, indipendentemente da quello che dichiara.

        inoltre, bisogna sempre ricordare: https://xkcd.com/538/

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.