Pubblicato in: Bel Paese di merda, Le tasse sono una cosa bellissima, leviatano

Italia. 3,356,750 dipendenti pubblici. Della burocrazia. – SenzaNubi

Italia. 3,356,750 dipendenti pubblici. Della burocrazia. – SenzaNubi

Ossia, troppe leggi, troppi regolamenti, troppa burocrazia. La burocrazia subissa anche la burocrazia stessa. Un mostro ipertrofico e vampirico che non smette mai di crescere fino a quando non ammazza la società che parassitizza. Perché quando è statale e coercitiva è deleteria e si vede

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

4 pensieri riguardo “Italia. 3,356,750 dipendenti pubblici. Della burocrazia. – SenzaNubi

  1. il problema però, arriva dagli italiani medesimi, che adducono alla scusa del “vuoto normativo” ogni qual volta vengono beccati a violare una legge ed erano in un caso appena marginalmente diverso da quello indicato dal legislatore. siccome questa scusa è stata usata con una frequenza allarmante, si è sviluppata una tendenza a creare leggi e procedure che cercano di coprire ogni possibile caso – anche quelli assurdi – con l’ovvio risultato di rendere incredibilmente barocchi da gestire tutti i casi. anche quelli “normali”.

    "Mi piace"

    1. Credo dovremmo assimilare un po’ di cultura svizzera. Se ho inteso bene colà le regole son molte meno che da noi, ma vige molto di più la responsabilità personale che si coniuga pragmaticamente in senso economico: è sempre chiarissimo chi è il responsabile, perché è “chi paga in caso di casini”. Al contrario da noi la responsabilità è sempre spezzettata, col risultato che abbiamo tutti le pezze al koolo e giochiamo allo scaricabarile.

      "Mi piace"

      1. lo diceva già il manzoni, non proprio ieri pomeriggio, che basta leggere bene le leggi e sono tutti colpevoli o tutti innocenti.

        ma, in italia, c’è una disonestà di fondo che è proprio incancrenita fino all’osso: io trovo sempre commovente quello che, beccato a fare 190km/h dove c’era il limite di 60km/h, lamenta che l’autovelox era nascosto troppo bene, o quello che critica l’ingiustizia di essere stato beccato in quanto le telecamere riprendono 24/7 la zona a traffico limitato.

        "Mi piace"

        1. Parlando di autovelox – e divago sapendo di divagare e dichiarando apertamente di ciurlare nel manico – con l’aumentare vertiginoso di autovelox mi sono accorto che l’automobilista lombardo sta diventando molto, molto più rispettoso dei limiti. Gli unici pirletta che ho trovato sfrecciare a mille all’ora negli ultimi mesi chissà perché avevano tutti la targa elvetica, forse per la difficoltà che ha l’italica polissia a risquotere oltreconfine.
          Le mie son facezie, ma rispetto ad una quindicina d’anni fa il guidatore medio mi sembra diventato molto più ligio ai limiti… 🙂

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.