Pubblicato in: Le tasse sono una cosa bellissima

Il grande fratello comunista

Il grande fratello comunista entrerà direttamente nei nostri conti correnti, inclusi quelli dei dipendenti.

Il pretesto della lotta all’evasione è solo il primo passo per la realizzazione di un inferno sovietico o nordcoreano.

Grazie ai piduisti e agli ipocriti compagni del MO Vi MENTO che hanno ingannato milioni di italiani con il pretesto di stare dalla parte dei cittadini

Sottoscrivo, riprendo e rilancio. Passate alle cryptovalute.

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

5 pensieri riguardo “Il grande fratello comunista

  1. la legge parla(va) perché hanno cambiato idea (di nuovo) di un conto corrente dedicato SOLO PER I POSSESSORI DI PARTITA IVA. peraltro, cosa che di fatto è già sostanzialmente obbligatoria, in quanto bisogna avere un conto dal quale fare uscire i soldi per gli F24.

    l’articolo, scritto dal solito minchione che non ha mai lavorato, parte con un delirio sul “controllo”. una parte rilevante è la seguente: “non saranno ammessi in nessun caso versamenti o prelevamenti per scopi personali”. e quindi come sarebbe previsto che funzioni? per pagarmi la spesa al supermercato (spesa non deducibile) dove li prendo, i soldi?

    e pure questa “Nulla è da escludere allora che, un domani, la stessa soluzione possa essere adottata nei confronti dei lavoratori dipendenti che già oggi hanno l’obbligo di un conto corrente “dedicato” ove deve essere accreditato stipendio”. ovviamente è una coglionata. i dipendenti ricevono lo stipendio netto e non hanno spese di produzione del reddito – che senso avrebbe un conto “di transito”?

    "Mi piace"

    1. L’ho riportato perché riprende i sentimenti che anche io rilevo da molte delle centinaia di ditte individuali clienti del’azienda per cui lavoro, ossia la sensazione nettissima e lampante che il moloch statale consideri i cittadini che hanno l’ardire di intraprendere come schiavi da spremere. E nessuno di questi ha il SUV o spande a destra e manca come queli che conosci tu. Oramai son quasi alla sopravvivenza.

      "Mi piace"

      1. “riprende i sentimenti” dicendo minchiate, se non cose false. per cui,i sentimenti, lasciamoli alla musica ed alla poesia.

        se sono “alla sopravvivenza” sono imprenditori incapaci. ovvero una pietra al collo della nazione. prima chiudono, meglio è.
        lo so. siamo in italia, è lo sport nazionale dare la colpa dei propri fallimenti, invece che alla propria incapacità, a qualcun altro. ma quanti di questi hanno una partita iva perché pensavano di “scaricare tutto” ed, invece, si sono trovati con un lavoro che può fare qualunque minchione, una gang bang di tasse ed il cliente a cui fatturano il 99.989% del loro imponibile che ha smesso di pagarli? strano che sembri, se vendi una cosa che può vendere chiunque, c’è un problema tecnico che si chiama “concorrenza” e (almeno per ora) c’è sempre uno più pezzente di te.

        "Mi piace"

  2. Sarò diffidente ma le cryptovalute le vedo come un tagliarsi una gamba per risolvere il problema di una unghia incarnita.
    Son giocattoli pericolosi che vivono ai limiti della legge; domani ti fregano il cryptoportafoglio, chi denunci? e quanto vale il furto?
    No, le cryptovalute le vedo come investimento ad alto rischio più che come “bene rifugio”.

    "Mi piace"

    1. le criptovalute, fino ad ora, sono state solo un utensile per la criminalità globale – e, per pochi fortunati, un investimento-lotteria. quale coglione venderebbe un bene in una valuta che ieri valeva dieci, oggi vale venti e domani vale cinque?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.