Pubblicato in: cristofobia, Neurodeliri

L’involuzione della CEDU

Ieri su faccialibro condividevo questo articolo (che da bravo paladino della dea Tutte vi riporto a pagina 2):

Per la Corte Europea dei Diritti Umani si può insultare Gesù ma non Maometto

Vorrei riportare qui il commento di un amico, prima che vada perso nel tempo, come lacrime nella pioggia, cancellato dalla censura faccialibrica.

Credo di averlo scritto altre volte. Il problema della CEDU è che non è più la corte coraggiosa che ha creato e implementato i diritti umani nel dopo guerra europeo.

Da metà anni ’80 in poi si è piegata su sé stessa (usando le parole di un collega “sbattere sul tavolo un faldone che cita, spesso inappropriatamente, moltissimi precedenti della CEDU, ti fa quasi sempre vincere il caso, sopratutto se dall’altra parte usano solo un serrato ragionamento giuridico” [si noti che non esiste un principio del precedente nella CEDU]).

Ricordo una sentenza (credo metà anni ’90) dove la semplice minaccia, in una scuola inglese, di sculacciare un alunno con un bastone (pratica, come la corte stessa sottolineò, non in uso da anni al tempo) è art. 3 (trattamenti umani e degradanti).

Inoltre, piaccia o non piaccia, l’enorme espansione verso est ha abbassato tantissimo il livello (il Consiglio d’Europa, a cui afferisce, ha 47 membri, tra cui Azerbaijan, Armenia, Georgia, Russia, Albania, la Turchia moderna).

Non ultimo, i giudici hanno una vita “breve”: sono eletti per un periodo non rinnovabile di 9 anni. Da cui ne segue una voglia di fare “sentenze shock”, che spingano la loro carriera o su cui si possano adagiare quando cambieranno lavoro (che ci credano o no, questi giudici che hanno stabilito che “insultare” maometto [esponendo fatti, sozusagen] non è libertà di espressione, passeranno anni a scrivere libri e partecipare a conferenze sulla libertà religiosa), sopratutto se consideriamo una “italianizzazione” del processo CEDU. Mi spiego: nel primo grado, dove spesso vengon fuori queste sentenze, son 7 giudici. Nell’appello,alla gran camera, son 17. Si assiste qui a sentenze…ardite in camera che si sa benissimo saranno corrette in gran camera, ma intanto quei sette possono capitalizzare.

Infine, e poi giuro chiudo, una veloce rassegna sulle discrasie della CEDU: insultare Gesù sì, maometto no. Il crocefisso può essere appeso nei luoghi pubblici, altri simboli no. Lo sterminio degli ebrei a opera dei nazisti non può essere negato, lo sterminio degli armeni a opera dei turchi sì. L’islamico che pretenda il velo o di mandare le figlie in corsi di nuoto separati no, ma nemmeno l’ateo che non voglia che il suo ateismo debba essere forzosamente dichiarato (a fini fiscali in Germania). Testimonianza giurata sulla bibbia no (e qui sta anche bene), ma allo stesso tempo divieto di dichiarare il proprio ateismo per ottenere una alternativa (questi due casi greci, questo ultimo mi sembra in conflitto col summenzionato tedesco).

Ora lui scrive tutte cose ragionatissime. Io però non riesco a capire perché si dovrebbe dare ascolto o peggio, dare autorità a tali corti.

Motivo in più per demolire la diabolica Unione Europea!

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.