Pubblicato in: Bel Paese di merda, Sottomessi e sanguinari

Italia: migrante nordafricano aggredisce un uomo di 60 anni in un supermercato quando gli viene chiesto di tenersi a distanza – IslamNoGrazie

Italia: migrante nordafricano aggredisce un uomo di 60 anni in un supermercato quando gli viene chiesto di tenersi a distanza

Un uomo di 60 anni è stato attaccato da un migrante nordafricano in un supermercato dopo aver chiesto al migrante di mantenere una distanza di almeno un metro.

L’anziano era in fila per fare il check-out con i suoi articoli in un supermercato in Corso Trieste a Novara quando ha chiesto alla coppia dietro di lui – un nordafricano con sua moglie – di mantenere una distanza di almeno un metro.

A questo punto, il migrante si è adirato, ha iniziato a urlare e ha minacciare fisicamente l’uomo anziano. Fonte: La Stampa.

“Ha iniziato a urlare, minacciando di rompermi la faccia. Si è avvicinato, mi ha toccato e mi ha alitato addosso ”, ha detto il sessantenne novarese.

I commessi hanno tentato di intervenire, ma il migrante è diventato ancora più arrabbiato e ha iniziato a ringhiare contro gli italiani, definendoli “bastardi e razzisti”.

La lite non è terminata all’interno del supermercato.

Mentre andava alla macchina il cliente novarese è stato inseguito:

«E’ arrivato da dietro e mi ha dato una ginocchiata alla coscia tenendomi fermo per le spalle.
Ho quindi interpellato nuovamente il personale del negozio chiedendo di avvisare le forze dell’ordine».

Aggiunge ancora la vittima: «Non ho reagito in primo luogo perché non si sa mai se chi ti attacca sia armato o no; in secondo luogo perché volevo evitare il contatto fisico, con eventuali rischi di contagio da coronavirus».

Il discount è dotato di sistema di videosorveglianza e pertanto il sessantenne si augura che l’aggressore, allontanatosi prima dell’arrivo della polizia, venga identificato in tempi brevi.

Da quando l’epidemia di coronavirus ha iniziato a prendere piede nel corso dell’ultimo mese, i migranti sono diventati sempre più aggressivi, combattivi e antisociali.

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.