Pubblicato in: Due pesi due misure, Facce da gluteo

Adesso sarò additato al pubblico ludibrio.

Per la serie “Copiamo cose buone”, oggi voglio proporvi una riflessione che Andreas Arno Michael Voigt ha copiato dalla bacheca di Francesca L. Urban che a sua volta parrebbe sia stata scritta da tale Giuseppe Dia. Ma che condivido di cuore!

Adesso sarò additato al pubblico ludibrio.

Si ,sono stufo, arcistufo immensamente stanco e incazzato per questa assurda e odiosa ipocrita campagna contro il razzismo, contro Trump e contro la Destra Americana e di conseguenza implicitamente quella di tutto il mondo.

Compresa la Destra moderata Italiana tirata in ballo come complice dei fascistissimi e cattivi Americani, da parte di gente o totalmente ignorante o in assoluta mala fede che fa di falsità una regola indimostrata.

Tutto ciò che ho letto in vari scritti, alla fine si riferisce al razzismo Americano della fine del 700 e dell’800 . Tutti episodi descritti con dovizia di particolari, e romanzati spesso , da “Capanna dello Zio Tom”. E spacciati come mostruosità attuali.Mi faccio capire.

Nessuno vuol negare le atrocità che hanno caratterizzato quegli anni in America. La storia non si può confondere. E non è stata solo contro i neri.

Ma contro altre minoranze.Però in quegli stessi anni non è che la civile Europa si sia comportata molto meglio . E con persecuzioni non solo razziali ma anche di religione e di popolazioni diverse.

Poteri scrivere un libro su queste persecuzioni. E molti storici cui io non appartengo, l’hanno fatto.E se è vero che i Cattivi Sudisti Americani schiavizzavano in ne.ri. è anche vero che i buoni Nordisti vincitori avevano necessità di mano d’opera a costo bassissimo per il loro sviluppo industriale, per le loro Ferrovie, per i manovali in appoggio agli operai. Quindi la liberazione degli schiavi era per i loro scopi.

Quadro non dissimile dal nostro odierno, vero Bellanova? Carità pelosa.

Simili cose accadono ancora oggi nel medio Oriente. Lotte e stragi a sfondo razziale e religioso. In tutti paesi come Iran Iraq,Yemen, Egitto, Libia, ecc.Senza tirare in ballo il razzismo contro Israele.Ma non voglio dilungarmi.

Questo falso buonismo mi nausea.

Mi nauseano tutti coloro che si inginocchiano.

E lo fanno ad orologeria.

Mi nausea la santificazione di un delinquente, che ovviamente non doveva essere ucciso. Ma la sua morte non lo fa diventare un galantuomo.Mi nauseano tutti coloro che non vedono gli omicidi, gli stupri , le rapine e tutti gli altri delitti fatti da uomini di vario colore di pelle e si accentrano solo da quelli commessi da Bianchi contro Neri, specialmente Americani.Bianchi contro Neri. Siamo alla Firenze al tempo di Dante.Ridicolo.Bene , allora America razzista e disumana .

In particolare le amministrazioni Repubblicane.

Mentre Europa e Occidente virtuosi e accoglienti.Per demolire questa ridicola posizione diventata un dogma, non voglio citare le cifre e le statistiche che comunque dicono come il 44 % dei delitti in America è compiuto dal 13 % di neri. o di altro colore..Non voglio impiegarle proprio perché non vivendo quella realtà , potrei non comprendere correttamente l’ambiente e interpretare in maniera errata questi numeri. Che comunque la nostra stampa vergognosamente viscida, da sempre ( non dimentichiamo quella uguale e altrettanto vergognosa che osannava il Duce ad ogni piè sospinto) si guarda bene dal citare.Ma mi voglio basare su dati incontrovertibili e controllabili da tutti con estrema facilità. E meno discutibili e cruenti.

Cominciamo: quale Nazione Occidentale ha mai avuto un Presidente Nero democraticamente eletto. E rieletto.

Dubito che in una Nazione razzista il 13% di elettori di colore poteva ottenere ciò. Obama è stato eletto dalla maggioranza bianca Americana.

Mi si potrebbe ribattere che è stato un caso, una circostanza fortuita , e il presidente un uomo eccezionale.

Non è così. Anche perché Obama è stato tutt’altro che eccezionale.Ad una osservazione successiva ci si accorge che non è un caso fortuito.Analizziamo le cariche più importanti dei governi Americani , per semplicità dal 1990 ad oggi. Si penserebbe immediatamente ad Obama , che per dimostrare la sua completa indipendenza da problemi razziali avrebbe dovuto dare alte cariche ad uomini e donne di varia etnia.

Non è così .

Stranamente i governi con più ministri non bianchi sono stati i Repubblicani.

George W. Bush ebbe due Segretari di Stato, la carica più importante degli USA dopo il Presidente, entrambi neri. Colin Powell e Condoleeza Rice. Inoltre nel Governo aveva Alphonse Jackson, Rod Paige e Elaine Chao . I primi due di origine nero Americana e l’ultima Cinese.Il padre, George H.W.Bush ebbe il Presidente della Corte Suprema Cioè la più alta autorità Costituzionale degli USA nero, Clarence Thomas. Su nove membri due non erano bianchi. Quindi ben più del 13 %.

Questo membro è ancora presente nell’amministrazione Trump assieme alla giudice Sonia Sotomajor, il cui cognome indica la provenienza.

Il razzista e fascistissimo Trump ha ancora la Elaine Chao e il nero Ben Carson nel governo. Il democraticissimo Obama aveva invece soltanto due membri di colore con cariche secondarie.

E non mi sembra che in otto anni di governo abbia cambiate molte leggi in favore delle minoranze etniche. A parte i tentativi di riforme abortiti o non completati. Ma non è il caso di parlarne oggi.Per ultimi il Capo di Stato Maggiore della Difesa generale Eric Shinseki. di origine Giapponese e l’ebreo Henry Kissinger.

Potrei continuare ma non mi sembra il caso. Adesso a voi. Datemi i nomi di tutti i rappresentanti di varie etnie ad alto livello di nazioni Occidentali… Poi però la piantate con l’America razzista, le marce e le idiote manifestazioni di giovani ignoranti, presuntuosi e intruppati. Purtroppo per voi o forse proprio per questo, è ancora oggi la Nazione più libera del mondo.”

Cit Sofia Taddei

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

5 pensieri riguardo “Adesso sarò additato al pubblico ludibrio.

  1. my 2c: il piangere di discriminazioni permette di strappare vantaggi ingiustificati facendo leva sul senso di colpa. Basta pensare al piagnisteo sul gender gap nelle retribuzioni. Vorrei vedere un solo contratto collettivo di lavoro ove sta scritto che ai maschietti, e solo a loro, viene pagata l’indennità di pisello. O una tabella retributiva di qualche ordine professionale ove sta scritto: Prestazione X, associata donna Z euro, associato uomo Z+K euro.
    Eppure molte ci frignano per avere il bilanciamento, l’indennità di patatina, lasciando ai maschietti le rogne maggiori, la stragrande maggioranza delle morti bianche hanno il pisello.
    O la kyenge che non faceva altro che lamentarsi di quanto fosse razzista un paese che aveva nominato lei come ministro.
    Alla fine simili proteste crollano da sole per eccesso di ipocrisia.

    "Mi piace"

  2. in america, con trump, hanno raggiunto la fase che era stata raggiunta in italia un paio di decenni or sono, quando la sinistra, per dare contro a berlusconi si attaccava a qualunque ridicola minchiata.

    "Mi piace"

    1. salvo poi, franca rame docet*, ma così molti altri, fare le capriole per giustificare come mai stessero facendo le stesse minchiate di Silvio, se non peggiori.

      *Promise in campagna elettorale il ritiro dalla missione in afghanistan, votò per tre volte, se non ricordo male, il rifinanziamento della missione “con gli occhi sanguinanti per non favorire berlusconi”. Si dimise tre giorni prima che il governo prodi II cascasse e finisse la legislatura.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.