Pubblicato in: Bel Paese di merda

Game Over

Marco Libertà ha condiviso un post.

NON È UN PAESE PER (GIOVANI) RICCHIScorrendo la classifica degli individui più ricchi del mondo di Forbes 2020 scopriamo che il più ricco è Jeff Bezos, che con il suo Amazon ha raggiunto un patrimonio di 203,4 miliardi di dollari; la più giovane invece è una ragazza americana: Kylie Jenner, di soli 23 anni, con i suoi 900 milioni di dollari di patrimonio derivanti dal settore della cosmetica.

Allora mi son detto: “Vediamo chi sono i super ricchi italiani sulla classifica di Forbes, vediamo se c’è qualche giovane Jenner, Zuckerberg o Musk italiano”.

Imposto il filtro di ricerca e giunto sui nomi italiani mi trovo un elenco che potrebbe benissimo essere il libro ospiti di una casa di riposo. A parte qualche piccola ventata di “freschezza” data da pochi rampolli di grandi dinastie come Benetton o Ferrero, il meglio dell’imprenditoria italiana è materiale da circolo di bocce con una media di 71,6 anni.

Ovviamente questa non è una critica ai ricchi imprenditori ormai in tarda età, anzi fortunatamente loro esistono ancora e sono vissuti in un periodo e scenario italiano in cui era ancora possibile accumulare tali ricchezze facendo impresa, e li stimo perché sarà comunque stato difficilissimo visto che l’Italia non è mai stata terreno fertile per l’imprenditoria.

Ma ora è finita, GAME OVER.

Semplicemente in Italia, per un giovane imprenditore di talento, non solo non è più possibile arricchirsi a causa di tasse, burocrazia, corruzione e clientelismo… ma è praticamente impossibile riuscire a fare impresa come si dovrebbe.

Questo perché l’Italia è diventata in tutto e per tutto il paese dell’invidia sociale, dove il ricco è sicuramente disonesto e profittatore.

Non si pensa invece che il ricco da lavoro a centinaia o addirittura migliaia di famiglie tramite le sue aziende e spendendo i suoi soldi.

Di fatto l’Italia dimostra di essere in viaggio sola andata sul treno dell’invidia, direzione Venezuela, dove alla disuguaglianza nel benessere è preferibile l’uguaglianza nella miseria.

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

8 pensieri riguardo “Game Over

  1. ah… le buone vecchie minchiate sul fatto che in italia non c’è meritocrazia, che è tutta colpa delle tasse, della burocrazia e del governo, altrimenti avremmo almeno una apple e una microsoft, non meno di due amazon, e almeno sei netflix…

    guardatele, le geniali proposte dei brillanti giovani imprenditori. fatevi due risate su tutti questi geni incompresi.

    "Mi piace"

    1. DG e a comportarsi peggio come fa Pallavicini invece che risolvere e migliorare !
      Che mentalità del c*zzo è delinquere a più non posso, fare la vittima incolpare gli altri, sognare che siano gli altri a farti vivere nel paradiso inesistente nella mitologia dell’estero e continuare a delinquere a più non posso nella madrepatria e anche in quella straniera? ?
      È quella musulterrona !!
      Invece che scappare bisogna cambiare le cose in patria perché il paradiso inesistente estero ha da sempre situazioni molto peggiori e con il fatto che anche là molto prima che da noi si prendendo musulmani, africani, asiatici, sudamericani e europei a vagonate un miscuglio esplosivo orribile lo farà diventare a breve nell’arco di un decennio massimo 30 anni peggio del Meridione un 7° mondo quindi l’inesistente paradiso estero scomparirà per sempre e dove si scappa poi???
      Chi rimane in patria mica è stupido ha valide motivazioni di ogni tipo gli informati che conoscono il mondo sanno che solo pochissimi riescono a diventare realizzati in grande managers, ceo e tutte quelle balle che ci vengono dette all’estero chi lo diventa ha già fortissime basi positive solidissime qua mica è come hanno inventato i terroni che da musulmano analfabeta barbone sotto i ponti diventi supermega miliardario dio in terra scappando, se si è nella m*rda o nel discreto qua tale si rimane la` i lavori che tutti i connazionali fanno fuori dappertutto diplomati e laureati sono sempre i soliti tre i lavapiatti, i gelatai, i camerieri, qualcuno i cuochi baby sitter e infermieri sempre i soliti lavori modesti a contratto breve con mega botte di razzismo continuo e conseguente immenso disagio psicofisico fatti 100 anni fa dai vecchi emigranti che da noi fanno gli extra e immigrati vari !
      Fanno i tipici classici lavori degli stranieri mica li mettono sul piedistallo a fare la cima della montagna.
      Per i sognatori supercazzoloni estrofili sfegatati sono bestemmioni ma questa è la sempliciona banalissima situazione-realtà.

      Pallavicini ma sei anche su orazero.org a scrivere articoli e a commentare?

      "Mi piace"

        1. Non ti perdi nulla è il classico sito politico e di attualità dove chi lo frequenza crede di scrivere cose diverse dalla massa facendo invece lo stesso dove ti bannano se scrivi la verità mi hanno bannata e cancellato tutti i commenti per avere scritto la stessa cosa che ho scritto nel commento qua sopra -la verità non piace- .
          Mi hai ricordato un tizio che è lì che ha scritto un articolo simile al tuo ma per fortuna non lo sei!

          "Mi piace"

      1. fare le vittime ed incolpare gli altri è proprio il caso generale di quelli che piagnucolano perché “in italia non si può fare”. è colpa di salvini / di renzi / di prodi / di berlusconi / di andreotti / di craxi / di togliatti / di mazzini. è colpa del re. non è mai colpa del fatto che hai impiegato otto anni a fare la triennale di scienze del piffero di budello, ed alla fine degli otto anni, sul piffero di budello non sai una fava, perché a scuola ti hanno parlato solo del politico antipatico di turno.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.