Pubblicato in: Due pesi due misure

Europeam lives matter

Voglio condividere e salvare qui quello che Vincenzo Sofo scrive su faccialibro. Che sarà anche sponsorizzato, ma fottesega questo è il MIO angolo e ci metto quello che voglio IO, anche se è sponsorizzato. Perché lo condivido e lo sottoscrivo. E vadano a defecare chi mi vorrebbe accusare mi farmi rincoglionare dalla bolla faccialibrica.

I morti di #Vienna e #Nizza non sono altro che gli ultimi di diverse centinaia di europei ammazzati in questi anni dal terrorismo d’ispirazione islamica.

Così come #SamuelPaty non è altro che l’ultimo di una serie di persone decapitate o sgozzate in Francia da questi terroristi.

Eppure mentre il #BlackLivesMetter, pur riguardando fatti che nulla avevano a che fare con il nostro continente, scaldava i cuori delle istituzioni, della politica, dei media e dell’associazionismo mainstream, stavolta non vedo l’UE organizzare dibattiti nelle sue sedi, non vedo politicanti alla #Boldrini inginocchiarsi con il pugno alzato, non vedo centri sociali, sardine e movimentismi vari scendere in piazza per protesta, non vedo personaggi famosi della tv, della musica e dello sport promuovere sui loro social solidarietà per queste vittime. Ne’ grande aziende mobilitarsi in campagne di sensibilizzazione.

▪️Forse perchè la vita di Samuel Paty vale meno di quella di #GeorgeFloyd?

▪️O perchè i morti d’oltreoceano sono più fashion di quelli che ci muoiono in casa?

▪️O perchè i martiri sono da rivendicare solo se appartengono a determinate categorie?

▪️O perchè qui non ci sono #multinazionali dietro che premono per dare visibilità?

Lascio a voi provare a rispondere a queste domande.

A me basta avere ben chiara una certezza: la nostra politica e le nostre istituzioni devo mettersi bene in testa che ANCHE LE VITE DEGLI EUROPEI CONTANO.#EuropeanLivesMatter

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Un pensiero riguardo “Europeam lives matter

  1. No, impugnare una croce è un segno di intolleranza al pari di quella del beduiname.
    Il beduiname è una massa di delinquenti? La combattiamo come tale! Sono un’organizzazione militare? La combattiamo come un nemico militare.
    Metterla sul religioso è già dare a “quelli là” una vittoria.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.