Pubblicato in: Le tasse sono una cosa bellissima, Svizzera

Soluzione al 7,7%

Photo by Louis on Pexels.com

Per la serie “c’è vita intelligente dentro a Facebook” oggi apprendo che la Svizzera applica ad Amazon una tassa del 7,7%.

Luca Sabatti chiede “Ma è vero che Amazon non opera in Svizzera?”

Sì, è proprio vero, c’è una tassa del 7,7%. Che sul commercio “fisico” ossia con negozio non c’è.

Ma non è socialismo! Serve a mettere il commerciante di prossimità in condizione di competere. Non è il massimo dell’ortodossia liberista ma è un compromesso di buon senso. Più che altro perché Amazon – e probabilmente anche gli altri distributori in rete – di tasse locali agli stati dove operano ne pagano veramente pochissime. Quasi sicuramente molte meno dell’equivalente operatore locale

Credo sarebbe opportuno copiare la cosa a livello europeo ed ovviamente varrebbe per tutti gli acquisti online.

Sarebbe intelligente copiare anche tante altre cose dalla Svizzera – non tutte – ma l’intelligenza, si sa non è molto ben distribuita. Con tutti i berciatori di anglismi che ci sono qui in italì poi è quasi certo che l’intelligenza stia evaporando.

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

23 pensieri riguardo “Soluzione al 7,7%

  1. un giusto spararsi nelle palle: tutti quelli che vendono su amazon, perché non sarebbero altresì competitivi sul territorio, si troveranno fottuti. tutti quelli, invece, vendono sul territorio, si troveranno fottuti perché saranno comunque fuori concorrenza, non tanto per i prezzi ma per la scelta, la disponibilità e l’efficienza.

    i dazi funzionavano nel 1970 perché quelli che realisticamente potevano importare parallelamente qualcosa all’estero erano una miseria, tra barriere linguistiche, economiche e tecniche. oggi puoi comprare una cosa in cina su un sito scritto in italiano (approssimativo, ma tuttavia), senza preoccuparti di cambi, trasferimenti di valuta internazionali e prezzi di spedizione e, novanta volte su cento, il valore dichiarato, se non la descrizione del contenuto del pacco, è “di fantasia”.

    "Mi piace"

      1. inoltre c’è anche la questione che c’è una grossa differenza tra il dire “è vietato vendere la roba che arriva dalla merdonia”, ed il fare una legge che vieta di vendere roba che viene dalla merdonia, dopo che è già nato un mercato intorno ai prodotti dalla merdonia.

        "Mi piace"

        1. si. ne stanno parlando, appunto perché il rischio dell’auto-fucilazione scrotale è piuttosto tangibile. basta guardare quanto bene ha funzionato in francia l’idea degli editori di far pagare a google i “ritagli” provenienti dai giornali online. google ha detto “pagare non paghiamo, se volete li togliamo”. li hanno tolti ed i giornali online sono rimasti fottuti, perché il traffico che arrivava da google agggratiss era in realtà economicamente rilevante.

          ovviamente quello era un caso comicamente banale. casi più complicati richiedono analisi di ben altra portata. in generale il problema è che si vuole sostenere una industria non concorrenziale, non aiutandola a diventare più concorrenziale, ma ostacolando la concorrenza. che, a parte essere molto difficile da fare, raramente funziona.

          mi ricorda molto la storia sulle quote latte: quando c’erano, una ricca percentuale degli allevatori italiani ragliava sul fatto che era ingiusto impedirgli di vendere tutto il cazzo di latte che volevano al cazzo di prezzo che volevano. quando le hanno tolte è emerso che c’era gente che aveva molto più latte da vendere, e/o era molto più pezzente – di conseguenza poteva fare dei prezzi ancora più straccioni (che era l’esatta ragione dell’esistenza delle quote latte). giustamente, una ricca percentuale degli allevatori italiani, a quel punto, ha preso a ragliare che era ingiusto lasciare che chiunque vendesse tutto il cazzo di latte che voleva al cazzo di prezzo che voleva.

          "Mi piace"

          1. Poi c’è da aggiungere che ci sono un sacco di PMI che vendono via Amazon. Quanto gli costa essere “ospitati” da Bezos? Leggevo di frazioni importanti delle consegne di Amazon.
            Visto che Amazon paga pochissime tasse in italì (e france e Cermanì) se non addirittura zero mentre gli inefficienti negozianti fisici credo converrai che qualche tassa la pagano (rifiuti, TARES, IMU eccetera) vien da chiedersi se la concorrenza amazon-negozi fisici sia leale.

            "Mi piace"

            1. se, al parlamento europeo, mandi solo i minchioni che non vuoi avere nella tua nazione, non è che poi puoi lamentarti se fanno leggi che vengono aggirate da cani e porci…

              il negoziante “fisico” paga le stesse tasse del negoziante virtuale – perché certamente ha un magazzino, e dei dipendenti. a meno che non sia un passacarte dalla cina. ma, se è un passacarte dalla cina, già c’è da chiedersi perché esiste.

              "Mi piace"

              1. amazon non “evade” le tasse, semplicemente, avendo un reparto di consulenza legale che costa il pil di malta, ha trovato il modo più efficace per pagarne il meno possibile. quindi il problema dipende dal fatto che le leggi in proposito sono scritte a cazzo di cane. aggiungerne un’altra non credo sia chissà quanto vincente.

                "Mi piace"

                1. Al solito, maledetti gli azzeccagarbugli. Non perché riescono a non pagare le tasse, ma perché gli altri – che non hanno stuoli di azzeccagarbuglu – le devono pagare.
                  Mi verrebbe da dire anche per Amazon. Ma poi torniamo al “perché pagare le tasse?”. E lì si apre un mondo.

                  "Mi piace"

              1. A me è sembrato di capire che il gendarme si sia fatto delle gran belle vacanze, per non aver notato le vacche ottuagenarie. E mi pare di rammentare che i vaccari “di carta” avessero tutti la stessa (bassa) latitudine ed amicizie “particolari”.

                "Mi piace"

              2. è un’ottima posizione quella di dire “si viola la legge perché non c’è stato sufficiente controllo”. specialmente associata al contrastante atteggiamento di gridare al grande fratello / stato di polizia / dittatura, quando i controlli diventano troppo severi per eluderli.

                "Mi piace"

                1. il chi è irrilevante. erano in strada a lamentarsi quando c’erano. sono andati in strada a lamentarsi quando le hanno tolte.

                  per il resto, in italia la gran parte della filiera agroalimentare è una mangiatoia divisa tra i gruppi che si sbattono a coltivare/allevare roba improduttiva, tutelati dai vari consorzi, del carrozzone slow food, e gruppi che sono solo coperture per la malavita.

                  "Mi piace"

                  1. “gran parte”?
                    Io francamente preferisco tenermi la “roba improduttiva” se la filiera “produttiva” è l’industria della carne tipo-germania che imbottisce di antibiotici le vacche quando abbiamo problemi di antibiotico-resistenza negli ospedali. Oppure quella statunitense che li imbottisce di ormoni.
                    Per il momento vado in un allevamento vicino che conosco.

                    "Mi piace"

                    1. la roba improduttiva da ricco, di quelli a cui non frega niente che le patate costino dieci euro al chilo e va nel negozio “figo” a comprare la patata barbuta di sarcazzo (presidio, igp, gdp, chicchirichì) sarebbe una cosa ragionevole(*). il grosso, però, è roba improduttiva da straccioni, tipo i pomodori che DEVE raccoglierli l’immigrato clandestino pagato 1€ l’ora in nero, perché, altrimenti l’azienda non guadagna abbastanza nemmeno per piantare i pomodori l’anno prossimo.

                      (*) no, non è ragionevole. perché dà lo 0.00000000000000001% del pil, ed è la classica “impresa debole”, che alla più minuscola flessione del mercato finisce nella merda e deve essere sussidiata. inoltre, è bello poter dire che a te va bene pagare le patate dieci euro al chilo, ma il fatto che si sprechi terreno per coltivare le patate da dieci euro al chilo, fa si che chi non se le può permettere sia costretto a prendere la peggiore merda che arriva sul mercato a riempire il vuoto.

                      "Mi piace"

                    2. No, le patate a 10€/kg non le prendo…. Il mio allevatore che macella in casa mi da la carne allo stesso prezzo di quella del supermercato o poco più, di certo non al triplo.
                      L’esempio dei pomodori è calzantissimo però. Perché i pomodori olandesi nonostante il trasporto e la crescita in serra eccetera costano comunque MENO di quello dell’italì.
                      Tralasciamo che non sanno di niente perché cresciuti alla latitudine sbagliata. Ma sarca, possibile che NESSUNO in italì si sia messo almeno a copiare il loro modello?
                      Hanno industrializzato l’agricoltura.
                      Perché noi no? Vedi https://buseca.wordpress.com/2018/01/24/i-migranti-vanno-tutti-rimpatriati/

                      "Mi piace"

                    3. Il mio allevatore che macella in casa mi da la carne allo stesso prezzo di quella del supermercato o poco più, di certo non al triplo allora non è improduttivo. anzi, sta andando strabene.

                      per “improduttivo” intendo in senso economico. tipo appunto le patate “razza antica e storica” (che è semplicemente una razza non adatta a quel particolare terreno o clima, o una artificiosa volontà di schivare tremila anni di agronomia) che producono così poco che se non vuoi chiudere devi venderle ad un prezzo assurdo, o i pomodori venduti ad un prezzo normale solo per virtù del fatto che sono raccolti da degli schiavi sottopagati.

                      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.