Pubblicato in: Bel Paese di merda, Sinistro

Patologia ideologica

Dissonanze cognitive1 h  · PATOLOGIA IDEOLOGICA

Allora, ormai sono passati 11 mesi, abbiamo fatto la prima ondata, il lock-down, l’illusione d’estate, la seconda ondata e l’Italia a colori.

Ormai di informazioni ne abbiamo abbastanza e possiamo fare una valutazione più accurata su come se la sono cavata i nostri politici, gli inventori del famoso “modello italiano” di cui parlava un famoso libro del ministro Speranza comparso fugacemente sugli espositori delle librerie e poi stranamente sparito.

Useremo un indicatore rozzo, i decessi ogni 100.000 abitanti. Non è gran che, ma e’ comunque il più affidabile. Il dato sui contagi è troppo influenzato dal numero di tamponi ed anche dai protocolli seguiti per la scelta dei soggetti da sottoporre a tampone.

In Italia 93 decessi ogni 100.000 abitanti.

In Svezia solo 67 “ma la Svezia ha una densità abitativa molto bassa, grazie al ca…”. Giusto. Allora abbiamo provato a fare un confronto con un paese che ha una densità abitativa doppia rispetto all’Italia: l’India.

In India 10 decessi ogni 100.000 abitanti.”ma l’India ha un clima diverso, che c’entra?”Giusto. Allora abbiamo provato a fare un confronto con un paese che ha più o meno lo stesso clima nostro: la Francia.

In Francia 81 decessi ogni 100.000 abitanti.”Ma la sanità della Francia è molto efficiente, mica vengono da 20 anni di tagli alla spesa sanitaria e chiusure di ospedali?”. Giusto. Allora abbiamo provato a fare un confronto con un paese con una sanità che non spicca per particolare efficienza e devastato da 10 anni di tagli imposti dai famigerati “piani di rientro” della Troika: la Grecia.

In Grecia 24 decessi ogni 100.000 abitanti.”Ma l’età media dei greci è più bassa degli italiani, la letalità del virus più bassa, grazie ar cazzo…” Giusto. E allora abbiamo provato a fare un confronto con un paese in cui l’età media degli abitanti è superiore a quella degli italiani: la Germania.

In Germania 21 decessi ogni 100.000 abitanti. “Eh, ma in Germania hanno una cultura civica di livello superiore, rispettano le regole e sono un popolo disciplinato…” Giusto. E allora abbiamo provato a fare un confronto con paesi che nell’immaginario nazionale sono stati sempre guardati come cattivi esempi di cultura civica: Bulgaria e Romania (da noi l’aggettivo “balcanico”, come è noto, non è mai stato un complimento).

In Bulgaria 60 decessi ogni 100.000 abitanti.

In Romania 60 decessi ogni 100.000 abitanti.

Insomma, hanno fatto meglio di noi quasi tutti.

Hanno fatto meglio di noi gli Stati Uniti del “negazionista” Trump (82 decessi ogni 100.000 abitanti).

Ha fatto meglio di noi il Brasile del “negazionista” Bolsonaro (82 decessi ogni 100.000 abitanti).

Ha fatto meglio di noi la Svizzera, che provvedimenti di reclusione domiciliare non ne ha mai adottati (57 decessi ogni 100.000 abitanti).

Però voi continuate a parlare del “modello italiano”. E continuate a dire che “la lungimiranza dei nostri governanti ci ha salvato”, perchè “senza il lock-down saremmo morti tutti”. Siete evidentemente in preda a una seria patologia psichica.” (Andrea Sartorio via Lucio Rizzica)

E tutto questo sommato alle restrizioni più pesanti in Europa, (seconde solo a quelle dell’Irlanda) come dimostra uno studio dell’Universita di Oxford pubblicato sul Sun di cui riportiamo il grafico

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Un pensiero riguardo “Patologia ideologica

  1. certo, in italia, il grosso dei morti è arrivato dal fatto che nelle rsa, per paura di dover chiudere / sfollare hanno fatto finta di nulla finché non hanno iniziato a morirgli come le mosche. ma sono dettagli. così come il numero di “giorni di chiusura” è altrettanto fuorviante per via del numero enorme di eccezioni e casi particolari – tra zone gialle, arancioni, rosse e grigioverdi, praticamente non ci sono state reali chiusure “totali” almeno da luglio.

    poi c’è la l’altro dettaglio, ossia che, per fare questo genere di discorsi in maniera puntuale, bisognerebbe usare i numeri veri e non dei numeri inventati. ma, come si dice, ma mettere dati oggettivi davanti ai propri pregiudizi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.