Pubblicato in: Sottomessi e sanguinari

La barbarie di Boko Haram

10 agosto 2019  Cameroon Qui siamo nel villaggio cristiano di Kalagari, nel nord del Camerun dove il 29 luglio, erano state prese in ostaggio otto donne infedeli a cui, prima di essere rilasciate, hanno tagliato le orecchie.

Meschine indegne di Metoo, capitane coraggiose, slanci di solidarietà di attori imbolsiti e dell’attenzione vaticana, sono state prese in cura da Open Doors UK, che ha affermato di non sapere se tutte le donne rapite siano state in effetti liberate.

Ne danno conto i media locali, quelli globali hanno un’altra agenda da seguire.

Quindi la barbarie di Boko Haram, il gruppo militante Islamico che sta terrorizzando le comunità cristiane in Nigeria, insieme ai degni e parimenti violenti correligionari Fulani, si è rapidamente diffusa in Camerun, Niger e Ciad.

Prossimamente in Eurabia, eppure per chi guarda ma non vede non c’è rimedio, chiaramente confortati dagli anatemi a senso unico di F.

Non voglio aggiungere altro, forse ci penserà FB ad oscurare l’immagine e i commenti ma la realtà non si cancella con un algoritmo.

Che Dio benedica queste povere martiri.

 

Autore:

La Dea Tutte mi ha inviato a combattere il demone dell'evanescenza, fin dalla pianura che non deve essere nominata

Un pensiero riguardo “La barbarie di Boko Haram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.