“Il biliardino è un gioco d’azzardo”. Ecco cosa si è inventato il governo per spremere gli italiani


“Il biliardino è un gioco d’azzardo”. Ecco cosa si è inventato il governo per spremere gli italiani

Maledetti schifosi. Come arazzo si fa a considerare d’azzardo il calcio balilla? È la cosa più innocente del mondo!
Maledetti.
Purtropponon c’è nulla di strano. Lo stato va oltre ogni tua peggiore immaginazione. Regolarmente.
Pubblicato in: Bel Paese di merda

Ci riproveranno


Ieri un mio amico incontrato per strada mi ha detto, visibilmente colpito, che un suo collega di lavoro, non essendo inoculato, non può andare in ospedale al capezzale della madre morente, nonostante le sue suppliche ed i suoi appelli alla ragione e ad un’umanità ormai dimenticata.

No, non è finita: i dilettanti allo sbaraglio al governo continuano e perseverano nelle loro folli e contraddittorie posizioni, profetizzando improbabili varianti ed imponendo ancora l’uso delle museruole sui mezzi di trasporto, anche se sembra che la tregua estiva sarà rispettata.

Ad ottobre, a meno che non ci sia scatto di dignità del popolo, che si spera smetta di accettare supinamente ogni demenziale misura, il regime proverà ancora a rinnovare il clima di paura che ha caratterizzato gli ultimi 27 mesi, perché, si sa, in autunno la gente si ammala e qualcuno muore, come succede da sempre.

L’obbrobrio sta continuando, ed il solo fatto che adesso le misure tuttora in vigore non vi tocchino, non vuol dire niente.

L’ingiustizia è come un incendio in un’abitazione, anche lontana dalla nostra, che va domato subito, perché prima o poi, raggiungerà anche la nostra casa.

Non stancatevi di dire no a tutto questo, non accettate tutto solo per conformismo o, ancora peggio, per convenienza.

Niente è ancora tornato alla normalità: le persone non si stringono più la mano, men che mai si abbracciano, molte continuano ad imbavagliarsi incrociando per la strada qualcuno a volto giustamente scoperto.

Non abbiate paura di dire quello che pensate, abbiate paura che quello che pensate non possa essere detto.

Stefano Burbi via FB
Pubblicato in: Bel Paese di merda, Le tasse sono una cosa bellissima

Meglio?


Meglio?


La Banca d’Italia ci dice che stavamo molto meglio 30 anni fa. Cioè prima della UE di Maastricht.

Percentuale popolazione finanziariamente povera

  • – 1989: 27% – 2016: 44%

Percentuale popolazione a rischio povertà

  • – 1989: 15% – 2016: 24%

Entrambe le condizioni
 1989: 10% – 2016: 20%

Di Marco Piccardo, su FB

Pubblicato in: Bel Paese di merda

REFERENDUM — ilblogdibarbara


Luciana Littizzetto ha detto che si può andare al mare. Quindi, grazie alla signora Littizzetto, ora sappiamo che cosa è giusto fare. Poi Enrico letta: E ora, grazie al signor Letta, sappiamo anche come è giusto votare. Poi c’è che, a quanto leggo in giro, i nostri mass media non sembrano molto interessati a dare […]

REFERENDUM — ilblogdibarbara