Un poverino perseguitatino politichino


 L’assassino di Manchester veniva da una famiglia di “perseguitati politici” da Gheddafi. Due considerazioni:
  1. Non è che tutti i perseguitati politici siano esattamente degli Antonio Gramsci o degli Andrej Sakharov.
  2. i “dittatori” arabi sapevano come trattare l’estremismo islamico. Le ricette di Gheddafi, di Assad, di El Sisi sono le uniche praticabili contro questa gente.

Continua a leggere

La mensa delle beffe – Corriere.it


Mi han segnalato  “La mensa delle beffe” su Corriere.it di Gramellini.

Andate, leggete per piacere. Si racconterebbe di un personaggio con una faccia di bronzo così colossale, con una sfacciataggine così plateale da far sembrare Totò che vende il Colosseo un pivello e Matteo Renzi un dilettante.

Il personaggio parrebbe essere costui

Io mi auguro che sia una celia architettata ad arte da Gramellini per dare visibilità ad altre iniziative del Codacons. Se invece anche solo la metà della metà della metà di quanto vi è raccontato corrispondesse a verità allora povero lui.

Continua a leggere

Il paradiso perduto dei neoborbonici


In passato ho già scritto della questione meridionale e del cosidetto paradiso perduto dei neoborbonici. Sinceramente ho sempre avuto un campanellino che mi suonava in testa. Bene, eccolo il campanellino:

Bufale un tanto al chilo Il paradiso perduto dei neoborbonici – Bufale un tanto al chilo e Neoborbonici Vol.2 – Ancora sul paradiso perduto

Continua a leggere

2 generazioni


Come tantissimi Brianzoli sono affezionato cliente dei supermercati creati dalla buonanima del fu Caprotti.

E Rockfeller sì. Qualcosa di buono l’ha fatto. Perlomeno in questo caso.

Tralasciamo il fatto che ha fatto una svalangata di innovazioni.

Oggi andavo sul  sito di Esselunga che ha appena celebrato i suoi 60 anni.

Ho trovato questa foto:

Io non so se riuscite ad intuire così ad occhio cosa significa.

Continua a leggere