Pubblicato in: Bel Paese di merda, Neurodeliri

Sii anche tu apòta


Il papà di Nicola Porro (o di Riccardo Ruggeri) gli diceva di non fidarsi di quelli appena andati al potere, ossia di essere apòta, ossia uno che non se la beve, che non si lascia infinicchiare direi io.

Poi rimango una persona curiosa, un po’ boccalona e piena di pregiudizi ma conscia di averne. Pertanto ben notando la mia bolla informativa autogonfiata mi son letto Quell’inquietante profezia sull’Ue (di Riccardo Ruggeri):

Continua a leggere “Sii anche tu apòta”

Pubblicato in: Bel Paese di merda, Bibbiano, MaGGistratura, Sinistro

Bibbiano coinvolge tutti


Inchiesta Bibbiano, indagine chiusa: 26 persone verso il rinvio a giudizio | Terapeuta si travestiva da lupo cattivo – Tgcom24

Coinvolge tutti, magistrati, amministratori, enti pubblici e privati, senza controllo e senza scrupoli, per anni, distruggendo con metodo la vita di adulti e bambini . Per interesse economico, per superficialità, per incompetenza, per disinteresse, ma quel che è peggio, per ideologia.

E le sardine, quei sinistri giovini che dicono di essere il nuovo che avanza dicono che non se deve parlare?

Ma siamo matti?

Continua a leggere “Bibbiano coinvolge tutti”

Pubblicato in: Bel Paese di merda, Le tasse sono una cosa bellissima

5700 caffè


Un dipendente di livello medio costa, fuori tutto, circa 18€ l’ora.
Il che vuol dire che una pausa caffe’ di un quarto d’ora ha un costo di 4,5€.

Due pause caffe’ al giorno hanno un costo di 9€.

A CCNL normale, un dipendente statale lavora 228 giorni all’anno.
Il che vuol dire che, in un anno, due pause caffe’ al giorno sottraggono all’erario circa 2050€.

Un caffe’ di un bar non scontrinato sottrae all’erario 0,36 centesimi.
Il che vuol dire che in un anno, un dipendente statale che faccia due pause caffe’ da un quarto d’ora al giorno, sottrae alla collettivita’ (che, ricordiamo, lo stipendio glielo lo paga per 36 ore lavorative settimanali) il corrispondente di 5700 caffe’ non scontrinati da un barista.

Così, tanto per fare un conticino della serva visto che ho appena letto un commento su Il Giornale online di uno statale che accusa i commercianti di rubare ai poveri statali.

Pubblicato in: Bel Paese di merda

 Fotte sega di Rula Jebreal e del festival


Alessandro Aprile ci tiene a dirci che Rula Jebreal condurrà il festival.

La sai un cosa?

Fotte sega, io non guardo la tv.

Ed anche quando la guardavo non ho MAI guardato quello sciagurato festival (tranne i quattro minuti di Elio e le storie tese che cantavano “La terra dei cachi” e “La canzone monotone”).

Però i miei soldi, quelli del canone continuano a buttarli nel cesso, vedo.

Continua a leggere ” Fotte sega di Rula Jebreal e del festival”
Pubblicato in: Bel Paese di merda, Sottomessi e sanguinari

Non vedente minacciata su pulman per il suo cane guida: “Non deve stare qui, fatelo scendere o lo butto giù”


L’ignoranza dell’uomo non ha limiti. Un MUSULMANO ha minacciato una donna ipovedente perché infastidito dalla presenza sul bus di un cane-guida

Sorgente: Non vedente minacciata su pulman per il suo cane guida: “Non deve stare qui, fatelo scendere o lo butto giù”

L’autobus è rimasto fermo per 40 minuti fino all’arrivo dei carabinieri che hanno cercato di calmare gli animi. Dopo altre due fermate il musulmano che ha scatenato le polemiche è sceso ed il viaggio della signora è proseguito senza problemi verso Torino.

Questa volta è finita bene. Perché l’autista non ha fatto scendere SUBITO questo incivile? Ed a calci nel culo? E magari denunciandolo per interruzione di pubblico servizio?

Continua a leggere “Non vedente minacciata su pulman per il suo cane guida: “Non deve stare qui, fatelo scendere o lo butto giù””

Pubblicato in: Bel Paese di merda

Ebbene no, non è stato Mussolini a istituire la tredicesima e le pensioni – Fortebraccio


Ebbene no, non è stato Mussolini a istituire la tredicesima e le pensioni – Fortebraccio

Continua a leggere “Ebbene no, non è stato Mussolini a istituire la tredicesima e le pensioni – Fortebraccio”

Pubblicato in: Bel Paese di merda

Epistocrazia – Tessere


Mi urta sottoporvi qualcosa in cui ci ha messo la zampa qualche fosco personaggio del fogliaccio chiamato Repubblica, ma questa cosa della  Epistocrazia ossi del governo dei competenti l’ho trovata altrove.

Provate a leggerlo, questo articolo https://tessere.org/epistocrazia/ (al solito anche a pagina 2) e poi fatemi sapere. Secondo me c’è del buono. Inizio a desiderare una aristocrazia “meritocratica” al posto delle folli democrazie attuali, che tanto vengono sbeffeggiate dalle oligarchie finanziarie.

Continua a leggere “Epistocrazia – Tessere”