cristofobia, Novella bella

Sparse dalla rete


Note sparse dalla rete, che se metà della metà fossero vere si dovrebbe andar tutti alle Vetus Ordo Missæ …. (vedete sotto)….. e poi ti fai un giretto su Wikipedia, presempio con Breve esame critico del Novus Ordo Missae e la Riforma liturgica di fatto parto di Annibale Bugnini e come dire qualche dubbietto ti viene

 

Continua a leggere

Annunci
cristofobia

Per farci una miniera.


Today demolition began on the St. Lambertus Cathedral in Immerath. But this is only the beginning of a much larger cultural tragedy for the area and a forshadowing of what will come elsewhere. Several small villages and localities are being razed, its people relocated and historic structures erased to make way for a mine. Despite outrage and protests the German people were ignored. Make no mistake, our leaders want to destroy our history and sense of accomplishment. This is what modernity brings.

Via instagram.com

Per farci una miniera, gente. Per farci una miniera.

cristofobia

Chesterton: Il Natale deve andarsene. È anti-moderno


Chesterton: Il Natale deve andarsene. È anti-moderno | Tempi.it

È un ostacolo al progresso, una superstizione, un relitto del passato, scrive l’autore inglese. Ma è proprio necessario continuare a lodarlo?

L’ironia di Chesterton è, come sempre, impagabile.

Continua a leggere

cristofobia, Notizie buonine, Novella bella

Forte!


TRUMP PER NATALE FA UN DISCORSO CRISTIANO. INCREDIBILE PER UN MONDO CHE ORMAI SI VERGOGNA DI GESU’ | (vie Scenarieconomici.it)

Trump è un uomo con le palle. In questi giorni di cristofobia dilagante ci vuole un coraggio grosso così per fare una professione di fede così.

Grazie di esistere, Trump. Con tutti i tuoi difetti. Grazie! Finché ci saranno persone come lui avremo un futuro.

Il presidente Trump ha fatto un discorso molto bello ed incredibilmente “Cristiano” per Natale. Ha parlato non di “Feste”, ma proprio di Gesu Cristo.

Il buonismo d’accatto, il “Culturalmente corretto”, è stato messo  da parte per ricordare il Natale come festa cristiana, come “Venuta di Gesù Cristo il Salvatore”.

“Ho atteso questo momento per tutto l’anno. E’ un immenso onore per me augurare all’America ed al mondo un felice Natale”

“Dall’inizio della nostra nazione gli americano hanno saputo che Natale è un momento per preghiera, gratitudine , rinnovamento e buona volontà per la pace ed il rinnovamento”

“La storia del Natale inizia duemila anni fa con una madre, un padre, il loro figlio neonato, e il più straordinario di tutti i doni, il regalo dell’amore di Dio all’umanità intera

“Qualunque convinzione o credo religioso si possa avere, tutti sanno che la nascita di Gesù Cristo e la storia di questa incredibile vita ha cambiato per sempre il corso della storia dell’umanità; non c’è praticamente nessun aspetto della nostra vita quotidiana che non sia connesso con questo avvenimento: l’arte, la musica, la cultura, la legge, e il rispetto dovuto alla dignità sacra di ogni singola persona in tutto il mondo”

“A Natale ci appare ancora più evidente che la famiglia è il fondamento della società americana”

“E, quindi, questo Natale noi chiediamo che la benedizione di Dio discenda sulla nostra famiglia, sulla nostra nazione; e preghiamo perché il nostro Paese possa essere un luogo in cui ogni bimbo conosca una famiglia capace di accoglierlo con amore, perché il nostro Paese possa essere una comunità piena di speranza ed una nazione benedetta dalla fede”.

Naturalmente non è mancato un pensiero per i soldati americani all’estero, come da tradizione presidenziale, insieme ai poliziotti, agli insegnanti ed ai pastori religiosi . Un ricordo per una comunità piena di speranza ed una nazione piena di fede. Un discorso veramente ad un livello diverso dalle solite chiacchiere politiche. Un discorso che va alla famiglia alle cose semplici sentite, e Cristiane. Un presidente laico di uno stato laico che fa un discorso di Natale più cristiano di un Papa, Bergoglio, a cui il cristianesimo non interessa più.

Ecco il discorso in inglese.

Bel Paese di merda, cristofobia

Preservare


Proseguo nella faticosa opera di preservazione dei pezzi di Lisa Piccolo che spesso trovo assai interessanti, come questo:

Bel Paese di merda, cristofobia, Due pesi due misure

Prima che sparisca


Prima che l’odiosa e nefanda censura pro-islamica cali come una falce salvo il pezzo di Deborah Fait che Lisa Piccolo ha salvato.

Appena riammessa su Facebook dopo tre giorni di blocco per aver osato scrivere che i musulmani usano il venerdì per dar vita a disordini e violenza, vengo a sapere che la mannaia della censura si sta abbattendo su altri amici, tutti indistintamente puniti non appena scrivono le parole proibite: islam o musulmani.
Alcune persone che hanno pubblicato questo articolo della BBC News http://www.bbc.com/news/world-asia-41981430 di colpo si son viste tagliate fuori dal social e bloccate con la motivazione che il post contiene “nudi” che sarebbero le immagini di alcuni abitanti della giungla di Sumatra, ripresi nel video, i quali difficilmente, in quel ambiente, potrebbero vestirsi in giacca e cravatta.

Per capire se si trattava di un errore o di vera pazzia, ho sfidato la fortuna e ho pubblicato sulla mia pagina Facebook lo stesso articolo. Bene, nel giro di mezz’ora, ecco arrivarmi un messaggio di rimozione dello stesso perchè è vietato pubblicare “nudi” e il monito…se continui sarai bloccata.
Ormai le cose sono due, siamo alla pura follia oppure il social è caduto in mano a redattori fortemente allergici a chiunque esprima una pur minima critica al mondo islamico.
E’ molto difficile vivere serenamente questo clima di censura degno della Stasi, la libertà di espressione è completamente calpestata e, si badi bene, non parlo di offese, mi riferisco a una legittima critica dello strapotere e delle ingiustizie che ogni persona normale e civile nota nella società islamica.

Per capire i metodi che usa Facebook nel gestire i suoi utenti, che saremmo tutti noi, con il permesso di un amico di cui tralascio il nome, pubblico questo esperimento fatto in seguito al rifiuto di FB di cancellare offese e volgarità contro Israele con la solita formula “Il post non viola i nostri standard”:

“Stanco di segnalare a Facebook contenuti e pagine neonaziste o semplicemente antisemite con la certezza di ricevere solo e sempre la stessa risposta “il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard”, ho provato a fare un esperimento: ho creato un account falso con cui ho pubblicato di volta in volta delle schifezze di diverso genere, che di volta in volta ho segnalato dal mio account vero.
Ed ecco i risultati:
BISOGNA CANCELLARE ISRAELE DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard
BISOGNA CANCELLARE L’ITALIA DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard
BISOGNA CANCELLARE LA CINA DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard

Questo significa che per facebook è lecito cancellare degli Stati dalla faccia della terra. Ho provato allora a vedere se è altrettanto lecito cancellare dei popoli:

BISOGNA CANCELLARE I NEGRI DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post è stato rimosso
BISOGNA CANCELLARE GLI EBREI DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard

Sicché gli ebrei possono essere eliminati. Ma mi viene un dubbio: forse per facebook gli ebrei non sono un popolo, ma i seguaci di una religione. Allora rifaccio l’esperimento con le religioni:

BISOGNA CANCELLARE GLI EBREI DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri standard
BISOGNA CANCELLARE I CRISTIANI DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard
BISOGNA CANCELLARE I MUSULMANI DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post è stato rimosso
BISOGNA CANCELLARE I BUDDISTI DALLA FACCIA DELLA TERRA
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard

Sicché gli unici che non si possono cancellare sono i musulmani. Il motivo può essere uno soltanto: i fondamentalisti islamici fanno paura e li si asseconda. In questo modo, loro diventano sempre più potenti, e noi del Sud lo sappiamo bene perché è la stessa cosa che è avvenuta con le mafie, più le abbiamo temute e più si sono rafforzate.

CI VORREBBE UNA BELLA BOMBA ATOMICA SU TEL AVIV: LA VERA SOLUZIONE FINALE!
il post non è stato rimosso perché non viola i nostri Standard

Questa è dunque la situazione di Facebook, difficile da credere ma del tutto vera. Da questo esperimento si capisce, senza ombra di dubbio, che chiunque può essere offeso e minacciato addirittura di morte purchè non appaia la parola islam.
Questo comportamento molto equivoco e sinistro sta convincendo alcune persone ad abbandonare Facebook ed è un peccato perchè le numerose pagine islamo-naziste o semplicemente antisemite non avrebbero più nessun controllo, sarebbero libere di pubblicare ogni tipo di nefandezza. Lo sono comunque ma almeno ogni tanto si riesce a dar loro fastidio.

Passiamo alle dolenti note della Rai.
E’ di giovedì il mio commento su Telekabul, Rai 1: http://www.informazionecorretta.com/main.php… Benissimo, a questo punto, visto che non succede granchè e che la situazione è tranquilla rispetto alle tragiche aspettative strombazzate da arabi e media, ci si augurerebbe un po’ di silenzio, invece no! Mai stanchi, hanno ripreso le notizie inutili di ieri anche su Rai 2 : http://www.tg2.rai.it/ e su Rainews 24 http://www.rainews.it/…/ContentItem-3156f2f2-dc70-4953-8e2f…
Carlo Paris continua a parlare di disordini anche se in Israele è tutto tranquillo. Se a Gaza si agitano e marciano urlando come ossessi, beh, Israele c’entra come i cavoli a merenda, è il loro particolare modus vivendi.
Paris accenna, molto timidamente, al sindaco di Nazareth che, per ritorsione a Trump, ha annullato tutte le manifestazioni festive del Natale, dimenticandosi di dirne il nome, Alì Salam, e la religione, islamica.
Nazareth è una città israeliana a popolazione mista dove, dagli anni 90, la maggioranza è diventata islamica con conseguenti vessazioni nei confronti degli arabi cristiani che, per paura, non si sono mai ribellati.
L’unico ad opporsi è Padre Gabriel Nadaf, di cui abbiamo scritto varie volte, che riceve costanti minacce di morte a causa della sua fedeltà a Israele e perchè invita i giovani arabi cristiani a prestare il servizio militare nell’esercito “dell’unico paese che ci difende e rispetta la nostra religione” http://www.jpost.com/Blogger/Gabriel-Naddaf

Finora nessuna protesta è pervenuta contro la decisione del sindaco Salam.
Tutti rassegnati a subire e ad essere lentamente annientati dalla prepotenza islamica. Da Nazareth voliamo a Milano dove la preside di un Istituto superiore ha eliminato la parola Natale, per non parlare di quei tanti sacerdoti che rifiutano il presepe per non turbare i musulmani. http://www.ansa.it/…/scuola-milano-cancella-la-parola-natal…
Insomma, mala tempora currunt, e chi dovrebbe difendere le tradizioni cristiane, pusillanamente, tace.

cristofobia, Sottomessi e sanguinari

Le aggressioni islamiche e la prima crociata


Lista (non completa) delle aggressioni islamiche:

632 d.C. ……. Morte di Maometto (8 giugno).
632-34 ………. Conquista araba della Mesopotamia e della Palestina.
635 …………… Conquista araba di Damasco.
638 …………… Conquista araba di Gerusalemme.
642 …………… Conquista araba di Alessandria di Egitto.
647 …………… Conquista araba della Tripolitania.
649 …………… Inizio delle guerre sul mare e conquista di Cipro.
652 …………… Prima spedizione contro la Sicilia.
667 …………… Occupazione araba di Calcedonia (Anatolia).
669 …………… Attacco a Siracusa.
670 …………… Attacco ai berberi e conquista del Màghreb.
674-680 ……… Primo assedio arabo di Costantinopoli.
698 …………… Gli arabi prendono Cartagine ai bizantini.
700 …………… Assalto arabo a Pantelleria.
704 …………… L’emiro Musa proclama la “guerra santa” nel Mediterraneo occidentale; infesta il Tirreno e assale la Sicilia.
710 …………… Attacco arabo a Cagliari.
711 …………… Sbarco arabo nella Spagna meridionale. Inizia la conquista della penisola iberica.
715-717 ……… Secondo assedio arabo di Costantinopoli.

720 …………… Attacco alle coste della Sicilia.
727-731………. Aggressioni alle coste della Sicilia.
738 …………… Liutprando sconfigge gli arabi ad Arles.
740 …………… Primo sbarco in Sicilia di un esercito saraceno.
753 …………… Ulteriore sbarco in Sicilia.
778 …………… Il giorno 8 settembre, Franchi e Longobardi sconfiggono gli arabi a Sabart, sui Pirenei.
806 …………… I mussulmani occupano Tyana, in Anatolia, e avanzano fino ad Ankara. Ademaro,
conte franco di Genova, combatte i saraceni in Corsica.
812-813 ……… I saraceni attaccano Lampedusa, la Sicilia, Ischia, Reggio Calabria, la Sardegna, la Corsica e Nizza.
819 …………… Nuovo attacco alla Sicilia.
827 …………… Il 14 giugno, sbarco in Sicilia di un esercito, per la conquista dell’isola.
829 …………… I saraceni sbarcano a Civitavecchia.
830 …………… I saraceni invadono la campagna romana e saccheggiano le basiliche di San Paolo e di San Pietro.
831 …………… A settembre, Palermo si arrende agli arabi.
838 …………… Attacco saraceno a Marsiglia.
839 …………… Incursioni saracene in Calabria. Sbarco e conquista di Taranto.
840 …………… Scontro navale, davanti a Taranto, tra saraceni e veneziani, che non riescono a fermare
l’attacco. Saccheggio di Cherso, del Delta del Po e di Ancona.
841 …………… Gli arabi si spingono nel Quarnaro e distruggono la flotta veneziana all’isola di Sansego.
842 …………… Il 10 agosto Bari viene conquistata. Vengono saccheggiate le coste della Puglia e della Campania.
843 …………… L’emiro palermitano scaccia i bizantini da Messina.
844 …………… I normanni sbarcano in Spagna e occupano Siviglia.
846 …………… Spedizioni saracene a Ponza e a Capo Miseno. Il 23 agosto, gli arabi sbarcano alla foce del Tevere, assediano Ostia, saccheggiano nuovamente le basiliche di San Pietro e di San Paolo e l’entroterra fino a Subiaco, assediando poi Roma. Ritiratisi, depredano Terracina, Fondi, e assediano Gaeta (si veda anche questo articolo).
849 ………….. I saraceni saccheggiano Luni e Capo Teulada, in Sardegna.
850 …………… Attacco arabo contro Arles.
852-853 ……. Assalto alle coste calabresi e campane.
856 ………….. Incursioni arabe a Isernia, Canosa, Capua e Teano.
859 ………….. Gli arabi prendono Enna.
867 ………….. Gli arabi saccheggiano il monastero di San Michele sul Gargano. I saraceni occupano alcune città dalmate e assediano Ragusa. La flotta veneziana, guidata dal doge Orso, li insegue e li sbaraglia davanti a Taranto.
868 …………… Re Ludovico libera Matera, Venosa e parte della Calabria.
869 …………… Bande di saraceni invadono la Camargue.
870 …………… Gli arabi occupano Malta e saccheggiano Ravenna.
879 …………… Gli arabi prendono Taormina.
879 …………… I saraceni saccheggiano Teano, Caserta e la campagna romana.
881 …………… Il Papa scomunica il Vescovo di Napoli per la sua alleanza con i saraceni.
885 …………… I saraceni saccheggiano Montecassino e la Terra di Lavoro.
890 …………… I mori di Spagna attaccano la costa provenzale e stabiliscono una base a Frassineto (La Garde-Freinet).
898 …………… Saccheggio saraceno della Badia di Farfa.
912 …………… Incursione saracena all’Abbazia di Novalesa.
913 …………… Attacco alla Calabria.
914 …………… Gli arabi stabiliscono basi a Trevi e a Sutri.
916 …………… Incursione saracena nella Moriana (Savoia).
922 …………… Incursione e saccheggio di Taranto.
924 …………… Presa di Sant’Agata di Calabria.
925 …………… Incursioni saracene in tutta la Calabria, fino in terra d’Otranto; assedio e massacro di Oria.
929 …………… Saccheggio delle coste calabresi.
930 …………… Paestum viene saccheggiata.
934 …………… Assalto alla costa ligure.
935 …………… Saccheggio di Genova.
936 …………… Fallito attacco saraceno ad Acqui, difesa dal conte Aleramo.
940 …………… Incursione saracena al passo del San Bernardo.
950 …………… L’emiro palermitano assale Reggio e Gerace e assedia Cassano Jonio.
952 …………… Gli arabi, alleati con Napoli, colonizzano la Calabria.
960 …………… San Bernardo da Mentone vince e insegue i saraceni in Val d’Aosta, fino a Vercelli.
965 …………… Gli arabi prendono Rametta, ultima roccaforte siciliana e in seguito sbarcano in Calabria.
969 …………… Saccheggi saraceni nell’Albesano.
977 …………… I saraceni prendono Reggio, Taranto, Otranto e Oria.
978 …………… I saraceni saccheggiano la Calabria.
981 …………… Ancora saccheggi in Calabria.
986 …………… I saraceni saccheggiano Gerace.
987 …………… I saraceni saccheggiano Cassano Jonio.
988 …………… Gli arabi prendono Cosenza e la terra di Bari.
991 …………… Presa di Taranto.
994 …………… Assedio e presa di Matera.
1002 ………….. Incursioni a Benevento e nelle campagne napoletane, assedio di Capua.
1003 ………….. Incursioni nell’entroterra di Taranto. Attacco a Lérins, in Provenza.
1009 ………….. Il califfo Al-Hakim tenta di distruggere il Santo Sepolcro.
1029 ………….. Saccheggio delle coste pugliesi.
1031 ………….. Saccheggio di Cassano Jonio.
1047 ………….. Incursione saracena a Lérins.
1071 ………….. Gli arabi vincono la battaglia di Manazkert e iniziano la conquista dell’Anatolia.
1074 ………….. Sbarco di saraceni tunisini a Nicotera, in Calabria.
1080 ………….. I saraceni, al servizio dei normanni, saccheggiano Roma.
1086 ………….. Gerusalemme cade in mano ai turchi.
1096 ………….. Inizio della Prima crociata, male organizzata e destinata a fallire. Nell’ottobre dello stesso anno verrà bloccata presso il Bosforo.

Scorrere le immagini:

 

  • Il mondo islamico
  • La conquista musulmana della sicilia
  • Territori di jihad in Italia
  • Palermo nell’ultimo periodo islamico
  • Sicilia musulmana
  • La conquista islamica della Spagna
  • Aggressioni islamiche contro la penisola italiana
  • Sicilia islamica

 

  • Aggressioni islamiche
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9

1122 …….. Scorreria saracena a Patti e a Siracusa.
1127 …….. Attacco a Catania e nuovo saccheggio di Siracusa.
1144 …….. L’atabeg di Mossul Zengi, con un colpo di mano, s’impadronisce di Edessa assumendo nel mondo islamico ruolo e fama di “difensore della fede”.
1145 …….. Papa Eugenio III bandisce la seconda crociata. A causa dei contrasti interni si rivelerà inutile.
1187 …….. Salah-ad-Din riconquista Gerusalemme.
1190 …….. Papa Clemente III organizza la terza crociata. Riccardo Cuor di Leone sconfigge per due volte Salah-ad-Din ma, sempre a causa dei dissensi interni alla coalizione, non poté liberare Gerusalemme. Concluse però una tregua di tre anni, che prevedeva garanzie per i pellegrini (1192).
1195-1204 …….. Si susseguono diversi tentativi pressoché inutili di organizzare una quarta crociata. Anche in questo caso mancherà la necessaria coesione e le lotte interne la renderanno pressoché inutile.
1213 …….. Papa Innocenzo III tenta di bandire un’altra crociata che però non avrà luogo.
1217-1221 …….. Quinta crociata. Nel 1219 le cronache riportano la visita di Francesco d’Assisi al campo crociato. Francesco predirà la sconfitta a causa delle faziosità e delle divisioni interne. La Chiesa non riconoscerà la quinta crociata.
1221 …….. Fallisce la conquista de Il Cairo e anche la quinta crociata si risolve con un nulla di fatto.
1229 …….. Federico II accordatosi con il sultano d’Egitto al-Kamil (Trattato di Giaffa) ottiene Gerusalemme, Betlemme, Nazaret e alcune località costiere fra San Giovanni d’Acri e Giaffa e tra Giaffa e Gerusalemme; e conclude anche una tregua decennale.
1244 …….. I mussulmani riconquistano Gerusalemme.
1245 …….. Papa Innocenzo IV bandisce la settima crociata. Luigi IX, re di Francia, la organizza con le sue sole forze ma non riesce a conquistare Gerusalemme. Ulteriori tentativi si concluderanno nel 1270 con pochi esiti. Dalla seconda metà del sec. XIV, la progressiva avanzata dei turchi ottomani verso il cuore dell’Europa ridiede una certa attualità alla crociata, intesa però in senso non di guerra santa per la riaffermazione del cristianesimo in Oriente, ma di guerra per la difesa dell’Occidente stesso dall’islamismo sulla via di sempre più ampie conquiste. Le crociate fallirono quanto al loro scopo originario, cioè la liberazione dei Luoghi Santi dai mussulmani. Restano tuttavia un fenomeno storico di grande rilevanza non solo religiosa, ma politica, economico-sociale, culturale. Politicamente, impegnarono i mussulmani contenendone e ritardandone l’avanzata in Europa, e ciò permise lo sviluppo degli Stati centro-occidentali.
1308 …….. I turchi prendono Efeso e l’isola di Chio.
1326 …….. I turchi conquistano Brussa.
1329 …….. I turchi prendono Nicea (Urchan).
1330 …….. I turchi sconfiggono i bulgari, a Velbuzhd.
1337 …….. I turchi conquistano Nicomedia e si installano sul Mar di Marmara.
1356 …….. I turchi prendono Gallipoli, sul Mar di Marmara.
1371 …….. I turchi sconfiggono i serbi sulla Martz.
1382 …….. I turchi occupano Sofia.
1386 …….. I turchi occupano Nis, in Macedonia.
1423 …….. I turchi prendono il Peloponneso e la Morea.
1425 …….. Abbandono dell’isola di Montecristo a causa delle continue incursioni saracene.
1430 …….. I turchi prendono Tessalonica, la Macedonia, l’Epiro e la città di Giannina.
1453 …….. Maometto II prende Costantinopoli.
1455 …….. I turchi prendono Focea, Tasso e Imbro, nell’Egeo.
1458 …….. Maometto II conquista tutte le terre cristiane in Grecia, tranne le colonie veneziane. Dopo due anni di assedio, cade l’Acropoli di Atene.
1459 …….. La Serbia diventa provincia ottomana.
1460 …….. I turchi occupano tutto il Peloponneso.
1461 …….. Cade anche Trebisonda, ultimo Stato bizantino. I turchi occupano la colonia genovese di Salmastro.
1462 …….. Maometto II occupa la Valacchia. Prende Mitilene ai genovesi.
1465 …….. Costantinopoli diventa la capitale dell’impero ottomano. La cattedrale di Santa Sofia viene trasformata in moschea.
1470 …….. I turchi occupano la veneziana Negroponte.
1471 …….. Scorrerie ottomane in Carniola, in Istria, nel Monfalconese e nel Triestino.
1472 …….. Scorrerie ottomane in Croazia.
1473 …….. Scorrerie ottomane in Carniola e Carinzia.
1474 …….. Scorrerie ottomane in Croazia e Slavonia.
1475 …….. Incursioni turche in Stiria inferiore e Carniola. I turchi prendono Kaffa e tutta la Crimea ai Genovesi.
1476 …….. Incursioni turche in Carniola, Stiria, e in Istria, fino a Gorizia e Trieste.
1477 …….. Incursione in Friuli.
1478 …….. Scorreria in Carniola, Istria e Dalmazia.
1480-1481 …….. I turchi conquistano Otranto e ne massacrano la popolazione compiendo un’orribile strage.
1482 …….. Incursione ottomana in Istria e Carniola.
1483 …….. Incursione in Carniola. Annessione turca dell’Erzegovina.
1484 …….. Conquista turca dei porti sulla Moldava.
1493 …….. Scorrerie in Istria, Carniola e Carinzia.
1498-1499 …….. Scorrerie ottomane in Carniola, Istria e Carinzia.
1499 …….. Grande scorreria turca in Friuli, fino ai confini della Marca Trevigiana.
1511 …….. I turchi conquistano la Moldavia.
1516 …….. Saccheggio di Lavinio, sul litorale romano.
1521 …….. Suleiman II prende Belgrado.
1522 …….. I turchi prendono Rodi ai Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, che si trasferiscono a Malta, assumendo il nome di “Cavalieri di Malta”.
1526 …….. Suleiman II sconfigge gli ungheresi a Mohàcs.
1528 …….. I turchi assoggettano il Montenegro.
1529 …….. Suleiman II intraprende il primo assedio di Vienna. Occupa la Georgia e l’Armenia.
1531 …….. Khaireddin saccheggia le coste dell’Andalusia.
1543 …….. Suleiman II conquista gran parte dell’Ungheria.
1551 …….. Dragut saccheggia Augusta, in Sicilia.
1554 …….. Dragut saccheggia Vieste.
1555 …….. Dragut assale Paola, in Calabria.
1556 …….. Ivan IV conquista Astrachan.
1558 …….. Dragut saccheggia Sorrento e Massa Lubrense.
1566 …….. Una flotta turca entra in Adriatico e bombarda Ortona e Vasto. I turchi prendono Chio ai genovesi.
1571 …….. Il 6 agosto, i turchi prendono Famagosta, ultimo caposaldo veneziano di Cipro. Il 7 ottobre, la flotta turca, guidata da Selim II, è sconfitta, a Lepanto, da quella cristiana.
1575-1600 …….. I pirati moreschi attaccano sistematicamente le coste della Catalogna, dell’Andalusia, della Linguadoca, della Provenza, della Sicilia e della Sardegna.
1582 …….. Saccheggio di Villanova-Monteleone in Sardegna.
1587 …….. Gli arabi attaccano Porto Vecchio, in Corsica.
1588 …….. Hassan Aghà saccheggia il litorale laziale e Pratica di Mare.
1591 …….. Il Pascià di Bosnia invade la Croazia austriaca.
1618-1672 …….. Gli arabi attaccano sistematicamente le coste siciliane.
1623 …….. Gli arabi saccheggiano Sperlonga.
1636 …….. Gli arabi occupano Solanto.
1647 …….. Gli arabi saccheggiano parte della Costa Azzurra.
1672 …….. I turchi attaccano la Polonia e conquistano la fortezza di Kamenez. Con il Trattato di Bucracz ottengono la Podolia.
1680 …….. I turchi saccheggiano Trani e Lecce.
1683 …….. I turchi assediano Vienna dal 14 luglio. L’imperatore Leopoldo I si allea con Giovanni Sobieski, re di Polonia. Vienna è liberata dall’esercito austro-polacco del duca Carlo Leopoldo V di Lorena, con la battaglia di Kalhenberg, del 12 settembre.
1703 …….. Ahmed III fa guerra a Pietro I e lo sconfigge sul Prut.
1708 …….. Algeri riprende Orano agli spagnoli.
1714 …….. I turchi saccheggiano la zona di Lecce.
1727 …….. I mussulmani saccheggiano San Felice al Circeo.
1741 …….. I Bey di Tunisi cacciano i genovesi dall’isola di Tabarca.
1754 …….. Saccheggio arabo di Montalto di Castro.
1780 …….. I mussulmani saccheggiano Castro, in Puglia.
1799 …….. Dopo la partenza di Napoleone, i turchi riprendono l’Egitto.
1915-1916 …….. Genocidio degli armeni da parte dei turchi.
1920-1922 …….. I turchi respingono il Trattato di Sèvres e cacciano i greci dall’Anatolia.
1923 …….. Con la Pace di Losanna, la Turchia si riprende la costa dell’Anatolia. È una vera pulizia etnica con la deportazione di intere popolazioni.
1928 …….. Hassan al-Banna fonda l’Associazione dei “Fratelli mussulmani”.
1944 …….. Fondazione della “Lega degli Stati arabi” (Lega Araba dal 1945).
1948 …….. Proclamazione dello Stato di Israele.
1965 …….. Inizio di forti migrazioni maghrebine e turche nell’Europa occidentale.
1968 …….. Inizio del terrorismo di Al Fatah.
1974 …….. I turchi occupano la parte settentrionale di Cipro. Massacri effettuati dai Palestinesi in Alta Galilea.
1975 …….. Inizio dello sterminio dei cristiani maroniti del Libano.
1979 …….. Rivoluzione islamica dell’Ayatollah Khomeini, in Iran. Per anni rimase esiliato e al sicuro in Francia.
1980 …….. Aumento degli attentati islamici nel mondo. Primi disordini nei quartieri islamici in Europa.
1981 …….. Un terrorista turco attenta alla vita di papa Giovanni Paolo II (13 maggio).
1990 …….. Occupazione siriana del Libano. Il generale Michel Aoun si oppone tenacemente all’inglobamento del Libano nella “grande Siria”. La debole politica occidentale lo porterà a cedere.
1991 …….. Inizio delle guerre nel Caucaso. Rivolte in Cecenia.
1991 …….. Inizio degli sbarchi clandestini di massa in Italia.
1992 …….. Formazione di uno stato islamico in Bosnia.
1993 …….. Primo attentato al “World Trade Center” di New York.
1996 …….. Numerosi attentati di Hamas, in Israele. Attentati anti-americani, in Arabia Saudita. I talebani prendono il potere in Afghanistan grazie all’appoggio politico-militare americano.
1998 …….. Rivolta anti-serba nel Kosovo. La Serbia, intervenuta in Kosovo, verrà successivamente attaccata da una coalizione occidentale, soprattutto dietro pressione degli USA. Si delinea più che mai l’assenza di una vera politica europea.
2001 …….. L’undici settembre il “World Trade Center” di New York viene completamente distrutto da una serie di attentati che appaiono sempre più controversi.

cristofobia, Sottomessi e sanguinari

Islam non è una razza; islam è solo una serie di idee


islam NON è una razza, ma una serie di idee. Smettetela di chiamarmi “razzista” perché critico qualcosa che non è una razza. Smettetela di dirmi che non ho diritto di farlo. Vivo in una società libera dove le persone possono discotere apertamente e criticare le idee. La mia critica all’islam non fa di me un bigotto. Il tuo bisogno di zittirmi rende te un bigotto.