Facezie, Nazifemminismo

E se ci guardate…


...e se ci guardate, ci sentiamo molestate

Annunci
Facezie

Ella colpisce ancora!


Scovato su vk.com dove vi consiglio di aprire uno spazio:

La bambina del Buondì Motta torna con un nuovo geniale spot e prende in giro tutti i buonisti di Natale

Altro che asteroide: lo spot natalizio prende in giro tutti quelli che si sono indignati

Va bene, va bene, bisogna sospettare sempre dei pezzi sul fuffington post ma questi due video sono una figata pazzesca!

Continua a leggere

Facezie

Ah, che bello! Finalmente:

Anche in Italia arriveranno le piste ciclabili che si illuminano di nottE

Già, come se non avessimo già qualche problemuccio con l’inquinamento luminoso.

Sarei poi curioso di conoscere i costi, di codesto materiale luminescente. Ho come il sospetto che luci a led associate a sensori di movimento avrebbero un costo totale nel ciclo di vita più vantaggioso.

Continua a leggere

Citazioni, Facce da gluteo, Facezie, Ghisberto, La rete evanescente

Precisazioni


Ritengo molto utile la lettura delle note che il buon Ghisberto appone alla sua pagina faccialibrica giacché mi trovo a sposarle in toto:

Vorrei specificare una cosa che ritenevo scontata…

le mie vignette non sono razziste! (controllate il significato di tale parola, please!)

Non sono contro gli stranieri o le persone di colore; “il colore della pelle e’ come il colore degli occhi” Ho amici africani che adoro e non ho nessun problema di questo tipo. (anche perché sposai una straniera non bianca)

Continua a leggere

Facezie

Neanche al ristorante


Neanche al ristorante, da noi, presentano il cibo così: Partorire in Giappone: 12 Giorni di Pasti all’Ospedale diventano un Fenomeno Virale | Creatività, Innovazione e Passione per il Bello

Inoltre, DODICI GIORNI?????

Cos’era, moribonda?

Da noi in Lombardia le mamme vengono dimesse dopo tre, massimo quattro giorni in assenza di complicazioni.

Continua a leggere

Facezie

Poretti


Da qualche mese oramai mi sono deciso di portare rendere più asburgico il mio stile di vita, cominciando dal consumo di birra.

https://en.wikipedia.org/wiki/File:Beer_Consumption_by_Country.svg

Ma ahimè, sono anche un braccine cort1 e contemporaneamente mi pareva bello comprare birre prodotte nel Triveneto o nella Giulia o in Lombardia.

Così ho comprato una cassa di “Poretti” e la mia dolce metà ha iniziato a dileggiarmi amorevolmente sostenendo che fosse le birra dei “poeretti” cioè dei poveri.

Ahimè quanto aveva ragione!

Ingredienti: acqua malto d’orzo, orzo, SCIROPPO DI GLUCOSIO, luppolo.

SCIROPPO DI GLUCOSIO! Orrore!

Tosto mi recherò in altro supermercato acquistando birra ceca. Forse quella la produrranno come si deve. E no, la birra tedesca no. Devo aiutarli a non violare più il trattato di Maastrich. Se io compro birra tedesca loro come faranno a rientrare nel limite del 6% della bilancia commerciale?


  1. leggi sparagnone, un po’ avaro. 
Facezie, Italiano, Uncategorized

Oste!


Le 7 cose che la lingua italiana non può fare

Carino neh, peccato che la prima par ciccata.

Oste secondo voi cosa significa?

Ah, già, “proprietario di osteria” (stando a WikiQuote) e secondo voi qualifica la parola? Secondo me no. Credo che quello che qualifichi l’oste sia la sua attività. Ossia:

Che cosa FA l’oste? Ospita. Ci vuole così poco

Tant’è vero che in mio aiuto vien financo la Treccani! Guardate cosa riporta allo voce “oste“:

òste1 ….. 2. ant. Ospite, sia nel sign. di chi ospita: questa vostra liberale venuta m’è troppo più caracome che a povero o. siate venuto (Boccaccio); sia nel sign. di chi riceve ospitalità, anche a pagamento: Ghino, di cui voi siete o., vi manda pregando … (Boccaccio); Oste mio ne sarai sin ch’al viaggio Matutin ti risvegli il nuovo raggio (T. Tasso).

E vabbè, è tirata per i capelli. Va vogliamo farlo vivere codesto italiano fiorentino che ci hanno imposto oppure lo dobbiamo far morire?

PS: E niente, uno mette  un bel  [status  draft ] sperando di far capire che quell’elettera è solamente una bozza. E quasi sempre funziona bene. Devo aver fatto il classico errore di sbaglio 🙂