Pubblicato in: Facce da gluteo, Fascisti

No non è un lasciapassare


Tralasciamo il fatto che il lasciapassare verde non è un certificato di vaccinazione. Il lasciapassare te lo danno anche se te la sei sciroppata la malattia o se (per un paio di giorni) il tampone dice che non ce l’hai.

Il Vaiolo aveva un letalità del 35% e lasciava conseguenze invalidanti ai sopravvissuti. Il suo vaccino aveva effetti collaterali in 1 caso su 200.000 (uno su duecentomila).

Il Covid-19 ha una letalità inferiore allo 0,4% (sotto i 50 anni, secondo Wikipedia e OurWorldinData). I suoi vaccini hanno effetti collaterali in un caso su mille, più precisamente (e cito WikiPedia) “Su 66 milioni di dosi somministrate in Italia sono state riscontrate 84 mila reazioni avverse della quale l’87,1% non gravi.” ossia 1,6 su diecimila reazioni gravi (84000/66.000.000 * (100%-87.1%) ~ 1.6/10000 per i meno avezzi).

Effetti collaterali gravi circa trentadue volte più frequenti per il vaccino covid rispetto al vaccino per il vaiolo. Per una malattia che è centinaia di volte meno mortale.

E anche se non sono medico, un minimo di calcolo delle probabilità lo so fare e siccome la pellaccia è la mia, il padrone della pellaccia (che sarei io) conclude che il vaccino polio sì, lo si fa, quello del morbillo anche, l’antitetanica certamente. Ma quello del Covid no. Quelli attualmente disponibili per il Covid non ha senso farli se non sei una categoria a rischio.

Perché quei farmaci sperimentali non impediscono di prendere la malattia e non impediscono di morire di Covid (vedi https://assets.publishing.service.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/1014926/Technical_Briefing_22_21_09_02.pdf che riporto qui sotto). In alcune fasce di età riduce il rischio. Ma non impedisce di diffondere la malattia e non impedisce di ammalarsi e dura solo pochi mesi. Il vaccino della polio invece dura tutta la vita.

Se impedisse il diffondersi della malattia sarei favorevole a correre il rischio. Ma è falso perché altrimenti non avresti i focolai nelle RSA.

Se impedisse di prenderlo sarei favorevole a correre il rischio. Ma è falso perché il numero di vaccinati Covid morti per Covid non è affatto trascurabile.

Quindi no, non ha senso fare il vaccino Covid se hai meno di 50 anni.

Pubblicato in: Fascisti

Domandina storica


Photo by KoolShooters on Pexels.com

Domandina storica: chi ha vietato il porto d’armi libero in vari paesi occidentali?

Risposta: in Germania baffetto; in Russia baffone; in Italia scucchione di Predappio.

Approfondimenti storici: cosa imposero i Romani agli Iceni (quelli dell’eroica Boudicca o Boadicea che dir si voglia) dopo averli massacrati? Di non portare armi.

E cosa impose Meiji Tenno ai suoi sudditi, in ispecie Samurai, per evitare che protestassero contro l’imposizione forzata di abitudini occidentali e la distruzione di tutto l’antico apparato Giapponese del Bushido? Di non portare armi.

Perché checché ne dicano i sinistronzi, “fascista” non è portare armi per un civile; tirannico, anzi fascista è imporgli di non portarne, perché significa rendergli impossibile il difendersi dai soprusi del malvagio al potere

Pubblicato in: Antifa, Fascisti, Sinistro

Buona festa fascista!


Continua a leggere “Buona festa fascista!”
Pubblicato in: Fascisti, Sinistro

Pungemi vaghezza


Vista l’aria che tira sulla “liberissima” istanza mastodon.uno ho provato questa piccola provocazione.

Io sarò ignorante, stupido, tutto quello che volete ma più va avanti questa storia di #byoblu più mi vengono in mente alcune vignette di Ghisberto come queste

Ero curioso di vedere quanto ci mettevano a reagire.

Meno di due minuti dopo mi son trovato questa reazione:

 

Urge attivare mia istanza da accedere via TOR

Vabbè era la reazione ad un Tweet, questo:

RT @signori_massimo
@GiorgiaMeloni Nel frattempo a Roma una signora vive un incubo grazie al pd che dal 2012 ha spalancato i porti a circa 1 milione di africani per lo piú clandestini.. il 40%dei carcerati x stupro é straniero, ma la sinistra esulta per la cancellazione decreti sicurezza
google.com/amp/s/www.ilmessagg

Roma, violenta e rapina una donna mentre torna a casa a Colle Oppio: arrestato un africanohttp://www.google.com

Al che mi sembra doveroso riportare qui la mia risposta, visto che non sarebbe affatto strano vedermi bandito da quell’istanza:

Ok che correlazione non implica causalità ma almeno la domanda ce la possiamo porre?

Sai lavorando in edilizia conosco “qualche” albanese, rumeno e magrebino che lavorano onestamente ed in regola.

E mi dicono che gli irregolari loro compatrioti son tutti avanzi di galera.

Sono entrati loro in argomento, senza che li stimolassi e negli anni, non ce n’è uno che li giustificasse gli irregolari. Anzi avevano giudizi durissimi ed irriferibili qui.

“Qualche” significa decine e decine. Non un campione da ISTAT ma abbastanza da poter cominciare a trarre qualche conclusione.

I due attori “fascisti” uccisi da innocenti per ordine di Pertini – IlGiornale.it


I due attori “fascisti” uccisi da innocenti per ordine di Pertini – IlGiornale.it

Continua a leggere “I due attori “fascisti” uccisi da innocenti per ordine di Pertini – IlGiornale.it”

Pubblicato in: Facce da gluteo, Fascisti

Nazismi impliciti.


Secondo voi quel “fare pulizia è importante” cosa può significare? Qui siamo ai due pesi e due misure, ma in maniera plateale. Se una cosa del genere fosse stata scritta avendo come “bersaglio” qualsiasi altro gruppo, chessò i poveri sodali del cammelliere o i sinistri tutti avrebbero giustamente urlato al nazismo. Perché in questo caso no?

La mia opinione la riscrivo qui: demonizzare gli avversari politici è un classico sintomo di nazismo e fascismo.

Non so se codesto personaggio – che potrebbe anche essere uno pseudonimo – stia facendo polemica. Tuttavia sembra proprio che non si renda conto che sta avallando l’eliminazione di persone per il solo motivo che hanno idee politiche diverse dalle sue.

Lo ripropongo qui senza mascherare nome e foto per il semplice motivo che il suo commento è pubblico. Ho controllato: il suo commento è visibile anche accedendo in modo anonimo con un navigatore anonimo e verginello, pertanto chiunque mi frequenta lo avrebbe comunque potuto vedere.

Da Marx a Mussolini e Hitler, le radici marxiste del nazionalsocialismo


Storicamente, l’idea secondo cui sia esistita un’estrema destra e un’estrema sinistra, è errata. I sistemi che convenzionalmente vengono posti ai due estremi politici, il fascismo, il nazismo e il socialismo, hanno tutti origine nel comunismo. Tutti condividono aspetti centrali della dottrina comunista, come il collettivismo, l’economia pianificata e la lotta di classe.

Sorgente: Da Marx a Mussolini e Hitler, le radici marxiste del nazionalsocialismo | fascismo | Nazismo | Epoch Times Italia

Continua a leggere “Da Marx a Mussolini e Hitler, le radici marxiste del nazionalsocialismo”