Preso l’autore del post violento su Facebook contro Laura Boldrini La polizia postale ha individuato il responsabile del post contenente le minacce alla presidente della Camera Laura Boldrini pubblicato su Facebook. Si tratta di un 58enne che vive in una zona di campagna a Torano Castello, una trentina di chilometri a nord di Cosenza, con la moglie e due figli. «Sgozzata da un nigeriano inferocito, questa è la fine che deve fare così per apprezzare le usanze dei suoi amici» era scritto su un fotomontaggio della testa insanguinata del presidente della Camera. Ora il minimo che possa fare la psicopolizia … Continua a leggere

La censura totale tedesca


Germania: La censura totale ora è ufficiale

I tribunali riscrivono la storia

Continua a leggere “La censura totale tedesca”

Amministrative 2017 (Don Camillo e Peppone 2017)…


Devo assolutamente riproporvi qusto geniale pezzo che Andrea Sartori ha proposto su faccialibro. Lo ricopio qui sospettando che prima o poi la censura faccia-librica cali pesante soffocando la voce di Andrea.

AMMINISTRATIVE
(Don Camillo e Peppone 2017)

Anche sul piccolo paese in riva al fiume si erano tenute le amministrative. Aveva vinto, dopo tanti anni, il vecchio Giuseppe Bottazzi detto Peppone, che era stato sindaco negli anni gloriosi del PCI. Aveva battuto suo figlio, Lenin Camillo Libero, che aveva deciso di calcare le orme paterne.

La grande sorpresa fu nelle liste in appoggio ai due candidati: Lenin Camillo Libero aveva scelto di farsi appoggiare da una lista vicina all’ala renziana del Partito Democratico, mentre il vecchio Peppone aveva formato una lista civica appoggiata però dalla Lega Nord. In suo aiuto era addirittura venuto il suo vecchio nemico, monsignor Camillo Tarocci, ritiratosi nuovamente in paese dopo essere stato “pensionato” da Papa Francesco. Ma come mai Peppone era passato dal fazzoletto rosso al fazzoletto verde?

Continua a leggere “Amministrative 2017 (Don Camillo e Peppone 2017)…”

Politicamente scorrettissimo…


Politicamente scorrettissimo: ecco come l’immigrazione danneggia i lavoratori italiani – Nei paesi del sud Europa gli stranieri fanno concorrenza ai locali, in quelli del nord pesano sul welfare. Se la sinistra vuole salvare il sacrosanto diritto di asilo di chi scappa dalla guerra, deve guardare in faccia la realtà della migrazione per motivi economici Via toscanoirriverente Continua a leggere Politicamente scorrettissimo…

External link to la caduta dell’impero romano: pochi nati e troppi stranieri, tasse ed edonismo (il libro) – Politica

la caduta dell’impero romano: pochi nati e troppi stranieri, tasse ed edonismo (il libro) – Politica


Per la serie, la storia si ripete…. la caduta dell’impero romano: pochi nati e troppi stranieri, tasse ed edonismo (il libro) – Politica Come a dire… esticazzi i parallelismi sono così tanti da far correre più di un brivido lungo … Continua a leggere la caduta dell’impero romano: pochi nati e troppi stranieri, tasse ed edonismo (il libro) – Politica

Censure


Condivido l’idea di Alain Eman che scrive: È successo a un sito amico. La minaccia? Quella di oscurare la pagina in caso di reiterazione. Ho deciso di postare lo screenshot e usarlo come foto di profilo… Se non è censura di una lecitissima opinione, ditemi voi cos’è. AH, già, si chiama neo-lingua, una cosa che inconsciamente usava già l’Impero Romabo: per distruggere la coscienza di un popolo tra le mille angherie c’era anche quella di cambiare i nomi agli stati. Continua a leggere Censure

L’IMPERO del MALE


L’IMPERO del MALE | Scenarieconomici.it

Piccola riflessione: il PD a Milano presenta due Militanti dei Fratelli Mussulmani “nota versione mussulmana delle Dame di San Vincenzo,” a Torino candida un tizio che si vanta di frullare i bambini….

A me questo basta. Spero basti a convincere i miei parenti e conoscenti che disgraziatamente li votano…

Continua a leggere “L’IMPERO del MALE”