Eurominority


Eurominority.eu

Da tener d’occhio

Annunci
Pubblicato in: Bel Paese di merda, Lümbard, Lombardia

Chi è “ridicolo e razzista”?


Una delle caratteristiche più marcate dei partiti fascisti è l’accentramento culturale e lo sprezzo per le culture “non degne”. Non a caso gli Stati fascisti, come l’Italia mussoliniana e la Spagna franchista, erano rigidamente centralisti. Non che i regimi comunisti fossero meglio, ma almeno nominalmente, ove esistevano differenze degne di nota, erano Stati federali.

A quanto pare però a queste ideologie aderisce anche Lombardia Progressista – Sinistra per Gori, lista che supporta alle prossime elezioni Giorgio Gori. L’immagine è un emblema dell’autoodio razzista, della lombardofobia e dell’ignoranza storica.

Per prima cosa una perla di geografia: La Lombardia al cuore del Mediterraneo. Eppure, cartina alla mano, la Lombardia è a metà tra l’Europa centrale e quella mediterranea. Una perla del genere si potrebbe trovare in un comunicato di Mussolini, non ci si aspetterebbe di leggerlo in un comunicato di autodichiarati “progressisti” di “sinistra”.

Per seconda cosa sarebbe apprezzabile studiare la storia. Quella a sinistra è una manifestazione folkloristica, un po’ come la spaghettata che fa l’ANPI il 25 aprile. Eppure se qualcuno osasse attaccare la Resistenza con foto della spaghettata verrebbe additato come fascista, eppure è possibile attaccare una parte di storia che ha visto la Lombardia unita per un centinaio di anni. Sì, la Lega Lombarda non fu esclusivamente un’alleanza militare, come potete leggere su Wikipedia: https://lmo.wikipedia.org/wiki/Liga_Lombarda
Non sono gli avi ad essere presunti, è la vostra formazione storica.

Se noi iniziassimo a farci beffe della storia italiana con le foto dei finti centurioni al Colosseo verremmo accusati di odiare l’Italia, e fortunatamente molti, anche supporter di Gori, hanno capito che un’immagine del genere vuol dire odiare la Lombardia e hanno commentato arrabbiati.

Progressismo è proporre soluzioni in grado di includere in un’identità elementi nuovi, sia a livello culturale che economico e personale. Noi lo siamo, visto che abbiamo una visione ben lontana dal folklore e siamo contrari alle visioni di “Lombardia di Sangue” che vedono come sbagliate situazioni di integrazione dove un Esposito impara il lombardo.

Lombardia Progressista è invece prograzzista, una stortura che non vuole un reale progresso ma che si oppone con argomenti razzisti a ciò che propongono parti politiche a loro sgradite. A costo di diventare ridicoli e razzisti.

Da Impariamo la lingua lombarda

Lingua Lombarda


LinguaLombarda.it è un sito interamente dedicato alla lingua lombarda, nelle sue varietà locali, con la ­finalità di descriverla, circoscriverla (distribuzione geografica) e promuoverla, rendendo accessibili e fruibili, gratuitamente, testi raccolti in una grande biblioteca digitale, ma anche repertori bibliografici.

 

Pubblicato in: Lümbard, Lombardia

Deddo dalla grusha



Sia chiaro: Non abbiamo nulla contro chi parla l’italiano meridionale, sappiamo bene che ad un orecchio locale l’italiano lombardo, parecchio fuori standard, suona strano esattamente quanto a noi sembra strano il loro italiano.

Però siamo contrari a quei docenti che vengono da fuori regione, non conoscono minimamente la nostra situazione linguistica e si permettono di pontificare, spesso con un forte pregiudizio politico, sull’esistenza della lingua del territorio che dà loro da mangiare.

E il fatto che lo facciano in un dialetto dell’italiano completamente differente (sicuramente più di quanto differiscano milanese e bergamasco, ad esempio) da quello dei loro alunni rende la cosa particolarmente grottesca.#LenguaLombarda