Pubblicato in: Nazifemminismo, Sottomessi e sanguinari

Dove siete femministe?


Saman attirata in una trappola dalla famiglia. La procura: “L’omicidio era premeditato”

‘Saman è stata strangolata’. Indagati genitori e 3 parenti

È in una testimonianza del fratello minorenne la possibile modalità dell’uccisione della 18enne pachistana

Sembra che l’abbiano davvero ammazzata.

Ammazzata dal padre. È davvero un culto satanico e malvagio quello che porta un padre ad ammazzare una figlia nel fiore degli anni.

C’è

Dove siete femministe? Ipocrite!

Mi son detto “certo non sento le eco delle femministe, non sono tra i contatti che frequento”. E allora mi son messo a chiedere alla papera (DuckDuckGo) che promette di non tracciare e di non “personalizzare” le ricerche. Ho trovato quasi solo riferimenti affini al mio pensiero, articoli di giornali polemici verso le femministe, tipo:

Allora ho cercato su Twitter, pensando di trovarne una tempesta di cinquettii.

Cinque twitter. Non cinquemila, cinque.

Ah, ma Twitter personalizza i risultati. Allora ho riprovato in una finestra anonima e passando da TOR. Ho ottenuto gli stessi, identici risultati. Alle femministe su Twitter non interessa nulla della povera Samman perché dovrebbero riconescere che stanno sbagliando tutto da anni. Oppure è Twitter che subdolamente censura la povera Samman. O meglio è la traslitterazione. Perché cercando “Saman Abbas” si trovano molti più cinguettii. Ed oltre a Sallusti, a Il Giornale, alla Garfagna ed a Salvini si trova un timidissimo cinguettio del Piddì. Del 6 di giugno. Ma dei vari colletivi femministi nulla.

Attendo smentite. Temo aspetterò a lungo.

Pubblicato in: Nazifemminismo

Errori moderni


Garbage collectors: almost 100% men. No one howls for equality.
Sewer workers: almost 100% men. No one howls for equality.
Miners: almost 100% men. No one howls for equality.
Feminists: sarys there are no gender roles!
Netturbini: quasi il 100% uomini. Nessuno grida all’uguaglianza.
Lavoratori delle fogne: quasi il 100% uomini. Nessuno grida per l’uguaglianza.
Minatori: quasi il 100% uomini. Nessuno grida per l’uguaglianza.
Femministe: dicono che non ci sono ruoli di genere!

Lettura del giorno: «Cultura dello stupro: la teoria femminista più violenta della storia»

Pubblicato in: Misandria, Nazifemminismo

Eroine ed ideali


  • Il tabù dell'incesto serve solo a preservare la famiglia. Se ci sbarazzassimo della famiglia, non ci sarebbe più niente di male se un bambino avesse rapporti sessuali con la madre. Shulamith Firestone
  • Io voglio vedere un uomo picchiato a sangue, e con un tacco a spillo conficcato in bocca, come una mela nella bocca di un porco. Andrea Dworkin
  • La sessualità maschile è cattiva e violenta. Simili a Satana, gli uomini possiedono le donne, realizzando le loro fantasie malvagie. Una donna che fa sesso con un uomo, quindi, lo fa contro la sua volontà, anche se non si sente forzata. Judith Levine
  • La terra deve essere decontaminata, l'evoluzione porterà ad una drastica riduzione del numero di maschi. Mary Daly
  • Il maschio è un aborto che cammina, abortito allo stato genetico. Essere maschio, è essere deficiente, emozionalmente limitato. La mascolinità è una malattia di deficienza, i maschi, sono storpi emotivi. Valerie Solanas

Leggete le idee di queste che sembrano essere le eroine del femminismo.

Se queste sono le loro eroine e questi i loro ideali allora il femminismo è un movimento di odio verso il genere umano.

Queste frasi sono già così da codice penale. Ma se pensate che non lo siano provate ad sostituire “maschio” con “femmina”. A parte una che palesemente non regge le altre vi porterebbero direttamente al gabbio, non credete?

Provo pena per loro, ma voglio contrastare il loro odio. Contrastarlo con l’amore mascolino. Quello che le salva quando ci sono le alluvioni. Quello che le tira fuori dall’incendio. Questi uomini:

Grazie a La Fionda per le infografiche su quelle “signore”.