Pubblicato in: Complottismo, Lasciapassare A38, Neurodeliri

Mentre tutti siamo distratti dalla guerra ⚔️ in Ucraina 🇺🇦 succede e succederà questo:

1️⃣ Vaccinazione obbligatoria:
A partire dal 1 luglio 2022, l’UE 🇪🇺 ha annunciato una legislazione per i certificati obbligatori dell’UE COVID 19 che ti privano di tutte le libertà se non hai un certificato covid 🦠 QR. Se la maggioranza degli Stati membri firma ✍🏻 la legislazione, verrà introdotta la vaccinazione 💉 obbligatoria! Alla fine del 2022 o al massimo alla fine del 2023 ci sarà una moneta digitale.

2️⃣ L’UE imporrà un ID digitale a tutti i cittadini Europei 🇪🇺. (Gli Olandesi 🇳🇱 lo hanno già fatto e fanno già riferimento alla versione UE sul sito Web Digld.nl).

3️⃣ Tutti gli sportelli automatici saranno sostituiti dal codice QR ATM 🏧 nel prossimo futuro, il Belgio 🇧🇪 lo ha già installato a pieno regime. Se queste macchine per codici QR sono integrate, i contanti 💸 non possono più essere prelevati dalle banche 🏦 e/o altrove.

4️⃣ L’UE mira a privare di valore completamente tutti i contanti 💰 entro 1 anno e mezzo.

5️⃣ L’UE sta preparando una quota di CO2 climatica per ogni cittadino.

6️⃣ L’UE priva permanentemente ogni persona della sua integrità fisica.

Ora queste proposte, sotto forma di risoluzioni dovrebbero essere leggibili sul sito della commissione https://ec.europa.eu.

Ci saranno sicuramente ma questi sono come il palazzo che rende pazzi di Asterix e le dodici fatiche. È come il famigerato lasciapassare A38.

Se riuscite a trovare qualche riferimento ufficiale siete caldamente invitati a lasciare un commento a riguardo

Pubblicato in: Neurodeliri

Fermiamoli


Sebbene i media accuratamente evitato di informarci a riguardo, il Parlamento europeo sta per votare per i passaporti Covid universali obbligatori dell’UE…

Tuttavia, i cittadini dell’UE hanno il diritto di inviare feedback, opinioni e commenti entro l’8 aprile 2022. La Commissione europea pubblica tutti i commenti ricevuti sul proprio sito Web e li analizza dopo la scadenza. Chiunque sia interessato a esprimere (di nuovo, educatamente e di fatto necessario) il disaccordo può farlo. È possibile scrivere ad esempio:

“Non sono d’accordo con l’estensione dell’obbligo di fornire un certificato di vaccinazione, test o guarigione in relazione al COVID-19 come condizione per esercitare il diritto alla libera circolazione dei cittadini dell’Unione europea”.

Per inviare un parere è necessario registrarsi o effettuare il login utilizzando i login sui social network. Link di feedback:

https://ec.europa.eu/info/law/better-regulation/have-your-say/initiatives/13375-Extension-of-EU-Digital-COVID-Certificate-Regulation_en

Nel primo mese della scadenza sono stati inviati 79.000 feedback in molte lingue. I commenti sono pubblicati sul sito della Commissione Europea.

Cause effetti rischi della guerra in Ucraina – nandocan


Se il «modello Kosovo» della Nato copiato da Putin diventasse una prassi la Cina se la dovrebbe vedere con le pretese uigure, tibetane e di Hong Kong e noi ce la dovremmo vedere con i nostri separatisti del Nord o gli indipendentisti borbonici. Si può essere certi che la Cina non riconoscerà l’indipendenza delle due repubbliche del Donbas e così faranno altri paesi occidentali o ipocritamente «idealisti».

Sorgente: Cause effetti rischi della guerra in Ucraina – nandocan

Questa gente considera la libertà e l’indipendenza come una cosa pericolosa. Sono subdolamente pericolosi perché avallano le persecuzioni.

Ho letto di supersfuggita questo pezzo di nandocan che però riprende quasi interamente pezzi di altri. Non ho capito come la pensa lui.

Continua a leggere “Cause effetti rischi della guerra in Ucraina – nandocan”

Le criticità dei green pass nazionali alla luce della normativa in materia di trattamento dei dati personali: tanti ottimi principi euro-unitari che si dissolvono in sede applicativa. Il green pass non è giuridicamente accettabile ma c’è!


Kant ha scritto che “Il diritto non dovrebbe mai adeguarsi alla politica, poiché sarebbe la politica che in ogni tempo dovrebbe adeguarsi al diritto”. Leggendo questo aforisma si potrebbe sostenere che anche lo strumento dei green pass italiani è sfuggito al principio kantiano? Non basta rispondere di sì. Bisogna cercare di fornire qualche argomentazione. Il […]

Sorgente: Le criticità dei green pass nazionali alla luce della normativa in materia di trattamento dei dati personali: tanti ottimi principi euro-unitari che si dissolvono in sede applicativa. Il green pass non è giuridicamente accettabile ma c’è!


Sembra che alle Maldive ci sia il PIENONE di italioti che ancora stanno bene e sono scappati dal MANICOMIO, qui piangono lacrime di COCCODRILLO

Si, vanno a sciare anche in Svizzera, mentre qui i kapò, assassinano il turismo la ristorazione.

Sembra che alcune linee guida per il futuro siano state scritte in quel di Corea del Nord.

Secondo i loro progetti, noi il 90% di IDIOTI, dovremmo rinunciare a:

  • latte,
  • caffè,
  • scordatevi la FIORENTINA,
  • il maiale,
  • i formaggi, ecc.ecc.

Dovremmo acquistare non più di 3 paia di jeans all’anno, un viaggio all’anno in aereo e scegliere una località a circa 800 km in aereo, 5000 km con mezzi elettrici (dal 1.1.2022, a prezzi attuali, per 100 km con un’auto elettrica ci vorranno anche 20 euro di ricarica… il doppio di un Diesel!).

Vedete voi, cosa vogliono per la massa di PLEBAGLIA.

Come ai tempi del PROIBIZIONISMO la FIORENTINA sarà trovata SOLO NEL MERCATO NERO?

LA SALSICCIA PURE?

Sempre sperando che chi li ha non venga fucilato all’istante se beccato…

Pubblicato in: Neurodeliri

No all’obbligo vaccinale in Europa!


Forse non servirà a nulla, ma bisogna comunque tentare:

No all’obbligo vaccinale in Europa!

No all’obbligo vaccinale in Europa!

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea, ha affermato che è giunta l’ora di iniziare a discutere rispetto al vaccino obbligatorio all’interno dell’UE.

E anche se in un primo momento ha ribadito che questa decisione è di competenza degli stati membri – e che quindi non dipende da lei – poi però ha esplicitamente detto che bisogna lavorare per un “approccio comune”.

Questo è il linguaggio in codice dell’UE, che sottintende che lei non vuole semplicemente lasciare ai singoli paesi la possibilità di adottare le proprie politiche… ma vuole che tutti gli stati membri dell’UE si accordino sull’obbligo vaccinale a livello europeo.

Continua a leggere “No all’obbligo vaccinale in Europa!”