Grandemente esagerata?


There have been increasing signs of a real and sustained revival of Christian-themed enthusiasm in Europe, hardly reported and barely noticed in press.

Sorgente: Reports Of Christianity’s Death In Europe Have Been Greatly Exaggerated

Stasera me la leggo con calma. Spero sia vero!

Continua a leggere “Grandemente esagerata?”

Annunci
Pubblicato in: Novella bella

Cibo per la mente


Cibo per la mente (grazie a by-grace-of-god.tumblr.com )

2017 Books

a-path-beyond84:

Introduction to the Devout Life – St. Francis de Sales

Absolutely excellent.  Most of the content is quotable, and it’s a must for a re-read.  Would highly encourage anyone to check it out.

No God But One – Nabeel Qureshi

Interesting to see Christianity vs. Islam from the perspective of a Muslim convert.

Strangers in a Strange Land – Archbishop Charles Chaput

Something like the Catholic Benedict Option, a bit less alarmist and probably closer to the mark.  Or so I hope.

Continua a leggere “Cibo per la mente”

Pubblicato in: Novella bella

La sceneggiatrice


Per molti cattolici, la figura di Anna Katharina Emmerick (1774-1824) beatificata dal papa Giovanni Paolo II nel 2004, è essenzialmente legata al famosissimo film dell’attore regista australiano Mel Gibson “La Passione di Cristo”, la cui sceneggiatura è in buona parte, per gli aspetti non tratti ovviamente dai vangeli canonici, basata sulle visioni attribuite alla monaca agostiniana tedesca.

Continua a leggere “La sceneggiatrice”

Pubblicato in: cristofobia, Notizie tristine, Novella bella

Lo scisma è nei fatti


Fa male leggerlo, ma ahimè, è reale:

Lo scisma è nei fatti

Ci sono già due chiese, lo scisma è nei fatti

di Francesco Lamendola

Articolo pubblicato sul sito Accademia Nuova Italia

Come al solito se i collegamenti qui sopra si rompessero trovate il testo a pagina 2 di questo pezzo.

Continua a leggere “Lo scisma è nei fatti”

Pubblicato in: cristofobia, Novella bella

Sparse dalla rete


Note sparse dalla rete, che se metà della metà fossero vere si dovrebbe andar tutti alle Vetus Ordo Missæ …. (vedete sotto)….. e poi ti fai un giretto su Wikipedia, presempio con Breve esame critico del Novus Ordo Missae e la Riforma liturgica di fatto parto di Annibale Bugnini e come dire qualche dubbietto ti viene

 

Continua a leggere “Sparse dalla rete”

Pubblicato in: Novella bella

8 pensieri sul Natale di San Giovanni Paolo II


Da far leggere alle persone di buona volontà che nonostante siano state esposte all’ideologia maomettana, riescono a capire che nel messaggio cristiano del Dio-Con-Noi c’è Verità:

Perché Dio si è fatto uomo? Come è possibile che Dio sia diventato uomo? Così si chiedono i secoli e le generazioni. E molti si allontanano con questa domanda sulle labbra, si allontanano increduli. A volte con una comprensibile indignazione, con una obiezione riguardo a un evento che trascende la loro mente. È inconcepibile che Dio sia Padre e Figlio…

È inconcepibile che Egli diventi uomo… È un mistero difficile e inscrutabile come quello dell’unità e trinità di Dio. Noi tuttavia, credendo alla onnipotenza di Dio, sappiamo che niente gli è impossibile. Dio è onnipotenza. Ma soprattutto è Amore. Nulla è impossibile all’onnipotenza, che è Amore. E proprio questo crediamo: “per noi e per la nostra salvezza . . . si è fatto uomo”. Per noi vuol dire: per amore verso di noi. Quando ci inginocchiamo durante la liturgia del Natale pronunciando le suddette parole del Credo, diventiamo simili ai pastori di Betlemme. Loro per primi si sono trovati nel raggio di questo mistero, che illumina le tenebre della storia dell’uomo sulla terra. (24 dicembre 1985)

Sorgente: 8 pensieri sul Natale di San Giovanni Paolo II

Pubblicato in: Notizie buonine, Novella bella

Esistono, le belle notizie!


Le belle notizie esistono. Oh, se esistono!

Leggete qui: A Beautiful Pro-Life and Redemption Story, Told Entirely in Tweets | The Stream

Bisogna desiderare il bene per ottenerlo. Le cose buone però necessitano di azioni buone da parte nostra, non ci cadono addosso.

Continua a leggere “Esistono, le belle notizie!”

Pubblicato in: Bel Paese di merda, Novella bella

Quanto è vero!


sceltalibera ci ricorda che il Capo già lo sapeva e ce l’ha detto bello chiaro:

Matteo 10:16-17

16 Ecco, io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe.

17 E guardatevi dagli uomini; perché vi metteranno in man de’ tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe;

Quanto è vero, parlando dei nostri giorni!

 

Pubblicato in: cristofobia, Notizie buonine, Novella bella

Forte!


TRUMP PER NATALE FA UN DISCORSO CRISTIANO. INCREDIBILE PER UN MONDO CHE ORMAI SI VERGOGNA DI GESU’ | (vie Scenarieconomici.it)

Trump è un uomo con le palle. In questi giorni di cristofobia dilagante ci vuole un coraggio grosso così per fare una professione di fede così.

Grazie di esistere, Trump. Con tutti i tuoi difetti. Grazie! Finché ci saranno persone come lui avremo un futuro.

Il presidente Trump ha fatto un discorso molto bello ed incredibilmente “Cristiano” per Natale. Ha parlato non di “Feste”, ma proprio di Gesu Cristo.

Il buonismo d’accatto, il “Culturalmente corretto”, è stato messo  da parte per ricordare il Natale come festa cristiana, come “Venuta di Gesù Cristo il Salvatore”.

“Ho atteso questo momento per tutto l’anno. E’ un immenso onore per me augurare all’America ed al mondo un felice Natale”

“Dall’inizio della nostra nazione gli americano hanno saputo che Natale è un momento per preghiera, gratitudine , rinnovamento e buona volontà per la pace ed il rinnovamento”

“La storia del Natale inizia duemila anni fa con una madre, un padre, il loro figlio neonato, e il più straordinario di tutti i doni, il regalo dell’amore di Dio all’umanità intera

“Qualunque convinzione o credo religioso si possa avere, tutti sanno che la nascita di Gesù Cristo e la storia di questa incredibile vita ha cambiato per sempre il corso della storia dell’umanità; non c’è praticamente nessun aspetto della nostra vita quotidiana che non sia connesso con questo avvenimento: l’arte, la musica, la cultura, la legge, e il rispetto dovuto alla dignità sacra di ogni singola persona in tutto il mondo”

“A Natale ci appare ancora più evidente che la famiglia è il fondamento della società americana”

“E, quindi, questo Natale noi chiediamo che la benedizione di Dio discenda sulla nostra famiglia, sulla nostra nazione; e preghiamo perché il nostro Paese possa essere un luogo in cui ogni bimbo conosca una famiglia capace di accoglierlo con amore, perché il nostro Paese possa essere una comunità piena di speranza ed una nazione benedetta dalla fede”.

Naturalmente non è mancato un pensiero per i soldati americani all’estero, come da tradizione presidenziale, insieme ai poliziotti, agli insegnanti ed ai pastori religiosi . Un ricordo per una comunità piena di speranza ed una nazione piena di fede. Un discorso veramente ad un livello diverso dalle solite chiacchiere politiche. Un discorso che va alla famiglia alle cose semplici sentite, e Cristiane. Un presidente laico di uno stato laico che fa un discorso di Natale più cristiano di un Papa, Bergoglio, a cui il cristianesimo non interessa più.

Ecco il discorso in inglese.