Ebrei, uccisi fino all’ultimo


È quello che l’imam di Tolosa ha detto in arabo durante una sua predica nella moschea

Ebrei, uccisi fino all’ultimo

Il testo tradotto è ora in mano ai magistrati francesi

Continua a leggere “Ebrei, uccisi fino all’ultimo”

Annunci
Pubblicato in: Sio-che-cosa?

Anche stanotte


Anche stanotte Hamas ha lanciato oltre quattordici missili contro Israele. Ed Israele non dovrebbe difendersi?

Alessandro Pecoraro su Instagram: “#israelunderattack #gazarockets #hamas #idf #terrorists #israel #irondome”

Pubblicato in: Sio-che-cosa?

5000 missili


Voglio riproporvi qui (e quindi salvare qui, che oramai la censura faccialibrica la conosciamo) questo pezzo (del 14 luglio 2018) di Alessandro Pecoraro. Ricordatevi queste cifre:

  • Cinquemila missili in 13 anni.
  • 15 secondi per mettersi in salvo.
  • Ottocento camion al giorno di aiuti umanitari al giorno da Israele a Gaza, anche quando Gaza attacca Israele.
  • Zero, ripeto zero camion dall’Egitto.

Continua a leggere “5000 missili”

Pubblicato in: Sinistro, Sio-che-cosa?

Spain: Ground Zero for Europe’s Anti-Israel Movement


The proliferating anti-Israel activism, driven by the rise to power of the political far-left, is establishing Spain as the EU member state most hostile towards the Jewish state. A Madrid-based organization, Action and Communication on the Middle East

Sorgente: Spain: Ground Zero for Europe’s Anti-Israel Movement

So Spanish are hostile to Israel? I will Boycott, Divestment, Sanctions (BDS) any Spanish good, starting with BQ phones. Shame on you as a friend of mine was saying good of it!

La Spagna è ostile ad Israele? Io Boicotterò, Disinvestirò e Sanzionero (BDS) OGNI merce spagnola, iniziando dai telefoni BQ. Peggio per voi: un mio amico ne aveva parlato bene!

Pubblicato in: Sio-che-cosa?, Sottomessi e sanguinari

Ricordiamole, certe cose


Voglio portare alla vostra attenzione qualche fatto storico che nessuno ricorda mai, probabilmente perché gli conviene insabbiare la verità:

  1. quando Israele vinse la guerra dei sei giorni nel ’67  restituì la maggior parte dei territori conquistati, fatto mai avvenuto nella storia umana
  2. l’Egitto, che aveva precedentemente amministrato la Striscia di Gaza (prima era protettorato inglese e prima ancora impero ottomano, ovvero quando il popolo palestinese non era ancora stato inventato), rinunciò spontaneamente a quel territorio! Perché viene spontaneo chiedersi. Sicuramente perché preferiva non avere terroristi (i futuri “palestinesi”) tra le palle.

Continua a leggere “Ricordiamole, certe cose”

Pubblicato in: Sio-che-cosa?

Io capisco…


Prima di leggere, tenete presente che il titolo è un’ironica provocazione che è spiegata nell’articolo.

 

Io capisco chi attacca Israele

Capisco perfettamente chi oggi attacca Israele dopo i fatti di ieri lungo il confine tra Israele e la Striscia di Gaza.

Capisco che chi critica Israele avrebbe voluto che quei 20.000 scalmanati entrassero liberamente nel territorio dello Stato Ebraico e che magari, giusto per fare qualcosa, si mettessero pure ad ammazzare qualche ebreo.

Capisco che il concetto di “difesa del confine” possa essere un concetto astratto per chi non sa più cosa sia la difesa del confine.

Continua a leggere “Io capisco…”

Pubblicato in: Inglese, Sio-che-cosa?, Sottomessi e sanguinari

Boicottate gli UK


Di una cosa sono sicuro: non visiterò mai e poi mai Londra o l’Inghilterra in generale per turismo. Non voglio esporre la mia famiglia ad una situazione come quella descritta in Londra è sempre meno british e si arrende all’islamizzazione:

Camminare per Londra, comunque, vuole dire inciampare in negozi d’abbigliamento, parrucchieri, ristoranti, farmacie, centri benessere arabi al 100%, a cominciare dall’insegna. Ma la presenza islamica è visibile anche, semplicemente, osservando come è stato deturpato il profilo di una città nelle presunte misure di sicurezza contro la violenza jihadista. Blocchi di cemento, metal detector all’ingresso di qualsiasi luogo pubblico, a cominciare dai parchi, sono un triste spettacolo. Per non parlare, poi, dei cartelli che fungono da monito, come l’ormai famoso: «Scappa, nasconditi, racconta». Il cambiamento è in atto, l’islamizzazione dell’Inghilterra continua con successo.

Continua a leggere “Boicottate gli UK”

Pubblicato in: Sio-che-cosa?, Sottomessi e sanguinari

Salari medi


Inutile farsi le seghe mentali. Finchè questo perdurerà non ci sarà MAI la pace e la prosperità per loro!

Salario medio del maestro arabo palestinese: 615$/mese Salario medio del terrorista arabo palestinese: 3129 $/mese

Sorgente: ארץ ישראל – girlactionfigure: The sad truth: h/t Arsen…

Pubblicato in: Bel Paese di merda, Islamicamentendo, Sio-che-cosa?, Sottomessi e sanguinari

Sulle rovine europee del cristianesimo…


È sulle rovine europee del cristianesimo, sui fasti giocosi e idioti della nostra società dell’intrattenimento, che l’islam radicale sta irrobustendo la sua pianta.

La narcotizzazione occidentale, frutto del lungo processo di decostruzione culturale della sua identità, cominciato negli anni ’60, libertini e libertari, ci ha consegnato oggi all’imbecillità quotidiana del politicamente corretto, al suo innaturale lessico ricattatorio.

A forza di demolizioni in nome dell’«emancipazione» e del «progresso», parole affatturanti che possono ricoprire contenuti assai diversi, se non radicalmente opposti, ci siamo predisposti alla capitolazione.

L’importante è fare finta di niente e attendere che sia in vendita l’ultimo modello di smartphone. Sarà con quello che ci difenderemo dalle più implacabili sure del corano.

Sottoscrivo, sottoscrivo di cuore questo appello di Niram Ferretti.

E molte dei commenti sono davvero degni di nota.