Pubblicato in: Uncategorized

Maledetti


Tra le cause del deludente andamento della produttività c’è l’incapacità di cogliere le molte opportunità legate alla rivoluzione digitale. Questo ritardo è dovuto sia alla mancanza di infrastrutture adeguate, sia alla struttura del tessuto produttivo italiano, caratterizzato da una prevalenza di piccole e medie imprese, che sono state spesso lente nel muoversi verso produzioni di più alto valore aggiunto.

Sorgente: Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR): cos’è e novità

Maledetti schifosi. Non gli passa neanche per l’anticamera del cervello che le PMI sono impegnate a rincorrere una burocrazia tentacolare ed elefantiaca mai sazia di adempimenti?

Non sanno che dobbiamo spendere decine e decine di giorni per soddisfare la loro brama di lacci e lacciuoli?

Maledetti schifosi.

Pubblicato in: Uncategorized

Cessato


Dal buon Giuseppe Sandro Mela che cura senzanubi.wordpress.com

Ora italiana 19:08.

È arrivata la comunicazione di un ulteriore stop a causa di uno sversamento che ha danneggiato una turbina.

In una nota si legge che è stata rivelata una perdita alla turbina Nord della stazione di Portovaya.

Il flusso di gas russo al blocco europeo è cessato.

Questa la notizia. Ahimè verosimile anche se spero non sia confermata. Ma più rilevante è il commento di Dario Tani

Chi comanda l’occidente pensava questa volta di riuscire nell impresa di sventrare la potenza russa in poche settimane o mesi. Purtroppo per loro sembra che la cosa stia volgendo al peggio e noi con loro. Napoleone e Hitler hanno perso e i nostri tiranni perderanno nuovamente la guerra a meno che tutta questa vicenda non sia una grande soap opera dove anche la Russia non e’ altro che un attore della trama… al World economic forum Putin e’ stato avvistato parecchie volte… Unica cosa che mi porta a pensare che non sia un attore del WEF è la banca centrale russa che ha agganciato il rublo all oro… un operazione che in teoria i Rotshild o i Rockfeller non avrebbero portato avanti…

Pubblicato in: Uncategorized

Isa chi?


Il corano non conosce il Yesù degli arabi cristiani e neppure il Yeshua degli ebrei.

Il corano parla di Isa figlio di Maria (una Maria diversa e lontana dai testi Evangelici, figlia di Imran, padre di Aronne e Mosè, vissuto nel XIII secolo a.C.). Le informazioni su Isa del corano provengono maggiormente da testi apocrifi. La formula coranica “al-Masih Isa ibn Maryam” è spesso usata per designarlo e non sempre gli studiosi musulmani sono concordi sulla definizione del termine dividendosi di fatto in vari corrente. Alcuni studiosi fanno risalire il termine “Misih” alla radice ebraica “msh” (strofinare, ungere d’olio). Altre si fondano su schemi arabi come “sàha” (viaggiare). Tuttavia in nessun caso sono stabilite le origini del Isa coranico. Si pensa che si sia passati da Yasù a Isa per imitazione sonora. Inoltre studiosi musulmani precisano che la radice “ys” significa “essere fulvo, cioè biondo tendente al rosso” e questo fa sì che nella tradizione islamica Gesù è presentato biondo/rosso. Le differenze non si fermano alle sole origini del nome ma vanno oltre: come abbiamo già accennato, Isa discende da ’Imrân,Gesù da Eli; Isa nasce nel deserto sotto una palma, Gesù a Betlemme di Giudea in una casa/stalla; Isa era orfano di padre; Gesù ebbe Giuseppe come padre, da qui il nome Yeshua ben Josef (Giosuè figlio di Giuseppe) e non “il messia Isa” come riportato erroneamente alla sura Âl ’Imrân – La Famiglia di Imran – III:45. Isa parlava dalla nascita e operava già miracoli in giovanissima età (tra l’altro come abbiamo già visto il racconto è stato ripreso dal vangelo apocrifo di Tommaso sull’infanzia di Gesù e ritenuto dai musulmani, insieme ad altri apocrifi e favole varie, parola rivelata di Allah). Gesù iniziò il suo ministero a circa trent’anni; Isa dalla culla; Isa non muore in croce, Gesù muore in croce sotto Ponzio Pilato; Isa non risuscita in quanto non è morto, Gesù risuscita il terzo giorno secondo le scritture; Isa non espia i peccati, Gesù è l’agnello di Dio che toglie i peccati del mondo in conformità alla legge mosaica sul sacrificio (vedasi Levitico); Isa non vince la morte, Gesù vinse la morte con la sua resurrezione; Isa tornerà sulla terra per combattere contro l’Anticristo e morire, Gesù tornerà sulla terra per giudicare i vivi e i morti e gettare nella geenna (simbolo dell’inferno) l’Anticristo, il falso profeta (vedasi Maometto) e loro seguaci.

Va inoltre ricordato che le bibbie in lingua araba non riportano il nome Isa, bensì IESSUA e si pronuncia IESSUA e deriva dall’ebraico YESHUA (iesciua). Ricercatori e professori linguisti, di lingua araba antica, convergono che il nome può solo essere IESSUA mentre Isa parte etimologicamente dal siriaco, dall’aramaico e da una lunghissima elaborazione dal greco yēšua divenuto in aramaico isho. Se vogliamo andare alla traduzione esatta di Gesù in arabo è Yesua e non Isae’.

Il consiglio è sempre lo stesso: per il bruciore… rivolgersi al medico di fiducia.

Aurelio Palagrò  su faccialibro

Vai elettrico, sistema la tua spazzatura, metti un maglione e riscalda fino a 19°, ottimizza i tuoi chilometri, cammina per il clima… . .

Perché dobbiamo risparmiare per la comunità mentre:

  • I giochi olimpici invernali si sono tenuti a Pechino sulla neve artificiale.
  • In Francia, le località sciistiche illuminano le piste fino a mezzanotte in modo che gli “alzati tardi” possano sciare di notte.
  • Lufthansa effettua 8.000 voli “vuoti” per mantenere le sue slot.
  • La maggior parte delle grandi partite di calcio si svolgono di sera sotto i mega riflettori che consumano tutto!
  • Gli 8 nuovi e giganteschi stadi di calcio chiamati ad ospitare la Coppa del Mondo in Qatar sono climatizzati (in un deserto! )
  • Centinaia di camion girano per portarci frutta e verdura dalla Spagna mentre i prodotti regionali vanno nella spazzatura o investiti dalle ruspe
  • La nave più grande del mondo: Wonder of the Seas trasporterà 7000 passeggeri, 2300 membri dell’equipaggio e girerà il mare.
  • Circa 3500 portacontainer circolano nel mondo e ciascuno consuma 280.000 litri di carburante per 1000 km.
  • I miliardari si offrono viaggi spaziali in condizioni “astronomiche”
  • E… Nel frattempo, “PER IL BENE DELL’ECOLOGIA” vieteremo la guida di un’auto diesel o a benzina un po’ vecchia a chi non può permettersi di cambiare auto e che deve usarla per andare a lavorare e consiglieremo di abbassare il riscaldamento di 1°!

Chi vogliamo prendere in giro? “

cit. Maleno Montagnani

Un mondo di pazzi

Pubblicato in: Uncategorized

Italia. La produzione industriale nei comuni sotto i 20,000 abitanti genera il 53% del pil.


SenzaNubi

Giuseppe Sandro Mela.

2022-08-24.

2022-08-16__ Industria 001

Nelle amministrazioni con meno di 20 mila abitanti è ubicato il 41%  sia delle imprese italiane sia del totale dei lavoratori dipendenti (esclusi quelli pubblici). Altresì in questa classe si “produce” il 39 per cento del valore aggiunto nazionale

Nei comuni sotto i 100 mila abitanti, il Pil prodotto è il 66 per cento del totale, si impiega il 69 per cento degli addetti nelle imprese private e le imprese ubicate sono addirittura il 71 per cento

Degli 825.4 miliardi di euro di valore aggiunto prodotto da tutte le aziende private presenti nel Paese (pari a poco meno della metà del Pil nazionale), 541.7 miliardi sono generati nelle piccole e medie amministrazioni comunali e 283.6 miliardi nelle grandi.

Se si separa il valore aggiunto totale prodotto dalle imprese private nelle due branche che lo compongono, industria e servizi, emerge la grandissima vocazione manifatturiera dei Comuni sotto i 20 mila…

View original post 691 altre parole


Personalmente, sono colpito dalla ferocia antiumana con cui tutto quello che sapete sta avvenendo. Per il modo con cui tutto questo viene annunciato, imposto, portato avanti, pianificato, gestito, sottoposto a pressione progressiva. Casualità e faciloneria del processo sono apparenti. Fanno impressione, davvero, i professionisti dell’informazione che (salvo rari casi dovuti alla necessità di provare che “c’è libertà di parola”) irridono, mentono, schiacciano, urlano, sgridano, bloccano e minacciano, bava alla bocca, gli avversari. E non importa che debbano svilllaneggiare scienziati, medici, fisici, farmacologi di massima fama: i propaganditi sono stati assoldati come mercenari nella lotta di Big Pharma contro la Prudenza, e fanno a gara per meritarsi le prebende del Potere.

Il giornalismo cartaceo e televisivo e radiofonico… una categoria che ha perso credibilità per almeno una generazione.

C’è poi la ferocia apparentemente indecifrabile (paura?) che sembra aver preso molti medici che non segnalano, trascurano, prescrivono ansiolitici dove ci sono eventi e patologie che richiederebbero ben altra attenzione. Un’altra categoria che dovrà riconquistare la fiducia in molto tempo. Decenni.

L’insensibilità della Chiesa nei suoi vari vertici e nel culmine (tuttavia conosco sacerdoti che sono rimasti retti): pensano che questi iniettabili, generati con nuove tecnologie e in fase di test, possano risolvere tutti i mali, quasi sacramentalmente. Altre religioni si oppongono? Altre confessioni cristiane, qui, si oppongono, dubitano? Non mi pare di sentire nessuno.

Mai prima è stata attuata una simile sperimentazione di massa sull’umanità. Molti (non tutti) gli insegnanti e le persone comuni, gli addetti delle biblioteche e i controllori di ogni grado e ordine sono presi dalla ferocia. Agenzie che dovrebbero essere superpartes sono in realtà finanziate da chi dovrebbero controllare. E la politica è terrorizzata, complice o impaurita o ferocemente connivente. Il parlamento esautorato, la Costituzione calpestata.

Non ascolto più chi minimizza l’uso del GR, strada per il sistema cinese. Ormai lo hanno provato, sentono l’odore del sangue, l’ebbrezza del controllo. Potranno dismetterlo per un po’ e riprenderlo, avendolo collaudato, avendo collaudato la cedevolezza delle nostre vite e comportamenti. Non si può minimizzare un fenomeno simile: significa essere complici, assuefatti o non capire proprio niente. Quando gli insegnanti non possono entrare nelle loro classi perché vengono considerati “malati” per legge, anche se sani. O vengono cacciati di fronte ai loro allievi non i può più minimizzare.

Quando a migliaia di medici viene consigliato lo psicologo (come in Unione Sovietica) poerché renitenti non si può minimizzare. Quando si vogliono sottoporre al trattamento donne incinte, neonati e bambini sta succedendo qualcosa di gravissimo. E non parliamo dei milioni obbligati, piegati, costretti altrimenti guardati come pericoli pubblici. La stessa Europa ci “avvisava” di usare con criterio il mezzo del GP, invece siamo caduti in una vera e propria dittatura. Una dittatura molle, flaccida, gelatinosa guardata dagli zelanti J-Ax, rapper, attricette e cabarettisti, presentatori e saltimbanchi. Gli “artisti”… i veri artisti non partecipano a tutto questo massacro della libertà. Gli scrittori? Se non sei connivente non pubblichi con i grandi editori, a meno che tu non ti sia già guadagnato, negli anni passati, onori tali da essere onusto di glora e quindi intoccabile.

Quanto ai vertici, nel nostro paese, fanno letteralmente paura. La ferocia da paura, ignavia, vendetta. Una ferocia che spesso nasce dalla volontà di rivalersi, essendo stati costretti spesso all’inoculo. Chi ha il potere ha una reponsabilità storica inaudita.sembra, oggi, posseduto da un cupio dissolvi che non ha origine naturale, perché radice naturale non ha. I danari che adesso guadagnano, tutti coloro che sono complici, dovranno restituirli con gli interessi. E poi c’è il resto: questa è una battaglia spirituale come poche altre. Ce lo stanno dicendo in tutti i modi. Ma finirà, e verrà il giorno…

Nell’immagine non c’è Draghi: troppo facile, sapevamo tutti chi è. Ci avevano avvertiti, lo abbiamo visto all’opera. Non sorprende ed è serissimo. I volonterosi carnefici, quelli sotto, sorridono e si presentano così: volgari e violenti. Lo squadrismo del sorriso.

Riflessione che condivido su tutta la linea….

Il regime della ferocia

Pubblicato in: Uncategorized

Alla luce del sole


In questa foto:

• Meloni
• Salvini
• Letta
• Lupi

Tutti allo stesso tavolo 40 giorni prima delle elezioni.

Non fanno neanche finta di essere avversari.

Della serie, ci pisciano in testa e non fanno neanche la cortesia di chiamarla “pioggia”!

publickey – EmailAddress(s=raphael.pallavicini@protonmail.com) – 0x2B1DE907.asc

signature.asc