Aborigenofobia, Due pesi due misure, Facce da gluteo

Né superiori né inferiori


Da bambino mi spiegarono che razzista è chi crede esistano razze superiori e inferiori e, soprattutto, diritti diversi in base alla razza. Capii subito. Oggi spiegano che razzista è chi crede esistano le razze. I bambini capiranno?Rispondo io: NO!

Annunci
Facce da gluteo

Diventare la bestia


 

China is right: The world doesn’t need Silicon Valley | VentureBeat

Facebook even created new tools to allow China to do something that goes against Facebook’s founding principles — censor content.

Tutto ciò è quantomeno ironico visto che l’isterica censura filo-islamista sta spingendo molti ad allontanarsi da faccialibro.

 

Bufale, Due pesi due misure, Facce da gluteo

L’inqualificabile Maicongel


L’americana Kimberly Jones rende pubblico un video con lo sfogo del figlio Keaton, bullizzato a scuola. Il video attira molta attenzione e solidarietà.

Qualcuno però trova un paio di foto di Kimberly Jones in posa con la bandiera confederata e ne inferisce che i Jones sono razzisti – sottinteso: “Fanno bene a bullizzare il figlio”. Kimberly Jones si difende dicendo che erano solo scatti ironici.

Ma non voglio parlare di questo. Voglio parlare di Butac, il sito di sedicenti cacciatori di bufale tenuto in palmo di mano da Laura Boldrini. Michelangelo Coltelli, uno degli “esperti” con cui la Boldrini si vanta di combattere le “fake news”, firma col suo noto pseudonimo “maicolengel” una “perizia” il cui esito è:

“E’ curioso notare come una mamma bigotta e xenofoba sia infastidita da come gli altri trattano suo figlio, senza che faccia autocritica su come lei tratta gli altri”.

A parte che da un “fact-checker” ci si aspetterebbe una risposta sulla veridicità o meno di una storia, e non una riflessione morale; ma ci si chiederà su quali fatti si basi l’accertatore di fatti, e su quali fonti si basi il cacciatore di bufale?

Essenzialmente su fonti come “molti” e “qualcuno” che avrebbero trovato non meglio precisati contenuti di “xenofobia ed estremismo religioso”. Scorrete l’articolo e vi sfido a trovare fatti e fonti più precisi e dettagliati di questi – come invece sarebbe stato richiesto, dal momento che la grande stampa si limita a citare le foto confederate ma non questi altri presunti contenuti e commenti.

Forse per corroborare questo ben misero approfondimento, vengono citati un paio di brani da un articolo di un sito connotato politicamente (attivismo afro-americano di estrema sinistra), che non dà nessun fatto nuovo. In compenso la traduzione è rozza, e qualcuno nei commenti rileva gli errori e, soprattutto, l’involontaria ironia avendo “maicolengel” aperto l’articolo con un pistolotto su come lui in famiglia comunichi in inglese.
La risposta del diretto interessato è (giuro):

“vedi scrivo circa 2/3 articoli al giorno, e spesso lascio che il lavoro di traduzione lo faccia Google Translate, correggendo se mi resta il tempo. I 2/3 articoli che scrivo sono caricati a notte fonda, e non sempre rileggo le traduzioni”

Insomma: il “fact-checking” che dovrebbe scovare le bufale e dirvi cosa sia vero e cosa sia falso è fatto da persone non qualificate, al ritmo di 2/3 articoli al giorno (calcolate voi quante ore dedicate a ciascuna “ricerca della verità”, considerato che non lo fanno a tempo pieno), usando Google Translate e rileggendo solo se resta il tempo. E questo “approfondimento” è un esempio di quali risultati ci si possa attendere, ed è emblematico del perché vada combattuto qualsiasi tentativo di conferirgli uno status privilegiato rispetto a ciò che in realtà è: una presa di posizione di una persona comune.

Di Daniele Scalea scovato su faccialibro

Facce da gluteo

Millesettecentrotrenta furbi.


Solo una cosa ci tengo a rimarcare: erano tremilaquattrocento genitori stronzi che NON erano in difficoltà economiche.

Montevarchi, «pane e olio ai bimbi che non pagano la mensa». E i «morosi» passano da 1738 a 8

La giunta di centrodestra ha deciso questa misura (che ha fatto scattare le polemiche). La sindaca: «Erano famiglie non in difficoltà economiche. E nessun bambino è rimasto e rimarrà senza mangiare»

Dare da mangiare ad otto bambini veramente bisognosi è doveroso. Tollerare tremilaquattrocento furbetti è stupido. Non solo stupido. È un oltraggio a chi è bisognoso veramente.

Poi magari non sono 8 ma 28 o 58. Ma sempre un numero gestibile.

Poi ci sarebbe anche la questione di permettere di portarsi il pranzo da casa. Vietare di portarsi il pranzo da casa è una barbarie, a mio modo di vedere. Perché prepararsi il pasto a casa costa molto molto meno della mensa. Si è sempre fatto e nessuno si sentiva povero nel farlo.

cristofobia, Facce da gluteo

Dimenticavo il motivo per cui la dottrina luterana è una cagata pazzesca: nega l’esistenza del libero arbitrio.

Per fortuna c’è il buon Andrea Sartori che ce lo ricorda:

500 anni fa la Riforma protestante, l’evento più importante della storia moderna.
Martin Lutero e l’umanista Erasmo da Rotterdam ebbero un rapporto profondo. Anche Erasmo criticò, e aspramente, la Chiesa e i Papi del tempo. Decise però di restare in seno alla Chiesa Cattolica. Non riusciva ad accettare la dottrina luterana che negava il libero arbitrio.