Pubblicato in: Complottismo, Facce da gluteo

Guai a smontare le loro cazzate…


Vi racconto una cosa bizzarra che mi è appena capitata su Faceburq (non che mi stupisca, sia chiaro). Becco il post di un friend e voglio provare se ciò che dice è vero, cioè che se lo condivido mi arriva un avviso e mi chiede se davvero voglio condividere il post. Ma cominciamo dall’immagine (che allego). Come potete vedere non c’è nulla, a parte i gradi, poi sta alle persone fare le dovute associazioni di idee.

Provo a condividere e, in effetti, mi appare un messaggio che dice più o meno che secondo i fact-checker “indipendenti” quest’immagine sarebbe priva di contesto e perciò potrebbe fuorviare e diffondere bufale. Come? Visto che non dice nulla? Poi mi chiede se voglio condividere il post comunque. Allego altra immagine.

A sto punto faccio il mio post per sfottere un po’ e scrivo “Quando ho cliccato per condividere questa immagine, mi è apparso un messaggio: questo post è privo di contesto, i fact-checker dipendenti sicuramente di qualcuno che rompe i coglioni ogni volta che non la pensi come lui hanno deciso che è una bufala (Cosa? Non è dato saperlo visto che non ci sono scritte ma numeri soltanto). Provate a farlo, è davvero divertente, vi chiederà pure se davvero volete condividerla.”

Non sono riuscita a pubblicarlo. E’ rimasto in caricamento per una decina di minuti, poi evidentemente mi sono scocciata, ma prima ho fatto uno screen (che allego).

Niente, era per ribadire quanto subdole sono le zecche dei social. Ciao Zucchetto, censurami pure, non piango mica.

Lisa Piccolo su faceburq

Il buon Silver li chiama false-checkers. Stanno diventando come la polizia religiosa dell’Arabia Saudita o dell’Iran….

Pubblicato in: Facce da gluteo

La Disney tira la cinghia, lo fa anche Topolino il fumetto?


Topolino stringe la cinghia e apre la strada a un taglio del personale. “Prenderemo decisioni difficili e scomode”, ha annunciato l’amministratore delegato Bob Chapek ai dipendenti. (ANSA)

Scrivono su: Anche Topolino stringe la cinghia, arriva un taglio dei costi – Economia – ANSA

Ed in bella mostra una copertina del fumetto.

Già. Peccato che ad essere in crisi sono i canali televisivi!

Il fumetto è gestito dalla Panini da quasi dieci anni e dal poco che ne so il settore fumetti gode di ottima salute. Vero, non è detto che lo goda la testata “Topolino” edita da Panini e non da Disney international o come cavolo si chiama quel covo di sinistri svegli, ma questo non toglie che l’ANSA come al solito conferma la pessima opinione che ho della stampa: nella migliore delle ipotesi distorcono la realtà quando proprio non raccontano falsità.

Più che facce da gluteo, volti di guano.

Roba da chiamare Shpalman!

Pubblicato in: Facce da gluteo, Stampa igienica

Covid, un milione di lombardi non si sono mai vaccinati: la mappa dei no vax – Cronaca


Covid, un milione di lombardi non si sono mai vaccinati: la mappa dei no vax – Cronaca

Ed ovviamente sono costernati dal fatto che in Svizzera la percentuale di bucherellati non sia bulgara….

Pubblicato in: Bufale, Facce da gluteo, Farlocchi

E comunque non funziona


Un pubblico elogio a Franky Spanky @IamFrankyDuks che su tuitter ci spiega in modo conciso ma comprensibile i trucchetti usati per ingannare chi si è fidato.

Come mio solito copio tutto qui sotto giacché le censura colà è all’ordine del’ giorno:

Volete sapere il prossimo scandalo di #Pfizer?

È la metodologia del trial usato per l’autorizzazione d’emergenza(#EUA) dei farmaci a mRna.

Sono dati disponibili da sempre.

Mi stupisce pochissimi ne abbiano parlato sino ad ora. Vediamo:

Continua a leggere “E comunque non funziona”