Pubblicato in: eterofobia, Facce da gluteo, Sinistro

Premesso che cosa fa uno in camera da letto sono fatti suoi (a meno che non sia un pedofilo o uno stupratore), questa proposta è totalmente folle.

Nemmeno il vilipendio alla bandiera prevede pene così dure, la bestemmia è di fatto depenalizzata.

La critica agli omosessuali potrebbe prevedere sei anni di carcere, una multa che levati, coprifuoco, ritiro di patente e passaporto. Questo è reato d’opinione, va contro l’articolo 21 della Costituzione. Cosa si intende poi per “critica”?

Attenzione, come in tutti i reati d’opinione il confine è labile.

Un conto è la discriminazione. Io ti discrimino perché sei nero, gay, ebreo e via dicendo. Questo va punito.

Un altro conto è la semplice opinione e soprattutto l’interpretazione che si dà all’opinione. Il caso di J.K. Rowling. Su Twitter la scrittrice ha fatto questa affermazione: le donne hanno il ciclo. Un’affermazione banale, scontata. Ha subito una gogna mediatica che levati: transfobia. Perché ha detto che SOLO le donne hanno il ciclo. Si chiama biologia. Si finirà per dare sei anni di carcere e ritirare la patente e il passaporto a chi dice che le donne partoriscono?

“Spade verranno sguainate per dire che l’erba è verde d’estate” scriveva Gilbert Keith Chesterton. E Brian di Nazareth dei Monty Python diventerà un film proibito non più perché sfotte la religione (quello andrà bene) ma per la battuta “questa è una battaglia contro la realtà” proferita da John Cleese verso lo zelota che “si sente” donna e vuole partorire senza utero.

Ora, ripeto, un conto è discriminare. Un conto è avere un’opinione. Un altro ancora è punire chi dice che sono le donne hanno il ciclo. Perché potrete anche condannarlo a morte ma solo le donne hanno il ciclo. “Eppur si muove” come l’inquisizione non cambia la fisica galileiana lo Zan-Scalfarotto non cambia la biologia. E comunque, anche dando per buono che l’omofobia sia sbagliata, mi paiono pene un tantinello eccessive. Che cozzano comunque col diritto di libera espressione.

P.S. l’omosessualità infine riguarda i gusti sessuali. Un omosessuale maschio resta maschio. Per dire, Freddie Mercury era di sesso (anzi “genere”) maschile. E di certo se gli andavi a dire che poteva avere il ciclo, si sarebbe fatto una risata.

di Sartori Andrea via faccialibro

Pubblicato in: Due pesi due misure, Facce da gluteo

Adesso sarò additato al pubblico ludibrio.


Per la serie “Copiamo cose buone”, oggi voglio proporvi una riflessione che Andreas Arno Michael Voigt ha copiato dalla bacheca di Francesca L. Urban che a sua volta parrebbe sia stata scritta da tale Giuseppe Dia. Ma che condivido di cuore!

Adesso sarò additato al pubblico ludibrio.

Si ,sono stufo, arcistufo immensamente stanco e incazzato per questa assurda e odiosa ipocrita campagna contro il razzismo, contro Trump e contro la Destra Americana e di conseguenza implicitamente quella di tutto il mondo.

Continua a leggere “Adesso sarò additato al pubblico ludibrio.”
Pubblicato in: Facce da gluteo, Notizie tristine

Simmetrie


pecoraro_92, come molti #radicali, in particolari i radicali italiani ha il difettaccio di farsi belli con i volti e le idee di persone che li avrebbero avversati su quasi ogni aspetto. Si fanno paladini “dei diritti”.

E pretendono che ammazzare un bambino nel grembo materno sia un diritto. Mai e poi mai il reverendo Martin Luther King avrebbe potuto appoggiare l’aborto. Infatti

“The Negro cannot win if he is willing to sacrifice the futures of his children for immediate personal comfort and safety. Injustice anywhere is a threat to justice everywhere.”

Dr. Martin Luther King, Jr. 1929-1968 da Dr. Martin Luther King Jr. and the Civil Rights of the Unborn

Quindi codesti radicali han proprio l’estremità cefalica e quella caudale indistinguibili quando pubblicano infografiche come questa:

Con la violenza puoi uccicere colui che odi ma non uccidi l'odio. La violenza aumenta l'odio e nient'altro. - Martin Luther King

Cari radicali, voi odiate i più deboli, i più indifesi, i bambini non ancora nati perché ne fomentate la strage nel ventre materno.

Già perché ricordate che il Covid IN TUTTO il mondo dal 1° gennaio al 5 maggio ha ucciso duecentotrentamila persone. Nel frattempo ci sono stati oltre quattordici MILIONI di aborti e voi radicali siete complici.

Pubblicato in: Bel Paese di merda, Facce da gluteo, Germania

Chi fa da sé


Wie Italien sich selbst helfen kann ossia “come l’Italia si può aiutare da se” (su manager-magazin.de) (al solito, su pagina 2 in copia, compresa la traduzione)

Ah, una bella patrimoniale. Solo il venti percento.

Last weekend, I pointed out on Twitter that Italy could solve its debt problem on its own. A one-time levy of 20 percent would be enough to reduce Italian public debt by 100 percent of GDP – to a level below the German one. Even after such a cut, Italian households would have more assets than the German ones.

Questo signore lo propone su Twitter:

E abbastanza giustamente altri gli ricordano un paio di cosette:

Barbara@BBiserni·In risposta a @thinkBTOUn paese che non ha pagato i debiti di guerra dovrebbe avere il buongusto di stare zitto. Gli Italiani hanno risparmi perché li hanno messi via con il lavoro e i sacrifici, e hanno pure pagato i debiti di guerra

antonjius@antonjius·In risposta a @thinkBTODear Stelter, you have a short term memory. Remember 1953 and recent 1990 and when the poor EU nations like Italia & Greece have helped the rich germany in order to manage your reunion. think about that and think about big “sorry”

Questo signore inizia a dire esplicitamente quello che Bagnai preconizzò come fantasia 4 anni fa in Fantapolitica (come solito, a pagina 3)

Pubblicato in: Aborigenofobia, Due pesi due misure, Facce da gluteo, Lombardia

Secondo Michele Serra noi lombardi siamo dei coglioni perché lavoriamo


: Vittorio Feltri: “Secondo Michele Serra noi lombardi siamo dei cogli*** perché lavoriamo” – Libero Quotidiano

Che poi, ricordiamocelo, essere lombardi non significa (più) essere dei signor Brambilla (o Riva 😉😁), ma essere una rappresentanza di ogni regione italica.
In troppi questo lo ignorano, se ne scordano o fanno finta, e questa cosa non è affatto un dettaglio.
Quindi non è una questione “etnica” di difesa della regione, ma puramente geo-economica-politica, diciamo così.

Quanto ha ragione Fanny Riva nel suo commento.

Per parafrasare Forrest Gump: “Lombardo è chi il Lombardo fa”!

Continua a leggere “Secondo Michele Serra noi lombardi siamo dei coglioni perché lavoriamo”

Pubblicato in: Facce da gluteo, Sinistro

Gori chiede di far entrare 200 mila immigrati per il lavoro nei campi


Gori chiede di far entrare 200 mila immigrati per il lavoro nei campi

Scusa faccia da culo ma tutti gli immigrati che sono già entrati in Italia cosa stanno facendo?

Lo scrive su Tumblr . Ma mi ha solo rubato le parole, perché è precisamente quello avrei scritto anche io!

Pubblicato in: Facce da gluteo

Burioni, il grande virologo.


Ora è il momento della responsabilità. Ma è anche il momento di serbare il ricordo di chi ha ben fatto e chi no. Come Burioni che persone di cui mi fido avevano già derubricato a persona pessima ed indegna di fiducia alcuna. Leggete:

Virus, Burioni: “In Italia il rischio è zero”

In Italia il rischio è 0. Il virus non circola. Questo non avviene per caso: avviene perché si stanno prendendo delle precauzioni”. Lo dice il virologo Roberto Burioni parlando del coronavirus a ‘Che tempo che fa’ su Rai 2. “Questi allarmi continui non sono necessari: bisogna basarsi solo sui casi confermati ed è davvero odiosa questa discriminazione contro i cinesi e contro gli italiani di origine cinese. È una cosa barbara”, evidenzia Burioni, per il quale è proprio la Cina a dover affrontare una vera e propria emergenza. “In Cina la situazione è ancora molto grave: ci sono stati 304 morti, 45 solo nelle ultime 24 ore. Più di 2000 persone sono ricoverate in condizioni gravi e il numeri di casi è difficile da quantificare”.

Sorgente: Virus, Burioni: “In Italia il rischio è zero”

Notate la sicumera e la spocchia. Il sapiente se è intelligente è in grado di farsi comprendere quasi da chiunque. Ed in una scienza afflitta da innumerevoli incertezze come la medicina non ha quasi mai certezze, specialmente su cose così aleatorie come quelle di cui parlava costui

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: