Il modo giusto


Eccolo, il modo giusto di trattare con l’Islam:

Trash Storico: I Cosacchi e l’Amore per l’Islam (1676) – ZHISTORICA

Molti popoli e personaggi storici ci hanno insegnato approcci non proprio diplomatici alle mire espansionistiche dell’Islam. Tutti ricordiamo la crudeltà di Vlad Tepes, il coraggio del Gran Maestro Jean de la Valette o il temperamento dei Georgiani, ma solo pochi conoscono l’evento più trash della storia seicentesca, opera di una dei popolazioni più brutali di sempre: i Cosacchi.

Mehmed IV

Costoro, noti per il continuo guerreggiare con i musulmani (nonostante la defezione di alcuni gruppi), nel 1676 ricevettero una missiva di Mehmed IV (prima immagine del post) che, dopo aver perso una battaglia, ebbe la disgraziata idea di chiedere la loro resa incondizionata (lol) con una missiva di questo tenore:

In quanto Sultano; figlio di Maometto; fratello del Sole e della Luna; nipote e viceré per grazia di Dio; governatore del regno di Macedonia, Babilonia, Gerusalemme, Alto e Basso Egitto; imperatore degli imperatori; sovrano dei sovrani; cavaliere straordinario e imbattuto; fedele guardiano della tomba di Gesù Cristo; fido prescelto da Dio stesso; speranza e conforto dei Musulmani; grande difensore dei Cristiani (è lo stesso sultano dell’Assedio di Vienna) — Io comando a voi, cosacchi dello Zaporož’e, di sottomettervi a me volontariamente e senza resistenza alcuna, e cessare di tediarmi con i vostri attacchi.

Il Sultano Turco Mehmet IV

Oibò, mal gliene incolse, poiché i Cosacchi della Zaporizhia, guidati da Ivan Sirko (quello con i baffoni al centro del dipinto qui sotto), si impegnarono in una risposta molto, molto creativa. Lo spirito di questo documento fu colto in pieno due secoli dopo dal pittore Ilya Repin nell’enorme tela Reply of the Zaporozhian Cossacks to Sultan Mehmed IV of the Ottoman Empire.

Meravigliosa vero? Guardate come se la ridono questi badass seicenteschi (fra l’altro erano un miscuglio di razze davvero notevole)

Ebbene, dopo il dipinto, ecco la risposta (ho eliminato le edulcorazioni della versione italiana inserita su wikipedia):

I cosacchi dello Zaporož’e al Sultano Turco,

A te, diavolo turco, maledetto amico e fratello del demonio, servitore di Lucifero stesso. Che cazzo di cavaliere sei, tu che non riesci ad uccidere un riccio col tuo culo nudo? Il Demonio caca, e il tuo esercito si mangia la sua merda. Non avrai mai, figlio di puttana, dei cristiani ai tuoi ordini; non temiamo il tuo esercito e per terra e per mare continueremo a combatterti, si fotta tua madre.

Tu sguattero di Babilonia, carrettiere di Macedonia, birraio di Gerusalemme, fottitore di capre di Alessandria, porcaro di Alto e Basso Egitto, maiale d’Armenia, ladro infame della Podolia, “pigliainculo” dei tartari, boia di Kam’janec’ e più grande sciocco di tutto il mondo e degli inferi, idiota davanti al nostro Dio, nipote del Serpente e crampo al nostro cazzo. Muso di porco, culo di giumenta, cane di un macellaio, fronte non battezzata, scopati tua madre!

Questo dichiarano gli Zaporozi, essere infimo. Non puoi dare ordini nemmeno ai maiali di un cristiano. Concludiamo, non sappiamo la data e non possediamo calendario; la luna è in cielo, l’anno sta scritto sui libri: il giorno è lo stesso sia da noi che da voi. Puoi baciarci il culo!

l’Atamano Ivan Sirko, con l’intera armata dello Zaporož’e

Adorabile no? Questo è lo spirito giusto. Right way to deal with Islam?

Uno dei più importanti quotidiani svizzeri: entro il 2050 nuovi confini, Lombardia nella confederazione elvetica. E la Lega ignora e tace | L’Indipendenza Nuova


Uno dei più importanti quotidiani svizzeri: entro il 2050 nuovi confini, Lombardia nella confederazione elvetica. E la Lega ignora e tace | L’Indipendenza Nuova

Il mio sogno che si avvera. Dove devo firmare?

E la decrescita?


https://www.internazionale.it/opinione//2017/07/14/europa-bisogno-migranti

Cioè ci avete scassato la uallera per anni con la storia della decrescita felice, che l’automazione avrebbe ridotto la necessità di lavoratori manuali e che la prosperità tedesca era dovuta alla crescente automazione che aveva accresciuto la fantomagica produttività e poi riuscite ad avere la faccia di guano sostenendo che senza immigrazione si riduce la popolazione?
[More]
Ma davvero credere che l’intera popolazione abbia la stessa memoria da criceto dei vostri elettori?
Che poi ci voleva tanto a mettere uno straccio di motivo del perché la riduzione della popolazione sarebbe male?

Come diceva il Mazzarino a pensar male…

Il Culto della Morte – Progetto Dreyfus


Il Culto della Morte – Progetto Dreyfus

“Allah è il nostro obiettivo, il Profeta il nostro modello, il Corano la nostra costituzione, la Jihad la nostra strada, e la morte per Allah il più sublime dei nostri desideri”

Così è scritto nel manifesto fondante dei Fratelli Musulmani.

Nel 1937, in un articolo, prima intitolato “L’industria della morte” e in una ripubblicazione successiva “L’arte della morte” Hassan al-Banna, il fondatore del movimento islamico egiziano, avrebbe esplicitato il suo concetto di jihad. Per al-Banna ciò che aveva fiaccato i musulmani allontanandoli dal virtuoso sentiero della verità coranica era stato l’amore per la vita, i suoi piaceri e l’odio per la morte. Questa prospettiva andava invertita. La morte avrebbe dovuto essere un obbiettivo e trasformarsi in una vera e propria arte. “Dunque”, scriveva “Preparatevi a un grande compito. Siate disposti a morire e la vita vi sarà garantita, operate per una nobile morte e otterrete una completa felicità”.

Continua a leggere

Emma Bonino confessa: Abbiamo chiesto NOI che tutti gli sbarchi avvenissero in Italia – YouTube


A scanso d’equivoci me lo son salvato. E no, non ho fatto l’analisi del timbro vocale per controllare che fosse veramente la mammana ammazza bambini, la bonino, accredito fiducia e stima a Sherif El Sebaie che lo ha condiviso su faccia-libro

Nel caso non fosse così ogni corezione è ben acceduta.

Mi han tolto le parole di bocca


Feudalesimo e Libertà su Instagram: “Noi feudali ti rimembreremo sempre così: umano, semplice e ingenuo…proprio come ci garba a noi!”

Mi han tolto le parole di bocca. Beh, ok, poi c’è la questione della corazza Potiemkin o Potioenkin o come arazzo si scrive e quella di escansibar.

Riposa in pace, Paolo