In evidenza
Pubblicato in: Uncategorized

Sbannatevi col Fediverse!


Un breve messaggio per chi viene ripetutamente bannato da Facebook o Twitter

Fatevi un vostro nodo sulla rete sociale libera, ossia con Mastodon o GNU Social o Pleroma e altre, informalmente e collettivamente etichettate Fediverse

Se non ne avete le competenze tecniche andate su https://joinmastodon.org/

Certo l’ideale per essere sicuri di non essere bannati è farsi il proprio server, preferibilmente in una giurisdizione che protegge la privacy e i diritti umani come quella svizzer ma è al di là delle capacità della stragrande maggioranza.

Aggiornamento: alla fine mi sono iscritto su mastodon.uno. Mi trovate per ora come @rpallavicini@mastodon.uno. Per ora perché con mio sommo disappunto ho scoperto che le mie idee non piacciono ai gestori di mastodon.uno

Secondo aggiornamento: credo che qualcuno dei miei 6 lettori potrebbe trovarsi a suo agio su https://liberdon.com/about

Pubblicato in: Bel Paese di merda, Sottomessi e sanguinari

Non dimenticano gli iphone


scapo da guera” dicono.

Scappano dalla guerra e dalla fame…perdono i documenti…ma non dimenticano occhiali da sole iPhone e cuffie per la musica…più che profughi a me sembrano turisti…

Chi invece cerca la conoscenza scopre questo concetto nei loro precetti:

Hijra: Jihad by the means of muslim immigration to the land of the disbeliever for the purpose of colonization

Visto che pare poco noto il concetto e sottostimato vediamo di scriverlo bello grosso:

Hijra: Jihad per mezzo dell’immigrazione musulmana nella terra dei miscredenti a scopo di colonizzazione.

Non vengono con buone intenzioni. Vengono per cancellare la nostra civiltà.

Ecco, forse dovrei scriverlo direttamente

Pubblicato in: Bel Paese di merda

Anche l’idraulico liquido


Ma quanto condivido questo sfogo?

Vedete, a me non frega un cazzo se vi iniettate anche l’idraulico liquido, vostre le vene, vostra la salute. Diventa però un mio problema quando, in nome della Santa Siringa, venite a cagarmi il cazzo sulle mie libertà fondamentali in quanto essere umano. Quando volete convertirmi alla vostra religione terrena della salute ad ogni costo, quando volete impormi la vostra visione di uomini e donne ragionevoli assennati e giusti (secondo voi, secondo me siete solo una banda di cagasotto, inetti nel senso sveviano di inadatti a vivere). Qui cominciamo a non andare più d’accordo, insomma non rompetemi i coglioni, fatevi le vostre 86 dosi ma lasciate vivere il prossimo, che non sarà il siero dei miracoli a salvare l’umanità, anzi, secondo i più pessimisti è iniziato il vostro viaggio verso l’inferno.

Andrea Gavarone

Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com
Pubblicato in: Bel Paese di merda, Facce da gluteo

A cosa serve?


Vaccinate, ma si ammalano di Covid. Tre infermiere gravi, una in ospedale

L’immunologo Andrea Cossarizza: «Il vaccino ha un’efficienza del 90-95%, qualcuno non risponde. È uno scenario normale»
Martina Riccò 12 Aprile 2021

Ah, già uno scenario normale. Peccato che di notizie come queste ce ne sia uno stillicidio e sebbene sia verissimo che fanno molto più rumore di quanto siano veramente frequenti vorrei ricordare che in passato per molto, molto meno si sono ritirati vaccini (qui e poi qui).

Però la domanda rimane: impedisce di prendere la malattia? In un 5-10% dei casi no. Impedisce il diffondersi della malattia? Eh, non è mica così certo, tanto che all’Aifa se ne escono con un sibillino:

Gli studi per stabilire se le persone vaccinate, infettate in modo asintomatico, possano contagiare altre persone sono in corso. Poiché è possibile che, nonostante l’immunità protettiva, in qualche caso il virus possa persistere nascosto nella mucosa nasale, le persone vaccinate e quelle che sono in contatto con loro devono continuare ad adottare le misure di protezione anti COVID-19.

Io sono diffidente e lo dichiaro. Mi fa drizzare le antenne il fatto che sottilmente inducono a vaccinarsi le donne incinte e che allattano. Ricordate, fino all’altroieri alle donne incinte e che allattano era assolutissimamente sconsigliatissimo prendere qualsiasi farmaco, anche fosse solo un’aspirina. Solo la tachipirina era esclusa. Ed adesso la ficc coll’errennea va benerrimo? Le cose sono due, o i medici ginecologi e pediatri degli ultimi decenni son tutti dei perfetti deficenti oppure vi stanno usando per una bella sperimentazione su larga scala. A voi trarre le conseguenze.

Io mi sono convinto che certo, il covidde esiste, ma che è stato abbondantissimamente usato come foglia di fico per una filata di scempiaggini gigantesche.

Pubblicato in: Nazifemminismo, Sottomessi e sanguinari

Dove siete femministe?


Saman attirata in una trappola dalla famiglia. La procura: “L’omicidio era premeditato”

‘Saman è stata strangolata’. Indagati genitori e 3 parenti

È in una testimonianza del fratello minorenne la possibile modalità dell’uccisione della 18enne pachistana

Sembra che l’abbiano davvero ammazzata.

Ammazzata dal padre. È davvero un culto satanico e malvagio quello che porta un padre ad ammazzare una figlia nel fiore degli anni.

C’è

Dove siete femministe? Ipocrite!

Mi son detto “certo non sento le eco delle femministe, non sono tra i contatti che frequento”. E allora mi son messo a chiedere alla papera (DuckDuckGo) che promette di non tracciare e di non “personalizzare” le ricerche. Ho trovato quasi solo riferimenti affini al mio pensiero, articoli di giornali polemici verso le femministe, tipo:

Allora ho cercato su Twitter, pensando di trovarne una tempesta di cinquettii.

Cinque twitter. Non cinquemila, cinque.

Ah, ma Twitter personalizza i risultati. Allora ho riprovato in una finestra anonima e passando da TOR. Ho ottenuto gli stessi, identici risultati. Alle femministe su Twitter non interessa nulla della povera Samman perché dovrebbero riconescere che stanno sbagliando tutto da anni. Oppure è Twitter che subdolamente censura la povera Samman. O meglio è la traslitterazione. Perché cercando “Saman Abbas” si trovano molti più cinguettii. Ed oltre a Sallusti, a Il Giornale, alla Garfagna ed a Salvini si trova un timidissimo cinguettio del Piddì. Del 6 di giugno. Ma dei vari colletivi femministi nulla.

Attendo smentite. Temo aspetterò a lungo.