In evidenza
Pubblicato in: Confronti - comparisons, Inglese, Italiano, Proposte - proposals

Pensioni d’oro – Golden pensions


In quest’ultima settimana è risonuonata per la rete l’ennesima denuncia delle pensioni d’oro che tanto infastidiscono gli italiani, forse perché ci siamo accorti che in giugno Monti ha accantonato l’idea di mettere un tetto (6 mila euro) alle pensioni. In compenso però voleva tagliare i buoni pasto risparmiando la folle cifra di 10 milioni l’anno.

In the last week the net reverberated on the net yet another protest about the golden pensions that annoy so much italians, perhaps also because they realized that mr. Mario Monti instead of  cutting those above 6000€/month he planned to cut the food stamps of public employees, with the incredible estimated saving of 10 millions a year.

Il Fatto Quotidiano scrive che queste pensioni d’oro sono 100.000  per un costo annuo di 13 miliardi e che i risparmi possibili sarebbero superiori a 7 miliardi l’anno, cidando un articolo del blog di Beppe Grillo. Certo sapere che Giuliano Amato prende 31.000 euro lordi mese Oliviero Diliberto 7.959 euro dall’età di 51 anni, Franco Giordano 6.203 euro dall’età di 50 anni, Veltroni 9.000 euro da quando aveva 49 anni, come dire fa incazzare un po’.

Now the (italian) newspaper Il Fatto Quotidiano writes that these golden pensions are 100.000 having an yearly cost of 13 billion a year and that the possible savings are above  7 billion a year, citing an article in Beppe Grillo’s blog. Knowint that Giuliano Amato gets a pension of  31.000 € per month, Oliviero Diliberto 7.959 € since he was 51 years old, Franco Giordano 6.203€ since  50, Walter Veltroni 9.000€ since  49 years old…. how can I say? It’ pisses off. Just a little.

Come mio solito ho cercato i dati alla fonte, trovando  in “Trattamentattamenti pensionistici e beneficiari” (qui in copia locale) dal sito dell’Istat questa sugosa tabellina (l’ho dovuta ricopiare a mano dato che fanno i PDF con attrezzi quantomeno subottimali )

As usual I tried to get the data from the actual sources, finding in “Trattamentattamenti pensionistici e beneficiari” (here a local copy) from Istat site this juicy little table:

Montly pension Retired males Amount M€ % Average pension Retired femals Amount M€ % Average pension Retaired Amount spent % Average pension
<250 391.078 576.274 0,4% 123 380.153 617.745 0,5% 135 771.231 1.194.019 0,5% 129
250-500 562.394 2.420.382 1,7% 359 1.075.701 4.886.309 4,3% 379 1.638.095 7.306.691 2,8% 372
500-750 837.628 6.231.047 4,3% 620 2.198.180 15.860.833 14,0% 601 3.035.808 22.091.880 8,6% 606
750-1000 952.945 9.885.984 6,9% 865 1.197.794 12.273.238 10,8% 854 2.150.739 22.159.222 8,6% 859
1000-1250 864.912 11.676.649 8,1% 1.125 1.236.653 16.665.488 14,7% 1.123 2.101.565 28.342.137 11,0% 1.124
1250-1500 934.397 14.373.494 10,0% 1.282 882.853 14.403.063 12,7% 1.360 1.817.250 28.776.557 11,2% 1.320
1500-1750 797.691 15.509.888 10,8% 1.620 601.489 11.679.080 10,3% 1.618 1.399.180 27.188.968 10,6% 1.619
1750-2000 624.857 14.011.832 9,7% 1.869 404.728 9.078.191 8,0% 1.869 1.029.585 23.090.023 9,0% 1.869
2000-2250 497.768 12.665.638 8,8% 2.120 302.677 7.700.353 6,8% 2.120 800.445 20.365.991 7,9% 2.120
2250-2500 356.272 10.129.358 7,0% 2.369 199.188 5.647.850 5,0% 2.363 555.460 15.777.208 6,1% 2.367
2500-3000 440.294 14.385.273 10,0% 2.723 190.765 6.193.989 5,5% 2.706 631.059 20.579.262 8,0% 2.718
>3000 597.010 31.972.730 22,2% 4.463 179.599 8.626.067 7,6% 4.002 776.609 40.598.797 15,8% 4.356
Totals 7857246 143838549 8849780 113632206 16.707.026 257.470.755

Notate le cifre in grassetto: il 32.3% della spesa maschile avviene nelle pensioni oltre i 2500Eur (23,8% dalle spesa globale). Ora che il nostro buon Monti come si dice dalle mie parti ciurli nel manico ovvero ci prenda in giro è quasi evidente per chiunque abbia più di tre neuroni.

Pleate notice the numbers in bold: 32.3% of the male expenses comes from pensions above 2500€/month weighing 23,8% of overall expenditure. Mario Monti has been rector of  the most important italian economic univerity, he worked for the most important banks, in the  Goldman Sachs,  Moody’s, among the other. It’s manifest that he knows where to cut.

Ora la cosa scoccerà molto a chi prende le grasse pensioni. Lo sapete come si faceva a risparmiare l’IMU sulla prima casa? Bastava calmierare le pensioni a 3000E/mese… cazzo c’è la crisi, tremila euro al mese non ti bastano? Le 31972730000 – 597010*3000*12 = 10 milardi 480 milioni di euro l’anno. Ripeto.

DIECI MILIARDI E QUATTROCENTO OTTANTA MILIONI L’ANNO.

Altro che revisione della spesa – con un anglismo spending review! Ha tutti gli strumenti per tagliare. Sà benissimo cosa e dove tagliare. E non lo fa. Il buon Pio XI sosteneva che “a pensar male si fa peccato ma non si sbaglia” (sì, Andreotti l’ha copiata per quel che mi risulta).

It will be very annoying for people getting those fat, obese pensions, but a little trick to get most of the money he squeezed out of italian economy was to capping pensions to 3000€/month. Aren’t three thousand euros per month enough, they are? Many, many italian families lives with much less… the math is quickly done: 31972730000 – 597010*3000*12 = 10 billion 480 millions Euro per year. I repeat

Cap the italian pensions to 3000 € per months and you will get saving for TEN billions and half per year.

Spending review? His spending review is a joke, even a jack ass.! He has all the tools to cut all the wastes. He perfectly knows where and what to cut. But he don’t do that. Ha tutti gli strumenti per tagliare. Sà benissimo cosa e dove tagliare. E non lo fa.  Pio XI once saif that  sosteneva che “to think the worst is a sin but not mistaken” (yea, Andreotti copied it as far as I know).

Non c’è bisogno di scomodare la statistica e le distribuzioni di probabilità per capire che il denaro speso per le pensioni maschili sopra i 3000 euro mensili siano un’aberrazione, anche tenendo conto di una concentrazioni di ricchezza o di retribuzione (vedi la legge di potenza e la regola di Pareto:  il 20% della popolazione detiene l’80% della ricchezza).

In questo caso l’andamento delle pensioni femminili dà una immagine più “simmetrica” ed aderente a quelle che ci si aspetterebbe se la distribuzioni delle pensioni – specie maschili – non fosse ammorbata da sprechi e clientelismi decennali.

I don’t need to use statistics, probability distributions  to understand that the money spent on male pensions of more that  3000€ a month are an aberration even keeping in count for richness concentration  (according to the 80/20 Pareto principle)

In this case the trend of female pensions gives a more symmetric, unbiased view, similar to what one will expect modelling the problem with widely accepted statistical distributions.

The golden pensions are entangled by decades of waste and nepotism. We just need to cut them off.

Dear frau Merkel, please ask Monti to cut golden pension capping them at 3000€/month!

Grandemente esagerata?


There have been increasing signs of a real and sustained revival of Christian-themed enthusiasm in Europe, hardly reported and barely noticed in press.

Sorgente: Reports Of Christianity’s Death In Europe Have Been Greatly Exaggerated

Stasera me la leggo con calma. Spero sia vero!

Continua a leggere “Grandemente esagerata?”


L’adozione dell’iper-consumo porta con sé delle spiacevoli conseguenze sia per l’ambiente che per gli esseri umani.
L’iper-consumo, infatti, necessita di un’altrettanta dannosa iper-produzione, anch’essa del tutto evitabile, in quanto la sua eliminazione, nella giusta ottica, non diminuirebbe la qualità della nostra vita ma, al contrario, l’aumenterebbe.
Si pensi all’assurdità dei prodotti usa e getta; o agli elettrodomestici, la cui durata di vita media, all’avanzare delle conoscenze scientifico-tecnologiche, si accorcia invece di allungarsi; o a tutti quegli oggetti che hanno l’inspiegabile vizio di rompersi allo scadere della garanzia.
Non si tratta di fenomeni casuali, ma dei riflessi di una società malata di profitto, che cerca di aumentare i ritmi di consumo.
L’iper-produzione di beni ed energia contribuisce ad aggravare l’inquinamento ambientale e il depauperamento delle risorse disponibili.

(Source: disobey11) via scarligamerluss

L’iper-consumo

Pubblicato in: Bel Paese di merda, MaGGistratura

No, nessuna bufala.


Mauro Pelella fa il suo lavoro (guardia giurata) uccidendo due rapinatori: 11,4 anni di carcere e perde il lavoro. Remi Nikolic (ROM!) uccide volontariamente un vigile da sopra un SUV rubato: gli regalano una borsa lavoro presso la Scala di Milano

Ah, Vazzista, xenofobo, populista, non controlli le fonti, nell’era della post verità non conta la notizia, il messaggio serve solo per affermare la propria teoria.

Frasi come queste mi vengono rinfacciate quando si affermano verità scomode – tipo quando ricordo che l’aborto è un omicidio. Legale ma è un omicidio. Ma di questo, dopo.

Continua a leggere “No, nessuna bufala.”