Io, donna ebrea, sto dalla parte del burkini. A una condizione


Gheula Canarutto Nemni

Schermata 2016-08-18 alle 22.02.23L’ebraismo si basa su un principio fondamentale. Il libero arbitrio. La possibilità di ogni individuo di intraprendere la propria strada.

La Torah, la legge ebraica, suggerisce una via. Sta poi all’essere umano, uomo o donna che sia, seguirne o meno il suggerimento.

Nessuno impone di mangiare kasher, né di rispettare lo shabat.

Nessuno impone di mettere la kippah o di coprire il proprio corpo in spiaggia.

In Israele ci sono spiagge separate per uomini e donne, spiagge miste, spiagge libere e spiagge sorvegliate. Ognuno è libero di scegliere la spiaggia che più gli piace.

Sono ebrea e indosso un costume modesto per andare al mare. Copre le braccia fino al gomito, le gambe fino al ginocchio. Lo indosso per scelta. Non pensavo che il mio costume un giorno avrebbe fatto notizia, finendo sui titoli di tutti i giornali de mondo come minaccia ai valori occidentali.

Tra il burkini e il…

View original post 394 altre parole

Modulo di richiesta…


Premessa importantissima: codesta è una celia, una celia oramai antichissima, era già vecchia dieci anni fa! Conseguentemente non tediatemi con sciocche accuse e strilli. Rideteci su.

Modulo di richiesta per la cittadinanza Lombarda

Uffisi immigrasiun
Piasa del Domm, 50
20100 MILAN (PADANIA)

EL’ SUTUSCRITT……………………………………………
NAT’ A……………………………………… (TERONIA)
EL DI’ DE……………………………………………
FORTUNATAMENT DUMICILIA`………………………………

Continua a leggere

Stato onnipotente e predatore…


leviatanoHo letto questa parodia, ho sorriso e poi mi sono intristito.

È scritta bene e fa sghignazzare, fino a quando non ti accorgi che nonostante la parodia ironica c’è del vero.

Io credo nello Stato Onnipotente
predatore del cielo e della terra
e di tutte le cose visibili e invisibili

Credo in un solo estorsore
socialdemocratico fatto da Dio
autoeletto per altri prima di tutti i secoli

Continua a leggere

Ridatecela!


Bossi-e-Maroni-negli-anni-doroL’Intraprendente titolava “Ridateci la Lega”, come posso non sottoscrivere?

Sì, ridatemi il movimento che voleva liberare la mia terra dal gioco di uno stato ladrone e predatore, un’istituzione malvagia, lontana ed assente quando c’è da aiutare e da sostenere i suoi cittadini ma assillante ed asfissiante quando deve venire a cavarti il sangue con le tasse.

Continua a leggere

Un privilegiato…


Deportati? Personalmente, ho dovuto emigrare a Berlino (da Milano), imparare il tedesco e cambiare lavoro inventandomelo, a 63 anni. Figuratevi quanta comprensione possa avere per questi statali, con lo stipendio assicurato per merito del governo Renzi su cui peraltro inveiscono, che si lamentano con toni apocalittici per non trasferirsi dove ci sarebbe (forse) bisogno del loro mestiere.
Già, il loro mestiere, a cui evidentemente tengono meno che alla loro abitudine, preferirebbero stare al paesello a insegnare a nessuno, cioè a essere pagati per nulla. C’è da chiedersi cosa possano insegnare, quale livello morale, quale senso reale della vita comunicheranno questi docenti ai temo sfortunati ragazzini cui verranno assegnati.
Matteo Stefano Vitale

http://www.ilfoglio.it/lettere/lettera_del_giorno.htm

privileggiato! polentone razzista! asociale! libemerda !!!!!

(via abrringoworld e toscanoirriverente)

Continua a leggere